Stato prima
Per bancarotta fraudolenta della società Divania

Chiesto processo per Profumo e Ghizzoni

"Il crac in questione è quello della società barese che fino a pochi anni fa vantava 430 dipendenti"


Di:

(ANSA) – BARI, 3 APR – Con l’accusa di bancarotta fraudolenta, la procura di Bari ha chiesto il rinvio a giudizio per 16 dirigenti di Unicredit, tra cui l’AD Federico Ghizzoni e il suo predecessore Alessandro Profumo, ora presidente di Mps. Il crac in questione è quello della società barese Divania che fino a pochi anni fa vantava 430 dipendenti. Secondo l’accusa, i vertici della banca hanno ingannato il proprietario di Divania, inducendolo a sottoscrivere 203 derivati che hanno portato la società al fallimento.

Chiesto processo per Profumo e Ghizzoni ultima modifica: 2015-04-03T14:29:09+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi