Sport
Dopo due anni, l’Atlético Madrid torna in finale di UEFA Champions League

Atlético Madrid ko ma felice: è di nuovo in finale

La squadra di Diego Simeone cade 2-1 sul campo del Bayern Monaco, ma si qualifica in virtù del successo 1-0 di sei giorni fa

Di:

Roma. Dopo due anni, l’Atlético Madrid torna in finale di UEFA Champions League. La squadra di Diego Simeone cade 2-1 sul campo del Bayern Monaco, ma si qualifica in virtù del successo 1-0 di sei giorni fa: decisivo per i Colchoneros, in testa anche alla Liga, il gol di Antoine Griezmann. La prima conclusione arriva dopo sei minuti ed è di Gabi, ma Manuel Neuer controlla senza troppi problemi il tentativo del capitano dei Colchoneros. I padroni di casa reagiscono con un cross tagliato di Douglas Costa, sul quale Robert Lewandowski manca di poco la deviazione vincente. Ci prova dalla distanza anche Arturo Vidal, senza fortuna, poi arriva un nuovo tentativo di Gabi – liberato da Antoine Griezmann – che il portiere della nazionale tedesca blocca. La squadra di Guardiola aumenta i giri del motore. Vidal calcia ancora da da fuori, ma Jan Oblak la tiene, poi il portiere sloveno ferma in uscita anche Lewandoswski, servito da Thomas Müller. Si fa notare anche Franck Ribéry, l’estremo difensore del Bayern respinge male ma sul tap-in Lewandowski calcia alto. Al 31’ il Bayern Monaco passa. Calcio di punizione dal limite, Xabi Alonso calcia basso ma è decisiva la deviazione dell’uruguaiano José Giménez, che inganna il suo portiere. I bavaresi potrebbero subito raddoppiare: ancora Giménez trattiene Javi Martínez e l’arbitro assegna il rigore, ma Oblak vola e respinge il tiro dal dischetto di Müller.

Nella ripresa Simeone getta nella mischia il talento belga Yannick Ferreira-Carrasco e dopo otto minuti l’Atletico pareggia: splendida palla in verticale di Fernando Torres per Griezmann, il francese si presenta a tu per tu con Neuer e insacca di sinistro. Per l’ex giocatore della Real Sociedad è il settimo gol in questa edizione della competizione. Juanfran mette ancora i brividi al pubblico di casa, poi tenta il tiro da fuori Xabi Alonso – servito da Lewandowski – ma Oblak si distende bene, come sul successivo tentativo dell’attaccante polacco. Guardiola getta nella mischia Kingsley Coman e un minuto dopo l’ingresso in campo dell’ex giocatore della Juventus il Bayern torna avanti. Sul cross di David Alaba, Vidal fa la sponda per Lewandowski che insacca di testa da due passi: per l’ex attaccante del Borussia Dortmund è il nono gol in UEFA Champions League. La squadra di Guardiola torna a sperare, ma i Colchoneros hanno la chance di chiudere la partita: Martínez stende Torres e l’arbitro assegna il rigore, ma Neuer ipnotizza El Niño e tiene in vita i padroni di casa. Le speranze dei Bavaresi si spengono però sui guantoni di Oblak, che respingere un tiro deviato di Alaba. In finale ci va l’Atletico Madrid, per i ragazzi del ‘Cholo’ Simeone è festa grande. (it.uefa.com)

Atlético Madrid ko ma felice: è di nuovo in finale ultima modifica: 2016-05-03T23:10:34+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi