Foggia
Fp Cgil: la commissione tecnica istituita dalla Asl termini al più presto i lavori di ricognizione

Vertenza coop Futura, lavoratori attendono 30 mensilità

“C’era impegno a chiudere indagine entro il 3 gennaio, ora si proceda con celerità”

Di:

Foggia. ACCELERARE la conclusione dei lavori della Commissione tecnica di verifica istituita dall’Asl che avrebbe dovuto presentare già due mesi addietro un report sulla situazione contabile e la tenuta dell’assetto strutturale, organizzativo e funzionale della cooperativa Futura. E’ quanto hanno chiesto i lavoratori e la Fp Cgil – rappresentata dal segretario generale Mario La Vecchia e dal segretario provinciale Angelo Ricucci – al direttore sanitario della Asl di Foggia, Luigi Pacilli, a margine del sit-in indetto davanti la sede dell’azienda sanitaria a Foggia.

Come è noto i dipendenti della coop che gestisce per conto della Asl sette strutture socio sanitarie in Capitanata hanno accumulato oltre 30 mensilità arretrate, addirittura rivenienti dal 2007. Una condizione che affligge le famiglie degli operatori e anche le stesse comunità, al punto che al sit-in ha partecipato il sindaco di Monteleone di Puglia, Giovanni Campese, in rappresentanza anche dei primi cittadini di Panni e Anzano di Puglia, piccole comunità su cui si scarica il dramma di questi lavoratori. Mesi addietro solo l’intervento della Fp Cgil ha indotto la Asl a pagare direttamente alcuni arretrati, in sostituzione del datore di lavoro inadempiente, ma l’azione di altri creditori della coop ha impedito all’azienda sanitaria di continuare ad esercitare l’intervento sostitutivo.

In attesa di conoscere nel giro di pochi giorni le risultanze della commissione e la correttezza della gestione amministrativa della coop Futura, un altro mese è trascorso, facendo allungare la fila degli arretrati ai 70 dipendenti, che pur in assenza di garanzie e certezze per il futuro, continuano a svolgere con professionalità e abnegazione il loro delicato lavoro.

Redazione Stato Quotidiano.it



Vota questo articolo:
1

Commenti


  • Pasquale

    Caro Renzi, quando deciderai di eliminare queste forme di Cooperative nel mondo del lavoro che fanno solo da tramite con i vari datori di lavoro che servono soltanto a far abbassare gli stipendi dei lavoratori, e come questi casi far arricchire PADRONI di un sistema politico sfruttando i lavoratori?.
    Bisogna ripristinare l’ assunzione diretta da parte degli enti, e licenziarechi non fa il proprio dovere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi