Cronaca

Arenaways, Scalera (Ugl): Trenitalia lascia i pezzi per strada

Di:

L'assessore Guglielmo Minervini alla CCIA di Foggia (archivio, image N. Saracino)

Foggia – “LEGGENDO le dichiarazioni dell’Assessore regionale ai Trasporti Guglelmo Minervini non sappiamo se essere soddisfatti da un lato e poi piangere dall’altro. E’ vero che è stato ripristinato un collegamento Ferroviario Nord-Sud, tutto rispetto per l’azienda emergente Arenaways, ma l’assessore di che cosa dovrà gloriarsi del ripristino dei collegamenti ferroviari che la Puglia non aveva più forse per colpa di Trenitalia o che tra breve la Regione dovrà sborsare altri soldi per pagare la mobilità di quei lavoratori che Trenitalia metterà sulla strada?”. Lo dice in una nota il segretario provinciale dell’Ugl di Foggia Giulio Scalera.

“Forse non ci rendiamo più conto delle cose fatta male perché l’uomo giusto si è estinto e al suo posto è stato messo il solito raccomandato di turno. Ha ragione la Fornero che dice ‘il lavoro non è un diritto’ tanto più nessuno contrasta, dice questo perché si cerca sempre più di distruggerlo, questa è l’idea dei ‘Massoni’ perché vogliono schiavizzare l’uomo e gli incompetenti cadono nella trappola che si chiama massoneria. La colpa se c’è una colpa di chi è di Trenitalia che non sa fare più trasporto o dell’assessore Minervini che non sa mediare con i sindacati e con le aziende?”.

“Ricordiamo a qualcuno in particolare all’assessore Minervini, la città di Foggia secondo il “Sole 24 ore” è all’ultimo posto. Abbiamo perso tutto per colpa dei nostri politici e forse qualcosa l’ha messo pure il sindacato, ultimamente ci è stato dato il colpo di grazia per la chiusura dell’Aeroporto “Gino Lisa”. Si ringrazia per il ripristino del collegamento ferroviario con il Nord ma la nostra paura è di perdere altro lavoro a danno di un’azienda blasonata come Trenitalia e di un territorio già sofferente di occupazione”, termina Scalera.


Redazione Stato@riproduzione riservata



Vota questo articolo:
2

Commenti


  • Pasquale Ciminelli

    Questa e propio bella siamo arrivati al 5 luglio è non si sa ancora niente di partire per le vacanze. adesso sono convinto veramemte di che forza siamo, vogliamo l’alta velocità con la francia fateci viaggiare come avete sempre fatto sulle carrozze senza luce, senza riscaldamento, finestrini bloccati con vite parcker, a prezzo d’oro vogliamo presentarci in europa in questo modo non mi rimane che di vergogna dalla a alla zeta e tanti auguri.


  • edi

    … che schifo! Dopo la delusione di trenitaglia ora arriva arenaways che non da certezza alcuna sulla disponibilita’ dei famigerati trenihotel per il sud. Sta di fatto che parto in auto, alla faccia del co2! Che schifo di paese, da una parte una TAV inutile e mangiasoldi dove tutti si spaccano le corna, dall’altra un’italia spaccata in due senza trasporti treni decenti. VERGOGNA!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi