CapitanataSan Severo
"Di rifiuti si parla tanto e forse anche a sproposito"

San Severo, scadenza imminente appalto rifiuti

"Chiediamo che sia fatta presto chiarezza sui tempi e sui modi dell’affidamento del servizio"

Di:

Foggia. Di rifiuti si parla tanto e forse anche a sproposito. Spesso di fa ricorso a notizie continuamente mutevoli, alcune vere, altre rivelatesi nel tempo delle civette pettegole ‘acchiapaclic’ in tempo di campagna elettorale. Non che l’informazione istituzionale abbia mai brillato per tempestività e chiarezza, quando c’è da comunicare alla pubblica opinione le modalità dell’assegnazione di un appalto sui rifiuti. Forse bisognerebbe farsene una ragione e rassegnarsi. Dopo il commissariamento dell’Aro FG/4, proroghe indefinite per l’affidamento del servizio di igiene ambientale, interventi dell’Anac a margine del commissariamento degli OGA in Puglia, e un appalto per il miglioramento della raccolta differenziata a San Severo affidato recentemente, il 13 aprile scorso nell’assenza di un confronto con le parti sociali, si fa strada tra i sindacati un clima di incertezza e preoccupazione rispetto al mantenimento dei livelli occupazionali del comparto nettezza urbana sanseverese, alla luce di una nuova gara da oltre 5 milioni di euro in scadenza il prossimo 8 maggio, dopo quella andata deserta il 31 gennaio scorso. “Nel solco della correttezza nelle relazioni sindacali, come segreteria provinciale dell’Ugl Foggia unitariamente ai rappresentanti territoriali dell’Ugl Igiene ambientale San Severo, abbiamo già espresso le nostre perplessità all’AC celestina con una richiesta di incontro protocollata il 27 gennaio 2016, in occasione dell’approssimarsi dell’affidamento del servizio di igiene urbana e smaltimento dei rifiuti”. Lo dichiara il Segretario provinciale Ugl Foggia, Gabriele Taranto, spiegando che, “a tre mesi dalle domande di chiarimento e diversi solleciti per l’apertura di un tavolo con le Autorità, non avendo ricevuto ancora risposta, abbiamo protocollato un’ulteriore richiesta di convocazione, a margine dell’imminente scadenza per l’assegnazione definitiva dell’appalto sui rifiuti. Chiediamo che sia fatta presto chiarezza sui tempi e sui modi dell’affidamento del servizio”. “Di fronte allo spettro dei licenziamenti facili in tutta Italia, guardiamo ai prossimi mesi con forte preoccupazione – spiega il Segretario – considerando la totale assenza di confronto con le Autorità politiche e il fatto che le imprese sembrino essere tendenzialmente interessate soltanto ad abbattere il costo del lavoro. Auspichiamo dunque un coinvolgimento più fattivo e responsabile di quanto lo sia stato finora da parte della classe politica nei nostri confronti”. Conclude Gabriele Taranto, Segretario provinciale Ugl Foggia.

Redazione Stato Quotidiano.it



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi