CulturaManfredonia
Il motto di quest’anno punta sulla felicità, intesa come condivisione della cultura tra le persone: People + Culture + Sharing = Happiness

“Flashback Sipontum: Archeologia e Contemporaneo”

In tutti i luoghi inseriti nell’evento, guide turistiche e volontari saranno a disposizione degli “invasori”, visitatori che, muniti di tablet o smartphone, saranno chiamati a fotografare

Di:

Manfredonia. “Flashback Sipontum: Archeologia e Contemporaneo”. Venerdì 6 maggio fa tappa a Manfredonia il progetto nazionale “Invasioni Digitali”, giunto quest’anno alla quarta edizione, il programma per promuovere su sui social network i beni culturali. L’evento – organizzato dall’ “Ecomuseo di Manfredonia” con il patrocinio dell’Amministrazione comunale e con la partecipazione delle Associazioni “SCIC Onlus” e “Archeoclub Italia”, della “COBAR spa”, dell’Arcidiocesi Manfredonia-Vieste-San Giovanni Rotondo e la Direzione Regionale Puglia del MIBACT- sposa la nuova forma di divulgazione non più autoritaria e conservatrice, ma aperta e libera. Il motto di quest’anno punta sulla felicità, intesa come condivisione della cultura tra le persone: People + Culture + Sharing = Happiness.

In tutti i luoghi inseriti nell’evento, guide turistiche e volontari saranno a disposizione degli “invasori”, visitatori che, muniti di tablet o smartphone, saranno chiamati a fotografare, twittare, postare sui social network in tempo reale immagini, particolari, impressioni sulla visita, raccontando la propria esperienza legata ai monumenti, utilizzando gli “hashtag” ufficiali forniti dall’organizzazione (#invasionidigitali, #InvadiSiponto #WeAreinPuglia).

L’Ecomuseo di Manfredonia (composto dalle Associazioni, GAM Gargano, ProLoco Manfredonia, Mosaicomera, Dauniatur,Gargano Experience) propone un pomeriggio all’insegna del teatro, della musica e della scultura collegati dal fil rouge della cultura in una delle location più rinomate ed ammirate a livello mondiale degli ultimi tempi: Siponto, suggestivamente sospesa tra passato e futuro e simboleggiata dalla ricostruzione in metallo della Basilica Paleocristiana ad opera del giovane Edoardo Tresoldi.

“Flashback Sipontum: Archeologia e Contemporaneo”, in un incalzante crescendo artistico, propone l’ “invasione turistico-culturale” dei seguenti siti, valorizzati da performance artistiche coinvolgenti e di alto livello, rendendo unica ed irripetibile la visita:

IPOGEI SANTA MARIA REGINA (ORE 17:00) PERFORMANCE TEATRALE (VOCE,LUCI E SUONI) A CURA DELL’ASSOCIAZIONE “CASA DELLE ARTI SOCIALI” – In uno dei luoghi più antichi di Puglia andrà in scena la rappresentazione di “Casa delle Arti Sociali”, ovvero un luogo rigenerato nell’ottica dei beni comuni e di un concetto innovativo che coniuga l’arte al sociale, articolandosi su molteplici livelli. Il progetto intende rispondere alle problematiche del disagio giovanile e della disabilità in tutte le sue sfaccettature, garantendo servizi alla persona (consulenza legale e psicologica, orientamento al lavoro). Responsabili di progetto: Daniela Delzotti, Immacolata Riccardi, Luciana Francesca Guerra, Manuela Mastrapasqua, Carlo de Vita, Francesco Pio Leone;

IPOGEI CAPPARELLI (ORE 18:00) SCULTURA A CURA DI ANGELA QUITADAMO. Da sempre quest’artista ha una grande voglia di rivalutare il territorio sipontino e lo fa egregiamente e con passione, con la creazione dei suoi gioielli, attraverso la Daunia Antica che ci rappresenta, che parla di Manfredonia e delle origini di questa terra. La ceramica dell’Angelo Kantharos , si avvale di una linea decorativa che consiste in un operazione di recupero artistico – culturale di un patrimonio della nostra provincia, ossia la Daunia. La sua decorazione si basa su disegni tipici dell’antica ceramica prodotta nel suddetto territorio, nei secoli VII –IV A.C. ; ne reinterpreta gli antichi simboli primordiali e li fonde con richiami stilistici di vario genere, il tutto personalizzato dal gusto cromatico e dell’ estro creativo della decoratrice.
I decori si snodano con brio sulle ceramiche e l’attenzione va in girotondi ancestrali di piccoli uomini dauni, stilizzati sin dall’ antichità, dall’ occhio della storia; graziose lasene, rombi, spirali dai morbidi avviluppamenti, e ancora circonferenze, linee e punti che si intrecciano in un unico leggiadro contesto. La preferenza per queste delicate suppellettili sarà dunque garanzia di scelta qualitativa e raffinatezza.

PARCO ARCHEOLOGICO DI SIPONTO – RICOSTRUZIONE IN METALLO DELLA BASILICA PALEOCRISTIANA IN METALLO REALIZZATA DA EDOARDO TRESOLDI (ORE 20:00) PERFORMANCE MUSICALE A CURA DI BOTTEGA DEGLI APOCRIFI E COMPAGNIE D”A”: IMPROVVISAZIONI (VIOLINO E CANTASTORIE – A CURA DI FABIO TRIMIGNO E LUIGI RIGNANESE). Le Residenze Artistiche internazionali hanno l’obiettivo di l’internazionalizzare la scena teatrale e coreutica pugliese. Tendendo a questo obiettivo, nel mese di marzo in Puglia 14 compagnie teatrali hanno attivato altrettante residenze internazionali: quella di Manfredonia – attivata dalla Compagnia Bottega degli Apocrifi – prende nome “Il était une fois demain” (C’era una volta domani), un progetto tra favola e futuro, o probabilmente un progetto che coglie nelle favole delle possibilità di futuro. Per questo progetto Bottega degli Apocrifi – che dal 2008 ha fatto del Teatro Comunale “Lucio Dalla” una Residenza teatrale – ha scelto un’ospite d’eccezione: la “Compagnie d’A”, in particolare il suo Direttore Artistico, ilcantastorie Luigi Rignanese, definito da Libération “maitre conteur” e da Le Monde “ distillatore di vigore sovversivo di storie secolari”, da le Proges “uomo pericoloso che ci fa pensare”.

Per info: 377 524 7622 – ecomuseodimanfredonia@gmail.com

N.B. È necessario accedere col proprio account o iscriversi al sito per partecipare all’Invasione.

www.invasionidigitali.it



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi questo articolo!