Cronaca

Terremoto Subappennino, De Leonardis: “edifici ancora puntellati”


Di:

Comune di Casalnuovo Monterotaro

Comune di Casalnuovo Monterotaro (St, archivio)

Foggia – “SONO passati nove anni ormai dal terribile terremoto che la mattina del 31 ottobre 2002 ha devastato l’area interna del Molise e parte del Subappennino dauno, e nonostante gli impegni, le promesse, le risorse erogate siamo ben lontani dal ripristino della normalità in comuni ancora e sempre caratterizzati da edifici puntellati e da tracce ancora ben presenti di un evento così drammatico”. Giannicola De Leonardis, presidente della settima Commissione Affari Istituzionali della Regione Puglia, condivide pienamente e fa suo l’appello lanciato dal sindaco di Casalnuovo Monterotaro, Pasquale De Vita, “per non abbandonare, passata l’attenzione iniziale e la corsa alla solidarietà, un territorio già da troppo tempo alle prese con tali e tanti disagi da permettere all’intera regione l’inserimento tra quelle ad Obiettivo 1 da parte dell’Unione Europea, e quindi l’ottenimento di cospicue risorse comunitarie che dovrebbero essere appunto mirate a colmare il gap evidente tra quelle aree e altre più fortunate. Occorre quindi reperire ulteriori risorse per completare l’opera di ricostruzione dei paesi colpiti dal sisma, magari proprio attraverso quote dei fondi Fas visti i tagli e le ristrettezze imposte dal Governo nazionale, destinate a incidere pesantemente sul bilancio regionale: come amministratori non possiamo venir meno al nostro dovere di garantire risposte concrete ed efficaci a cittadini che hanno pari diritti e pari dignità, e dobbiamo proseguire nell’azione avviata negli scorsi anni e restituire al Subappennino ferito a morte anima e decoro, oltre che una propria identità a comunità che chiedono soltanto di tornare a vivere nel presente e nel futuro allontanando finalmente le angosce e i fantasmi del recente passato” sottolinea De Leonardis. “Comunità che da nove anni sono alle prese con una ferita aperta e sanguinante, e che hanno sempre preferito la compostezza e l’operosità alle proteste eclatanti e alle urla. Ma che non possono essere ulteriormente penalizzate da un atteggiamento civile ed esemplare” la sua conclusione.


Redazione Stato

Terremoto Subappennino, De Leonardis: “edifici ancora puntellati” ultima modifica: 2011-11-02T19:54:06+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This