Cronaca

Andria, fino a 31.08 chiuso sportello Entrate: “cittadini pezze da piedi”

Di:

Agenzia_Entrate (blogpanorama.it)

"Sportello Agenzia Entrate Andria chiuso fino al 31 agosto" (image, archivio blogpanorama.it)

Bari – MENTRE ad Andria va in onda la sceneggiata sul trasferimento della Sede della Asl a Barletta, nascondendo ai cittadini che non si tratta “solo” del trasferimento della sede burocratica ma di tutti i servizi interconnessi che sono molteplici e tutti di elevato valore, con gravissimi disagi per i pazienti e i cittadini che dovranno recarsi a Barletta per alcune prestazioni che oggi ricevono nella nostra città; mentre si continua a far finta di nulla di fronte ad un provvedimento in cantiere che vorrebbe soppresso anche lo Sportello decentrato di Andria della Camera di Commercio per trasferire a Barletta tutte le funzioni e allargarle, (quasi) nessuno si accorge che è arrivata l’estate e come accade d’estate anche il “misero” Sportello dell’Agenzia delle Entrate ubicato nella città di Andria in via Bari presso il Settore Finanziario, va in ferie e resta chiuso almeno fino al 31 agosto prossimo mentre non sappiamo cosa accadrà dopo tale data.

Di fronte ad una città addormentata e narcotizzata noi non siamo più in grado di esprimere indignazione perché l’abbiamo esaurita tutta ma il totale panico per quanto ancora potrebbe accadere senza che nessuno muova un solo dito o alzi la voce se non per farsi sentire in un altrettanto tramortito Consiglio Comunale che sembra quasi un Confessionale con nessuno che ascolta e tante parole al vento e sprecate.

A Barletta gioiscono i politici, i portaborse, i faccendieri, gli imprenditori, le attività commerciali, i dipendenti degli uffici, i direttori, i dirigenti, i facchini e tutti coloro che provano vantaggio, ognuno per le proprie competente, da questo arrivo quotidiano di migliaia di persone provenienti da Andria per accedere a servizi sottratti nel loro comune ed oggi dislocati nella città di Eraclio.

E’ ovvio che nessuno si sognerebbe di chiedere ai cittadini andriesi cosa pensino di questa babele perché le telecamere sono puntate altrove e i microfoni, nella città dell’effimero e dell’apparenza, devono rimanere rigorosamente SPENTI.

(A cura di Savino Montaruli, associazione Io ci sto di Andria)



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi