Manfredonia
"L’elenco delle malefatte è lungo. E’ opportuno che i cittadini ne prendano conoscenza e coscienza"

M5S Manfredonia “Corte dei Conti conferma situazione disastrosa”

"Non si illudano i cittadini, e non si facciano incantare dalle parole del primo cittadino e dei suoi sodali, le conseguenze di questo scellerato operato le pagheremo noi. Come sempre"


Di:

Manfredonia. ”La Corte dei Conti, con la deliberazione n.57/PRSP2017, conferma tutte le irregolarità che questa Amministrazione ha commesso, pregiudicando gli equilibri economici finanziari dell’Ente, dopo sette anni di gestione irresponsabile.

L’elenco delle malefatte è lungo. E’ opportuno che i cittadini ne prendano conoscenza e coscienza:
La TARDIVA approvazione dei rendiconti degli esercizi 2011, 2012, 2013, 2014 (ma siamo messi male anche per il 2015 e 2016);
La TARDIVA trasmissione al Ministero dell’Interno dei certificati dei rendiconti degli esercizi 2011, 2013, 2014;
Il superamento, anche nel medesimo esercizio, di più parametri di DEFICITARIETÀ STRUTTURALE;
La mancata utilizzazione dei mutui, per omesso affidamento dei lavori, con pagamento di interessi passivi (cioè, sono stati accordati dei mutui, ma l’Amministrazione non li ha mai ricevuti, perché non ha appaltato i lavori, ma noi paghiamo lo stesso gli interessi passivi);
La presenza di SQUILIBRI relativi alla parte corrente del bilancio;

L’OMESSA apposizione sul risultato di amministrazione del vincolo derivante dal fondo svalutazione crediti;
La presenza di GRAVI DIFFICOLTÀ di carattere strutturale in termini di liquidità, con ripetuto utilizzo dell’anticipazione di tesoreria;
La NON CORRETTA contabilizzazione dell’anticipazione di liquidità;
L’INATTENDIBILITÀ del risultato di amministrazione dichiarato con i rendiconti degli esercizi 2011, 2012, 2013, 2014;
La SCADENTE e CONFUSA GESTIONE delle procedure relative alle entrate comunali;
L’INSUFFICIENTE RISCOSSIONE, dell’evasione tributaria;
La ripetuta presenza di DEBITI FUORI BILANCIO;
La stipulazione di TRANSAZIONI ILLEGITTIME;
La SCORRETTA allocazione di voci tra i servizi conto terzi;
Il SUPERAMENTO dei limiti di spesa stabiliti dalla legge;
L’ ELEVATO INDEBITAMENTO;
La rinegoziazione dei mutui con allungamento del periodo di ammortamento ed incremento degli interessi passivi complessivamente dovuti;
L’ASSENZA DI ADEGUATI CONTROLLI SULLE SOCIETA’ PARTECIPATE;
L’OMESSA VERIFICA dei crediti e debiti reciproci con le società partecipate e l’OMESSA riconciliazione delle discordanze rilevate;
La CESSIONE GRATUITA di una partecipazione societaria (della serie: regaliamo);
Il mancato rispetto degli obblighi di pubblicazione per incarichi e COMPENSI DEGLI AMMINISTRATORI DELLE SOCIETÀ;
Il risultato economico NEGATIVO dell’esercizio 2014;
In varie occasioni le azioni del Comune di Manfredonia hanno costituito possibile causa di danno erariale.

Come si può leggere, la Corte dei Conti certifica come DISASTROSA la situazione economica e contabile del Comune di Manfredonia – con gravi ed accertati atti di cattiva gestione finanziaria, frutto di INCOMPETENZA, IRRESPONSABILITA’ ed INATTENDIBILITA’ da parte di amministratori che, nella migliore delle ipotesi, non “sapevano quello che facevano”.

Pertanto, a seguito di ciò, dispone una serie di DURE PRESCRIZIONI a cui l’Ente dovrà ottemperare, che effettivamente riducono fortemente lo spazio di azione amministrativa “che dovrà limitarsi alle spese obbligatorie per legge e a quelle necessarie per evitare danni patrimoniali, certi e gravi, all’Ente”.

Una vera e propria DICHIARAZIONE DI INCAPACITA’ AMMINISTRATIVA.

Ma non è tutto.

Entro 60 giorni (quindi a fine luglio) il Comune di Manfredonia dovrà approvare un piano di rientro, secondo le modalità indicate, relativo agli esercizi 2017-2019, da presentare alla Corte dei Conti entro i 30 giorni successivi (fine agosto) all’approvazione in consiglio comunale. Detta Corte controllerà semestralmente il rispetto dell’osservanza delle prescrizioni. In caso di valutazione negativa del piano di rientro oppure il mancato raggiungimento dell’obiettivo finale, l’Ente di controllo procederà alla trasmissione degli atti al Prefetto ed alla competente Commissione.

Se non ci fosse da piangere ci sarebbe da ridere, perché:

La Corte dei Conti nel suo pronunciamento ha affidato l’applicazione degli obblighi prescritti a questa stessa Amministrazione. Non riusciamo a comprendere come sia possibile che chi si è dimostrato inefficace, inattendibile e con nessuna capacità amministrativa, colposa o dolosa che sia, portando la città sull’orlo del baratro, possa riuscire a porre un rimedio efficace.
Noi riteniamo che l’unico modo per realizzare un serio piano di risanamento è che questa Amministrazione, ripetiamo “causa di questo disastro”, si dimetta e lo lasci fare a qualcun altro.

A commento di questo sfacelo, il sindaco Riccardi fa richiami e riferimenti a presunte azioni intraprese, che al momento sono parole e basta, e assunzione di responsabilità (e ci mancherebbe pure), un ossimoro se accostata all’azione di questa amministrazione.

Ci chiediamo dove sia lo sbandierato “senso di responsabilità”, da parte di Riccardi, se, nonostante tutti i richiami e le sonore bacchettate, egli e la sua amministrazione continuano a sbagliare clamorosamente.

Valga, ad esempio per tutti, quanto citato dalla Corte dei Conti a pagina 7 della nota inviata: “Il Comune di Manfredonia, per gli anni presi in esame, ha sistematicamente approvato i rendiconti degli esercizi finanziari oltre il termine del 30 aprile stabilito dalla legge“. Anche il successivo rendiconto dell’esercizio 2015, che sarà oggetto di futura istruttoria, è stato approvato – senza giustificazione alcuna – oltre i termini stabiliti dalla legge.

Questo grave appunto vale anche per il 2016.

Infatti, ad oggi, nonostante siano scaduti i termini, non è stato ancora approvato il Rendiconto Finanziario del 2016. Si sappia che “La tardiva approvazione dei rendiconti ha comportato più volte l’equiparazione del Comune di Manfredonia agli enti strutturalmente deficitari”. E’ questa la “responsabilità” a cui si riferisce Riccardi, che ignora persino l’ammonimento dell’Ente Controllore, perseverando nell’inosservanza della legge?

Il sindaco dice di non voler minimizzare la gravità della situazione ma, di fatto, lo fa, comunicando ai cittadini – a fronte di 52 pagine zeppe di trancianti critiche – solamente come il Comune non sia stato dichiarato in dissesto finanziario.

Non si illudano i cittadini, e non si facciano incantare dalle parole del primo cittadino e dei suoi sodali, le conseguenze di questo scellerato operato le pagheremo noi. Come sempre”.

MOVIMENTO 5 STELLE MANFREDONIA

M5S Manfredonia “Corte dei Conti conferma situazione disastrosa” ultima modifica: 2017-05-03T22:29:40+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
35

Commenti


  • Pasquale

    Sindaco vai a casa ,che sei un disastro…tutte chiacchiere e distintivo….lavoro zero e opere incompiute!!!


