ManfredoniaMonte S. Angelo
"Il segretario uscente, Donofrio ha scelto autonomamente di non continuare il suo rapporto con il nostro Comune"

D’Arienzo “Incarico a Rignanese? Polemica spicciola. E in futuro…”

"Ad oggi il nostro Ente si avvale del cosiddetto “scavalco” del segretario comunale di San Giovanni Rotondo in attesa che si formalizzi una convenzione e la nomina del nuovo segretario"


Di:

Monte Sant’Angelo, 02.11.2017. ”E’ una polemica spicciola. Innanzitutto perché “Ad interim”, letteralmente, significa “nel frattempo”. Poi perché, di solito, l’ufficio contenziosi fa riferimento agli Affari Generali. Tengo a precisare anche che il segretario uscente, Donofrio, che ringrazio per il lavoro svolto, ha scelto autonomamente di non continuare il suo rapporto con il nostro Comune”.

Così a StatoQuotidiano il sindaco di Sant’Angelo, Pierpaolo D’Arienzo, in seguito alle polemiche emerse per l’incarico “ad interim” affidato al Responsabile del settore Affari Generali, Rag. Mimmp Rignanese, di Responsabile dell’ufficio contenzioso e contratti del Comune di Monte Sant’Angelo. Si ricorda come a Rignanese “spettano le funzioni e le attribuzioni di cui agli artt. 107 e 109 del D.lgs 267/2000”.

“Ad oggi – spiega D’Arienzo a StatoQuotidiano -, il nostro Ente si avvale del cosiddetto “scavalco” del segretario comunale di San Giovanni Rotondo in attesa che si formalizzi una convenzione e la nomina del nuovo segretario. Voglio sottolineare che questa è una prassi molto diffusa per le Amministrazioni di nuovo insediamento. Per evitare danni erariali a carico dell’Ente abbiamo quindi dovuto affrontare di petto la questione per cercare rimedio ai centinaia di contenziosi e debiti fuori bilancio in scadenza”.

Infine una risposta sulle critiche mosse al primo cittadino per la mancata sostituzione dei Capisettori. “In merito alla nuova organizzazione degli uffici e dei servizi, infine, siamo già al lavoro per rendere il Comune di Monte Sant’Angelo sempre più efficiente ed efficace nell’azione amministrativa”.

Redazione StatoQuotidiano.it

D’Arienzo “Incarico a Rignanese? Polemica spicciola. E in futuro…” ultima modifica: 2017-11-02T23:06:03+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
11

Commenti

  • E il corvo? Che fiducia possono avere i cittadini?


  • luciano

    Caro sindaco i cittadini sanno chi e rignanese e sanno cosa fa ma forse tu non lo sai ancora non e competente su nulla stai certo che ti metterà nei guai


  • Delpiero

    Tra poco scavalca anche te!


  • EX SIMPATIZZANTE PD

    Una risposta non abbastanza soddisfacente ed evasiva Sindaco noi stiamo
    parlando di un Caposettore che doveva essere sostituito e questo l’ha detto Lei durante la campagna elettorale,poi un’altra cosa durante il primo consiglio comunale ha assegnato delle deleghe ai consiglieri di maggioranza e se non sbaglio la delega al contenzioso era stata affidata al consigliere MICHELE GUERRA AVVOCATO quindi aveva tutti i requisiti per difendere i contenziosi in scadenza.Sindaco ne “INVENTI” un’altra di risposta MI AVETE PROFONDAMENTE DELUSO SONO PENTITO DI AVERVI VOTATO.


  • Alessandro

    Il problema principale è che c’è ancora un dirigente che scriveva lettere firmandosi con i nomi di noi cittadini ignari.


  • nikola

    ahahaah, polemica spicciola. E’ tutta polemica spicciola per il sindaco incompetente politicamente. Polemica spicciola per te è pure il tuo stipendio portato ad euro duemila netti? Peccato che l’ammontare dell’aumento del tuo stipendio non sono spiccioli. Sono tanti soldi che pagheremo noi cittadini con l’aumento dello spazzamento. e altro. Vergogna!!!!!!


  • povero PD

    IL COMUNE DI MONTE SANT’ANGELO E’ STATO SCIOLTO PER I SEGUENTI MOTIVI.

    – (…) assumono quindi rilievo situazioni non traducibili in episodici addebiti personali ma tali da rendere, nel loro insieme, plausibile, nella concreta realtà contingente e in base ai dati dell’esperienza, l’ipotesi di una soggezione degli amministratori locali alla criminalità organizzata (VINCOLI DI PARENTELA o affinità, rapporti di amicizia o di affari, frequentazioni), e ciò anche quando il valore indiziario degli elementi raccolti non è sufficiente per l’avvio dell’azione penale o per l’adozione di misure individuali di prevenzione (…).

    -…i RAPPORTI DI PARENTELA e di frequentazione richiamati nella relazione prefettizia, costituiscono dunque elementi concreti, univoci e rilevanti”.

    COMUNQUE QUESTA SENTENZA, E IN SPECIAL MODO LE PARTI CHE HO RIPORTATO, RAPPRESENTA UN PRECEDENTE PER TUTTI GLI ALTRI AMMINISTRATORI!


  • Mariangela

    Hai ancora la faccia tosta di parlare?


  • monfuose

    Sarà anche spicciola, a suo modo di vedere, ma i fatti sono ben concreti e tangibili. Di spicciolo ormai in quel paese (ahimé o per fortuna, lontano da me che ho scelto di fuggire per non compremettere la mia persona e la mi dignità) c’è solo la vostra coerenza. Faccio appello a quanti, e so che ce ne sono, a Monte sono ancora dalla parte della giustizia vera e dell’intransigenza morale: ribellatevi, fate in modo che questa gente resti sola, non affidatevi più a loro, non chiedetegli favori, favoretti, scorciatoie, piaceri ecc… Lasciateli nella loro brodaglia. Organizzatevi in associazioni e tagliateli fuori dalle decisioni comunitarie che contano. Senza di voi loro sono zero. Verranno a richedervi di votarli promettendovi chissà cosa ma voi dovrete essere più forti, più tenaci, di parola (come i veri montanari) e dovrete mandarli lì dove sapete. Hanno rovinato un luogo, un paese, il futuro e il presente di molti ma non potranno rovinare ciò che di buono ancora c’è: la determinazione e il coraggio dei montanari. Ma questo dipende solo da voi, cari ex compaesani. Un saluto affettuoso.


  • Legalità

    Rapporti di parentela? Sindaco ne sai qualcosa in merito?


  • Frikill

    Un Sindaco giovanissimo e “pulito” come Lei avrebbe dovuto chiudere con le collusioni del passato .Mimmo Rignanese ?Mah…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi