Stato prima
Gesto poliziotto: 'Vita ha troppi problemi',ha chiamato colleghi

Uccide moglie e due figlie e si suicida

L'uomo, Mauro Agrosì, poliziotto da anni passato nei ruoli tecnici del reparto mobile di Bolzaneto, ha lasciato una lettera in cui spiega che la vita ha troppi problemi

Di:

(ANSA) – GENOVA, 02 NOV – Un poliziotto di 50 anni ha sparato, uccidendole, alla moglie e alle due figlie, poi ha telefonato alla polizia confessando il gesto e si è suicidato. La strage poco prima delle 7 di stamane in una casa di Cornigliano, in piazza Conti. L’uomo, Mauro Agrosì, poliziotto da anni passato nei ruoli tecnici del reparto mobile di Bolzaneto, ha lasciato una lettera in cui spiega che la vita ha troppi problemi. Ai poliziotti del 113 ha detto: “Venite a casa mia, vi lascio la porta aperta, ho ucciso tutti”.



Vota questo articolo:
1

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati