Foggia
"L'immagine che apre questa Lettera Meridiana è tratta da una locandina affissa nella Chiesa di Sant'Eligio"

L’intervista impossibile di Savino Russo a don Antonio Silvestri

"L'immagine che apre questa Lettera Meridiana è tratta da una locandina affissa nella Chiesa di Sant'Eligio"


Di:

”Tre anni fa, il 2 novembre 2014, saliva al cielo Savino Russo. Mio amico fraterno, compagno di strada e di fede, è stato un grande disegnatore e grafico, un artista, un intellettuale particolarmente attento alla necessità di difendere e valorizzare l’identità di Foggia, custodendone la memoria.

Tra gli impegni che hanno caratterizzato più profondamente l’attività di ricerca di Savino c’è stata la passione per don Antonio Silvestri, il sacerdote vissuto a cavallo tra il Settecento e l’Ottocento, morto in odore di santità durante la terribile epidemia di colera del 1837.

Voglio ricordare Savino nel terzo anniversario del suo ritorno alla Casa del Padre pubblicando l’intervista impossibile a don Antonio che scrisse per il settimanale della diocesi, Voce di Popolo: un pezzo brioso e divertente (il prete risponde alla intervistatrice in perfetto dialetto foggiano) che ricostruisce in modo molto preciso e dettagliato gli episodi più significativi della vita del “prete dell’impossibile”.

L’immagine che apre questa Lettera Meridiana è tratta da una locandina affissa nella Chiesa di Sant’Eligio. Vi compare il logo del Foggia perché ne fu autore proprio Savino Russo, nella sua multiforme attività di grafico e disegnatore.

Buona lettura”.

fonte letteremeridiane.blogspot.it
A cura di Geppe Inserra

L’intervista impossibile di Savino Russo a don Antonio Silvestri ultima modifica: 2017-11-02T11:47:57+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi