Foggia
Stage di Krav Maga

Antibullismo e antiaggressione femminile: stage a Foggia

Il Krav Maga - nato come programma di addestramento accelerato per i soldati dello stato di Israele - è senza dubbio il sistema di autodifesa più diffuso tra le Agenzie di sicurezza ed i corpi speciali di molti Paesi

Di:

Foggia. Il 18 dicembre 2016 si terrà a Foggia uno Stage di Krav Maga presso la palestra New Fight Gym sita in Via San Severo Km 1,500. Lo stage organizzato dall’Istruttore Mario CAGIANO della sezione locale dell’Accademia Nazionale Self Defence con la collaborazione di Istruttori ed atleti delle sezioni di Basilicata e Campania, sarà coordinato dal Docente Sergio PIZZICHILLO di Potenza alla presenza del Presidente dell’Accademia Nazionale Self Defence Enrico ROSA.

Il Krav Maga – nato come programma di addestramento accelerato per i soldati dello stato di Israele – è senza dubbio il sistema di autodifesa più diffuso tra le Agenzie di sicurezza ed i corpi speciali di molti Paesi (Mossad, FBI, CIA, MI6, Navy Seal ecc. solo per citarne alcuni).

Per la sua semplicità e facilità di apprendimento, oltre che per la sua efficacia, il Krav Maga viene ritenuto come il miglior sistema di autodifesa in assoluto.
Ciò consente a chiunque di praticare tale disciplina a prescindere da età, sesso, preparazione atletica e dall’avere o meno esperienze pregresse in arti marziali o sport da combattimento.

Il Krav Maga seppur nato per esigenze militari si adatta facilmente a molteplici situazioni quali:
– autodifesa civile;
– antiaggressione femminile;
– antibullismo.

La manifestazione aperta a tutti vedrà la partecipazione di atleti provenienti da Puglia, Basilicata e Campania e tratterà i seguenti argomenti:
– gestione del conflitto verbale;
– tecniche di difesa da attacco a mani nude;
– tecniche di difesa da attacco con calci;
– tecniche di difesa da attacco con bastone.



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati