Lavoro

Ulivi, Nicastro: approvata delibera per tutela


Di:

Ulivi, contrada Pace, Monte Sant'Angelo (image Stato, archivio)

Bari – “IN termini di garanzia del patrimonio degli ulivi monumentali della nostra regione abbiamo inteso modificare il testo attualmente in vigore eliminando dall’art.15 il riferimento al 31 dicembre 2011 che avrebbe potuto determinare una deregulation nelle more del completamento del censimento delle piante in corso”. Così l’Assessore Lorenzo Nicastro commenta la delibera di giunta approvata nella seduta di questo pomeriggio per la modifica e l’integrazione della legge 14/2007. Tra le altre modifiche proposte dal governo regionale e portate in giunta dall’Assessore alla qualità dell’ambiente anche l’inserimento – all’interno della commissione – di un rappresentante del’Amministrazione comunale sul cui territorio ricade l’intervento proposto ed una precisazione (all’art. 13) sulle opere di miglioramento fondiario nei terreni con presenza di ulivi monumentali, da eseguirsi “senza arrecar danno alle piante esistenti”.

“Siamo convinti che il patrimonio degli ulivi monumentali sia un dono della nostra terra da preservare, evitando che il raggiungimento di un termine temporale fissato 4 anni fa potesse in qualche modo dare la stura a possibili interventi di edilizia disordinata. Rimaniamo convinti – conclude l’assessore – che gli ulivi siano una risorsa da valorizzare, non un peso e che essi vadano inquadrati in una visione più ampia della nostra terra, in termini paesaggistici, agricoli, turistici, culturali ed economici”.


Redazione Stato

Ulivi, Nicastro: approvata delibera per tutela ultima modifica: 2011-11-02T19:57:58+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This