FoggiaManfredonia
Intervento dei Carabinieri

Foggia, mega rissa a Borgo Incoronata: 7 arresti

Di:

Foggia. I Carabinieri della Compagnia di Foggia hanno arrestano sette persone per rissa, in particolare tre macedoni e quattro rumeni:
1. Amet Emrannato in Macedonia il 13/01/1990
2. Amet Resad nato in Macedonia il 22/03/1964
3. Dzaferi Naser nato in Macedonia il 18/07/1969
4. Sau Saban Miroslav nato in Romania il 21/12/1994
5. Oita Adrian nato in Romania il 02/05/1989
6. Lepadat Ionut nato in Romania il 07/01/1991
7 Stirbu Relu nato in Romania il 09/10/1964

Nello specifico una pattuglia si è recata a Borgo Incoronata – con personale della CIO di Bari – a seguito della segnalazione di una rissa in atto pervenuta alla centrale operativa, riuscendo, una volta sul posto e non senza difficoltà, a sedare i soggetti coinvolti nella stessa. I Carabinieri individuavano inoltre un’autovettura Mercede C220 con a bordo tre rumeni che stavano cercando di allontanarsi dal luogo dell’evento. Una volta fermati e fatti scendere si procedeva a perquisizione veicolare che risultava positiva, in quanto sono stati rinvenuti 2 bastoni di legno verosimilmente utilizzati nella rissa. Gli arrestati, una volta medicati da personale del 118, sono stati tradotti nel carcere di Foggia ad eccezione di Stirbu Relu che, a seguito della rottura della gamba, è stato ricoverato nell’ospedale di San Giovanni Rotondo.

Rissa Santuario Incoronata, il commento del comandante della Polizia Municipale di Foggia, Romeo Delle Noci e dell’assessore alla Sicurezza, Claudio Amorese «In relazione della convalida degli arresti operati congiuntamente con il personale dell’Arma dei Carabinieri, nella serata di domenica scorsa, 1 maggio, a seguito della rissa tra cittadini di etnia macedone e romena, è doveroso esprimere il più vivo apprezzamento per gli appartenenti al Corpo di Polizia Municipale di Foggia che hanno posto in essere l’attività». Così il comandante Romeo Delle Noci commenta l’intervento eseguito domenica sera all’interno del Santuario dell’Incoronata dagli agenti di Polizia Municipale, durante l’ultimo giorno di celebrazioni della commemorazione della Vergine. «Gli Agenti operanti, impegnati nei consueti servizi predisposti nel fine settimana per assicurare la viabilità nell’area del Santuario – sottolinea il comandante Delle Noci –, in considerazione del notevole flusso di pellegrini e per contrastare il fenomeno dell’abusivismo commerciale, hanno dovuto fronteggiare una situazione operativa estremamente critica sotto il profilo operativo, dimostrando elevata professionalità e spirito di servizio. Un sentito ringraziamento va rivolto altresì al personale dell’Arma per il tempestivo intervento e l’attività svolta per il compimento degli atti in un contesto di piena sinergia operativa». «Rivolgo un plauso agli agenti della Polizia Municipale per il tempestivo intervento – spiega l’assessore con delega alla Sicurezza del Comune di Foggia, Claudio Amorese –. L’azione posta in essere ha evitato che la situazione potesse ulteriormente degenerare, anche perché durante la rissa erano presenti numerosi pellegrini. L’azione messa in campo dagli agenti dimostra la professionalità della Polizia Municipale anche in situazioni critiche che richiedono interventi tempestivi in materia di ordine pubblico».

Redazione Stato Quotidiano.it – RIPRODUZIONE RISERVATA



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This