CulturaStato news
A cura di Ferruccio Gemmellaro

Ma dal 1977 a tutt’oggi che cosa è stato fatto dalla classe politica?

Di:

Questo che segue è uno stralcio di un mio servizio riportato sul “Gazzettino di Venezia – Cronaca di Treviso” il 24 ottobre 1977, a seguito di una visita con intervento del ministro del lavoro Tina Anselmi a Silea di Treviso, rivolto ai giovani.

“ \…\ Per situazione eccezionale, il ministro ha inteso la crisi economica che ha cause comuni a tutti i paesi industrializzati. Tanto è vero che in dicembre i ministri di venti Paesi si riuniranno per cercare una soluzione globale ai molteplici problemi posti dall’attuale situazione economica. Tra le cause principali della crisi, elencate dal ministro, vi sono la fine del colonialismo politico ed economico, e l’aumento galoppante del costo del petrolio, monopolio quasi esclusivo degli arabi, i quali consapevoli del fatto che tale egemonia non potrà durare ancora moltissimo, intendono continuare a servirsi di esso per consolidare la loro economia in modo che essa possa sopravvivere all’esaurimento dei pozzi. Il ministro ha accennato che i sintomi di ripresa già si manifestano, ma che dovrebbero diventare tangibili con l’anno prossimo. L’on. Tina Anselmi ha continuato asserendo che il problema dell’occupazione giovanile nasce dalla riconversione e dalla ristrutturazione industriale e dallo sfasamento esistente tra ciò che la scuola ha preparato e ciò di cui la nazione ha effettivamente bisogno \…\

Il ministro, in chiave ancora ottimistica, aveva anche affermato che identici problemi assilleranno l’Europa intera presumibilmente sino al 1985 e aveva concluso ricordando che il 58% dei giovani laureati o diplomati erano in cerca di lavoro.

(A cura di Ferruccio Gemmellaro, Meolo 02.11.2016)



Vota questo articolo:
0

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati