Lavoro

Minervini a Decaro: “Già convocato tavolo per lavoratori Oasis”


Di:

L'assessore Guglielmo Minervini alla CCIA di Foggia (archivio, image N. Saracino)

Bari – “STIAMO seguendo da vicino la vicenda dei lavoratori della Oasis. Esorto il capogruppo Decaro ad essere più preciso per non ingenerare distorte letture dei fatti”. L’assessore alle infrastrutture e mobilità Guglielmo Minervini risponde così alla nota del capogruppo del Partito democratico. La vertenza dei lavoratori della Oasis che si occupano della gestione del carico e scarico dei bagagli e della pulizia degli aeromobili negli scali di Bari e Brindisi è stata già oggetto di un incontro nella sede dell’assessorato alle infrastrutture con Aeroporti di Puglia, il Consorzio Aviation Services – GH Napoli, l’Alitalia e i rappresentanti sindacali di categoria di Cigl, Cisl, Uil e Ugl.

“Il 29 marzo – ricorda l’assessore – abbiamo promosso l’incontro da cui è scaturita una prima proroga per i lavoratori e l’impegno della GH a limitare gli esuberi del personale. La società sta disattendendo tale accordo pertanto abbiamo già riconvocato al tavolo le parti venerdì 4 novembre”. “Con meno fretta – spiega Minervini – a Decaro non sarebbe sfuggito che Aeroporti di Puglia è vittima e non responsabile della scelta imputabile esclusivamente alla società GH, alla quale Alitalia, a seguito di una rimodulazione dei servizi aeroportuali a terra ha autonomamente affidato tali servizi, in precedenza appannaggio del personale della Oasis, senza l’inserimento di alcuna clausola sociale. Avevamo raggiunto l’accordo che consentiva di ridurre gli effetti di una scelta discutibile da parte di Alitalia, adesso torniamo al tavolo ancora una volta pronti a salvaguardare i lavoratori”.


Redazione Stato

Minervini a Decaro: “Già convocato tavolo per lavoratori Oasis” ultima modifica: 2011-11-02T18:38:27+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This