  • svolta

    Parafrasando, si potrebbe dire che i veri attori non sanno neanche leggere il copione e quindi agli spettatori non recitano la vera commedia/dramma….
    Quando si renderanno conto dell’inganno, la platea lancerà uova marce e pomodori sfatti…. al momento opportuno….


  • kalip

    tutto il PD di –autorizzati……

  • Ma voi 5stelle che sapete tutte queste cose e le denunciate pubblicamente perché non vi dimettere e finisce la cuccagna.


  • Maria Guerra

    Senza giustificare nessuno, dico che questa situazione è uguale a quelle di tanti comuni italiani.che non hanno potuto o saputo subito adeguarsi al nuovo sistema di tassazione. In pratica, una volta lo Stato erogava bei soldini ai comuni che ora non da più


  • e io pago

    Noi cittadini dovremmo fare un bel sciopero fiscale, non pagare più nemmeno un euro di tassa al comune che nonostante ci tassa con il massimo delle aliquote si permette di vivere al di sopra delle proprie capacità, in più spendendo e spandendo per le proprie clientele. ANDATE A CASA!!


  • Loup Garou

    LIBERO IMPEGNO: Semplicemente perché se si dimettessero i consiglieri del M5S non accadrebbe nulla. L’Amministrazione andrebbe avanti.

    Maria Guerra: Quindi, mal comune mezzo gaudio? Li perdoniamo? Tanto non erano in grado di intendere e di volere.

    Bah.


  • miky55

    Qualcuno mi sa dire una cosa buona che ha fatto questo sindaco? Basta guardare le strade non c’e’ una decente e a noi ci tocca cambiare di continuo
    le gomme alle nostre auto e manutenzione continua. Grazie sindaco


  • Elettore disgustato

    Dimetteti tutti! Aventino sipontino subito anzi andate tutti a Pulsano x protesta. Per avere il commissario prefettizio mi sa tanto che ci vuole l’intervento di Putin! Fate gesti politici clamorosi!


  • alice

    Credo che tra i commentatori ci sono lobotomizzate , dare la colpa alla crisi, parlando di annualità amministrative 2011/2014 dove si costruivano piazze e porti turistici, e giravano milioni di euro? Insomma non sanno a che santo votarsi per parare la propria incapacita amministrativa e cercano di far credere che sia colpa della crisi. Attenti che tra un po la colpa la scaricano suoi cammelli del nilo, rei di non aver portato L’acqua al mulino.
    Ma state zitti!


  • nicola

    da che pulpito viene la predica . pasticcioni e inconcludenti, bravi solo a belare e ad alzare polveroni. Il movimento cinque stalle pensasse ai guai che stanno combinando dove governano, altro che bilancio.


  • matteo

    io vivo a LA SPEZIA,leggendo tutto questo non so se rientrare a manfredonia entro l’anno……


  • Groucho

    Non credo che i 5 stelle siano inconcludenti e pasticcioni, caro NIcola.
    Di certo i tuoi amici amministratori di Manfredonia non sono dei “fulmini di guerra”.
    La cosa che più fa rabbrividire del lungo elenco è che ci fanno pagare degli interessi su mutui non erogati.
    La maggioranza non si dimetterà mai.
    Pron(t)i all’obbedienza.


  • Tux

    Grazie per aprirci gli occhi. Continuate cosį.


  • Giggino

    No Matteo, continua a stare a la Spezia. Te ne saremo grati.


  • Roberto

    Chiamate le Jene…


  • IL GIULLARE SIPONTINO!!!

    OHHHH FATE QUALCOSA!!! MA VI RENDETE CONTO CHE CI SONO PENSIONATI E VEDOVA CHE PERCEPISCONO 500 EURO AL MESE CHE DEBBONO PAGARE CENTINAIA DI EURO DI SPAZZATURA!!!! NEANCHE A STOCCOLMA SI PAGA TANTO!! MUOVETEVI FATE QUALCOSA!!!


  • svolta

    Oltre ai mutui ottenuti e non utilizzati per la realizzazione dell’opera per cui fu deliberato, anche questo avviene………. Ma quanti Azzeccagarbugli stanno su questo comune ?


