Manfredonia
Fotogallery a cura di Matteo Nuzziello

Manfredonia, Pomeriggio al mercato del pesce (ftgallery)


Di:

Manfredonia. Pomeriggio al mercato del pesce aal rientro delle barche da pesca.

FOTOGALLERY MATTEO NUZZIELLO

redazione stato quotidiano.it – riproduzione riservata

Manfredonia, Pomeriggio al mercato del pesce (ftgallery) ultima modifica: 2017-02-03T11:17:57+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
12

Commenti


  • Il nostro pesce fresco

    Che Spettacolo il nostro pesce, altro che ENERGAS e mostri vari…zaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa

  • E poi dice che uno non si butta a sinistra come diceva il grande TOTÒ a vedere queste delizie ricchezza inestimabile del golfo di Manfredonia di cui si parla pochissimo e si pubblicizza meno non ci sappiamo vendere neanche i prodotti che abbiamo .


  • Sipontino

    La vera ricchezza di Manfredonia peccato..in gran parte occulta al fisco.


  • La stazione fantasma di Manfredonia ovest (costata 2 milioni di euro)

    Si preferisce sponsorizzare il gpl con la squadra di calcio di Manfredonia e distributore di Gpl di fronte alla sede della sottoscritta altro che il pesce del golfo e le mozzarelli di bufala e i fichi d’india, farrate e scagliozzi.


  • Anonimo

    Prodotto superlativo bisognerebbe sponsorizzarlo di più apponendo il marchio DOC bisognerebbe gestire il prodotto tramite un consorzio di enti pubblici e farlo volare sulle tavole dei ristoranti stellati.Prendere esempio da prodotti come il prosciutto ed il parmigiano di Parma.


  • Cittadino consumatore.

    Mai uno scontrino fiscale..mai un etichetta di provenienza, mai una etichetta indicante se il prodotto è fresco o congelato, centinaia di addetti al settore pesca poveri sulla carta praticamente in mutande e non solo loro..


  • Michele L.t.

    Ho visto per la prima volta l’ asta del pesce al mercato ittico, bellissima piena di folclore e tradizione. Porterei la mia classe a vedere uno spettacolo a dir poco stupendo da cui poter estrapolare tutto il nostro passato sociale e culturale.A proposito , complimenti ai banditori.Formidabili,gli ultimi dei moicani.


  • Pescatore xxl

    Se solo noi come categoria ci tendessimo conto fella fortuna che abbiamo ad avere una struttura cosi ed un prodotto che è numero1 che purtroppo scendiamo nei magazzini.


  • Pescatore

    Adesso c’è disciplina e per fortuna entrano solo barche che portano il pesce migliore,compreso me.Andate nei magazzini compagni.Frcatv…..


  • Dino

    Il pesce e’ l’unica risorsa che il mare ci da’ da tempi remoti e ha sfamato tante e continua generosamente a nutrire le popolazioni .Un’ attivita’ che purtroppo nasconde sotto il tappeto,cioe’ i fondali, tanta roba in plastica, alluminio..,per non parlare delle reste che hanno asfissiato completamente i fondali. Le foto illustrate ci deliziato il cuore e gli occhi, pero’ c’e’ il rovescio della medaglia: tanto lavoro nel dividere i l pescato dalla plastica e non solo.Le istituzioni dovrebbero incentivare la raccolta dei rifiuti a mare e farli stoccare . I pescatori sono i veri spazzini del mare . Pero’ se portano a terra questi rifiuti rischiano una sanzione .
    Non dimentichiamo che nella catena umana sta entrando la plastica attraverso il pesce e non solo. Esso si ciba di microplastica scambiandola per nutrimento .Quindi teniamo il mare pulito come le nostre case perche’ ci nutre e anche per le popolazioni future che spero continueranno a trovare sostentamento.


  • incontro

    Manca sono il bianchetto al mercato,che passa sotto banco illecitamente e l’autorità che fa?


  • frizzerio

    Bruxelles approva il piano per la pesca al rossetto. Esposto ” Ora quote eque sul tonno rosso “

    Condividi Stampa Invia per email

    IF
    Il comitato tecnico scientifico economico per la pesca con sede a Bruxelles ha espresso parere favorevole all’unanimità sulla proposta italiana di piano di gestione nazionale per la pesca del rossetto nelle regioni Liguria e Toscana. Sarà quindi possibile esercitare la pesca al rossetto per un periodo di tre anni, fino al 2018, per le 76 barche liguri autorizzate, per il periodo fino al 31 marzo. Appena formalizzata la decisione europea, verranno indicate tempestivamente le modalità applicative per l’esercizio della pesca che potrà comunque riprendere.

    “Il via libera incassato da Bruxelles in maniera unanime al piano di gestione nazionale per la pesca del rossetto, di cui la Liguria è stata capofila e il cui format è stato poi preso a esempio da altri Paesi come la Spagna, è un primo passo importante, una sfida vinta per tutto il comparto della pesca ligure, ma anche il punto di partenza per raggiungere altri traguardi che restituiscano dignità ai nostri pescatori in quelle attività che fanno parte della tradizione ligure come la pesca al tonno rosso e al pesce spada” ha detto l’assessore regionale alla pesca Stefano Mai.

    Soddisfazione condivisa dal mondo della pesca ligure.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This