CerignolaCronaca
Susanna Camusso taglierà il nastro dello spazio dedicato allo studio e alla ricerca

Cerignola. Inaugurazione biblioteca di Casa Di Vittorio


Di:

Cerignola, 02.11.2017. Casa Di Vittorio apre al pubblico la biblioteca allestita all’interno della sede dell’associazione e lo fa nel giorno del 60° anniversario della scomparsa di Peppino.

Il 3 novembre, alle 17.50, sarà Susanna Camusso, segretaria generale della Cgil, a tagliare il nastro all’ingresso del nuovo spazio dedicato alla cultura e allo studio. Accolti dalla direttrice dell’associazione Giovanna Zunino, ci saranno anche il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano, il sindaco di Cerignola Franco Metta e ilpresidente della Fondazione Di Vittorio Fulvio Fammoni.

La Biblioteca ha un patrimonio di circa 1.500 volumi suddivisi in 28 aree tematiche, risultato dell’aggregazione sistematica del lascito di Baldina Di Vittorio, figlia di Giuseppe e fondatrice dell’associazione, del fondo Musso-Moretti, della collezione del cerignolano Michele Sacco e di altri volumi donati o in corso di donazione da parte di altri cittadini di Cerignola.
Inoltre, è possibile consultare su supporto informatico l’intera collezione de ‘La Voce degli Italiani’, il quotidiano dell’emigrazione italiana in Francia, pubblicato a Parigi nel biennio 1937-39 e diretto da Giuseppe Di Vittorio. La raccolta, frutto del lavoro di ricerca storica coordinato da Giuseppe Bernardo Milano e dell’attività degli universitari che hanno partecipato al servizio civile, offre uno spaccato della vita di chi era emigrato per motivi economici o politici e consente di apprendere e comprendere meglio l’attività dei massimi dirigenti politici antifascisti negli anni cruciali che precedettero la Seconda Guerra Mondiale.

L’inaugurazione della Biblioteca di Casa Di Vittorio segue l’iniziativa organizzata dall’associazione con diverse scuole cerignolane sul tema: Di Vittorio e la Costituente / Il lavoro è libertà.

A partire dalle 9.30, nella sala consiliare Giuseppe Di Vittorio del Municipio di Cerignola, si svolgerà il confronto tra studenti e insegnanti sulle attività svolte e su quelle da svolgere per proseguire il lavoro con il supporto dell’Istituto Pugliese per la Storia dell’Anifascismo e dell’Italia Contemporanea. In apertura dei lavori sarà presentata un’elaborazione di quanto fatto dai ragazzi con il supporto dei docenti e dei ricercatori.

Questa iniziativa è organizzata in collaborazione con: Comune di Cerignola, Cgil Puglia, Cgil Foggia, IPSAIC e Centro Sociale Evangelico.

Cerignola. Inaugurazione biblioteca di Casa Di Vittorio ultima modifica: 2017-11-02T15:30:28+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
1

Commenti


  • Redazione

    A 60 ANNI DALLA SCOMPARSA DI GIUSEPPE
    DI VITTORIO, DOMANI EMILIANO A CERIGNOLA

    Domani venerdì 3 novembre il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano sarà a Cerignola per partecipare alle iniziative ij ricordo del sindacalista cerignolano Giuseppe Di Vittorio, in occasione del 60esimo anniversario della sua scomparsa.
    Emiliano alle ore 17.00 interverrà all’evento di ricollocamento dell’opera “Giuseppe Di Vittorio e la condizione del Mezzogiorno”, lo storico murale realizzato dagli artisti Ettore de Conciliis e Rocco Falciano. L’opera, restaurata, verrà riposizionata all’interno della piazza adiacente lo storico “piano delle fosse granaie”, simbolo della storia bracciantile della città di Cerignola.

    Il recupero dell’opera è l’atto conclusivo di un progetto durato oltre un anno, prodotto dalla partecipazione attiva di numerose cooperative ed associazioni che si sono spese per la realizzazione di numerose attività per ricordare l’impegno di Vittorio.

    A seguire, alle ore 18.00 Emiliano parteciperà al convegno al Teatro Mercadante su “Lavoro, diritti, democrazia. Valori senza tempo”.

    Ad entrambe le manifestazioni, organizzate dalla CGIL, parteciperà il segretario nazionale Susanna Camusso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi