Sport
Si ferma a Udine la rincorsa del Napoli alla Juventus, con la formazione di Allegri, vittoriosa ieri sera con l'Empoli, che resta a 6 punti di vantaggio sui partenopei

L’Udinese ferma la corsa del Napoli

Balzo importante, e probabilmente decisivo, verso la salvezza, da parte di Atalanta e Genoa

Di:

Napoli. Si ferma a Udine la rincorsa del Napoli alla Juventus, con la formazione di Allegri, vittoriosa ieri sera con l’Empoli, che resta a 6 punti di vantaggio sui partenopei. I friulani, con De Canio in panchina, vincono 3-1 e si allontanano dalla zona calda della classifica, approfittando al meglio dello scivolone interno di ieri del Carpi. E’ stata una gara ricca di emozioni e tensioni, chiusa con 4 gol, 1 rigore sbagliato, 1 allenatore espulso e 9 cartellini gialli, con Higuain che, prendendone 2, ha lasciato anzitempo il match dopo esser salito a 30 centri stagionali. I padroni di casa partono forte e al 14′ passano in vantaggio grazie al rigore trasformato da Bruno Fernandes, sul quale Gabriel arriva senza riuscire a fermare il pallone che passa sotto il suo corpo. Passano solo dieci minuti e gli ospiti, col solito Higuain, arrivano al pareggio. Il centravanti argentino si fa trovare pronto al limite per riprendere una respinta della difesa friulana, scaraventando in rete il pallone con un violento destro. Per lui 30° gol in campionato, una cifra record mai raggiunta da nessun calciatore del Napoli in Serie A. Passa però un solo minuto e l’Udinese si ripresenta ancora dal dischetto, sempre con Bruno Fernandes (nell’occasione espulso Sarri per proteste). Questa volta però il numero 8 dei friulani si fa ipnotizzare dal portiere, che respinge la sua conclusione e ben si comporta anche sul successivo tentativo di Felipe. Gabriel però sul finire di tempo si complica la vita stoppando male un retropassaggio e favorendo il possesso palla per Zapata, che con un cross a centro area trova la splendida rovesciata vincente di Bruno Fernandes. Doppietta per lui e rigore sbagliato dimenticato grazie ad uno splendido gol in acrobazia. Nella ripresa il Napoli preme alla ricerca del pari per continuare l’avvincente duello con la Juventus, ma la formazione di Sarri non riesce a rendersi pericolosa dalle parti di Karnezis. E’ invece l’Udinese a trovare nuovamente la via del gol, con Thereau che arriva in acrobazia al 57′ su un traversone da destra per deviare in porta da pochi passi. Il Napoli prova la carta Mertens per Callejon, ma sale la tensione tra gli azzurri e a farne le spese è Higuain, che riceve un doppio giallo (61′ e 75′). Nei restanti minuti, sotto di due gol e in inferiorità numerica, il Napoli può ben poco contro una squadra che sotto la guida di De Canio sta rispettando in pieno la media inglese. (FONTE: LEGASERIEA)

(ANSA) – ROMA, 3 APR – La Roma vince 4-1 il derby in ‘casa’ della Lazio e, dopo la sconfitta del Napoli a Udine, si porta a soli quattro punti dal secondo posto. La Fiorentina non va oltre l’1-1 contro la Samp di Montella e vede i giallorossi allontanarsi ancora. Crolla il Milan, battuto 2-1 a Bergamo e ormai nel mirino del Sassuolo, che è a un solo punto di distacco.

BALZI IMPORTANTI VERSO LA SALVEZZA PER ATALANTA E GENOA. Balzo importante, e probabilmente decisivo, verso la salvezza, da parte di Atalanta e Genoa. I bergamaschi vincono in rimonta sul Milan dopo essere andati sotto dopo soli 5′ per il rigore trasformato da Adriano e concesso per fallo di mano di Stendardo. Pinilla avvia la rimonta con una spettacolare rovesciata al 44′, Gomez la concretizza al 63′ con una percussione verticale in area conclusa con un destro a fil di palo. A Marassi il Genoa realizza quattro gol al Frosinone, con Suso che va in gol tre volte e si guadagna il pallone della partita. Il tris lo realizza al 72′ Rigoni con un destro da centro area. Con le sconfitte di Carpi e Palermo si avvicina anche la salvezza per le formazioni di Gasperini e Reja. In classifica il Genoa sale a 37 punti, a +9 dal terzultimo posto, mentre l’Atalanta arriva a 36. (www.legaseriea.it)



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi questo articolo!