  • Crozza Presidente della Repubblica

    Contano più’ i comuni iper indebitati che la Corte dei conti..


  • Funziona così.

    Sicuramente i responsabili faranno carriera, in Italia più i politici fanno danno e più sono votati dal popolo e apprezzati dai capi partito e più hanno concrete possibilità di realizzare incarichi importanti e apicali.


  • angelo

    DIMETTETEVI! VERGOGNATEVIIIIIIIIIIIIIII!! AVETE RIDOTTO UNA CITTA’ AD UNA LATRINA INDEBITATA PER DECENNI!!! VERGOGNATEVI!!!! LA CHIESA E IL VESCOVO STANNO A GUARDARE???


  • Manfredoniano

    stiamo inguaiati sono davvero preoccupato ma non so organizzate dei gazebo con la raccolta delle firme e mai possibile che non si possa fare nulla per fermare questi spendaccioni?


  • Cittadino contribuente

    Manfredonia sembra la San Marino della giustizia italiana, una zona protetta da una cappa di acciaio impenetrabile.


  • Stufo

    Commissario Prefettizio!


  • valerio

    Dal 2010 ad oggi chi era Assessore al Bilancio? Dovrebbe dimettersi immediatamente..Ma è sostenuto dalla triade…come sempre


  • in mano a chi?

    e’ bancarotta ….


  • Lorenzo

    hanno inginocchiato intere generazioni future e non è ancora finito, a meno che il Municipio non vica la sisal con il supernenalotto con numero oro oppure trovano una miniera d’oro sotto le cantine di Palazzo San. Domenico. E’ ovvio che in futuro le tasse non potranno che aumentare e questo inficierà la crescita economica di Manfredonia e si faranno pochissimi investimenti in quanto la massa spavontosa di debiti ha raggiunto livelli insopportabili.


  • filomena

    Cari fratelli CINQUE STALLE , dove governate voi, in primis ROMA, cosa ci vuole BASHAR AL ASSAD. Datevi alle commedie.


  • svolta

    Sotto le cantine di Palazzo San Domenico ci sono solo fantasmi e scheletri al posto del vino…. che se c’era e’ stato tracannato dai beoni di sopra…. , forse per questo, sopra, danno i numeri….., e tanto lavoro alla Corta dei Conti.


  • Sfascio italico

    L’unico sistema (visto che neanche la Corte dei Conti) è capace di cacciarli dal palazzo, rimane quello estremamente democratico di una petizione popolare atta a chiedere le dimissioni di tutti i signori del palazzo, informando debitamente la popolazione sui numeri del danno e quant’altro. Sino alle prossime politiche questa gente sarà tutelata.


  • ex tifoso Doniagas indignato

    Con i soldi nostri organizzano referendum contro il gas e poi finanziaro la squadra e gli danno la possibiltà di entrare al Miramare! Massa di speciale esemplare di ipocriti!


  • Loup Garou

    Nel documento inviato, la Corte dei Conti sottolinea che a numerosi rilievi non è stata data alcuna giustificazione da parte dell’ Amministrazione sipontina.
    Pertanto, NEANCHE LA CORTE DEI CONTI E’ RIUSCITA A QUANTIFICARE IL DISASTRO!!!
    I consiglieri di maggioranza sono sereni di fronte a questa “voragine amministrativa”???
    Non sarà il caso di rivedere anche il numero dei componenti dei vari staff???
    La strategia del sindaco è chiara…
    IL BELLO VIENE ORA.


  • Crozza Presidente della Repubblica italiana

    Sono una specie protetta, possono anche fare danni ancora superiori è cuna razza protetta solo noi con il voto possiamo cacciarli!


  • matteo

    se io non vengo a manfredonia a chi faccio un favore?Io vengo tutti gli anni e la trovo sempre bellissima amate la vostra città…….


  • massimo

    non sono stati buoni a prendersi … figuriamo se dovevano gestire una città. Il risultato era scontato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi