Sport

Nuzziello: a Foggia i campionati italiani Fisdir

Di:

Campionati di nuoto Fisdir, immagine d'archivio

Nuzziello: Campionati di nuoto Fisdir a Foggia ( immagine d'archivio )

Foggia – “SARA’ la città di Foggia sabato 7 e domenica 8 luglio ad ospitare, presso l’impianto natatorio dell’AS.SO.RI, il Campionato italiano Fisdir (Federazione italiana disabilità intellettiva e relazionale) di Nuoto Sincronizzato e di Waterbasket. Le prove di nuoto sincronizzato varranno anche come selezione della rappresentativa Nazionale Fisdr che parteciperà alle Olimpiadi di Londra 2012”.

Lo ha annunciato il consigliere de La Puglia per Vendola, Anna Nuzziello, che sarà tra gli ospiti della manifestazione sportiva nella duplice veste di rappresentante istituzionale della Regione Puglia e mamma della prima nuotatrice con sindrome di down, Shirina Spagnuoli, che ha preso parte ad una gara internazionale di nuoto sincronizzato con atlete normodotate. Saranno presenti all’evento anche gli assessori regionali Elena Gentile con delega alle Politiche sociali e Maria Campese allo Sport, e il sindaco di Foggia Gianni Mongelli.

“La manifestazione sportiva, che vedrà la partecipazione di oltre 100 atleti provenienti da tutta Italia, rappresenta – ha aggiunto la Nuzziello – un’importante riconoscimento per le politiche di welfare e di inclusione sociale della Capitanata e della Regione Puglia, considerate tra le più emancipate e all’avanguardia d’Italia e d’ Europa, le quali hanno anche contribuito presso la Fisdir alla selezione della nostra terra a sede idonea ad ospitare i campionati italiani. Un plauso va anche alla Fondazione ASSORI di Foggia che da quasi trent’anni opera sul territorio proponendo interventi e buone prassi finalizzati a promuovere l’integrazione sociale delle persone con disabilità, attraverso varie discipline natatorie, come nuoto, pallanuoto, salvamento, nuoto sincronizzato.

Una manifestazione dunque che ci qualifica a livello nazionale come una terra rivolta all’inclusione e al riconoscimento sostanziale dei diritti civili a tutti i cittadini, anche ai più fragili. Un riconoscimento che ci riempie di orgoglio ma che ci responsabilizza in questo momento di crisi economica e di tagli di risorse che stanno smantellando il nostro sistema di welfare nazionale. Sono proprio questi momenti difficili che ci devono vedere sempre più fermamente consapevoli e convinti che a combattere con i problemi di disabilità c’è l’altra metà della nostra società, senza la quale non si può pensare di varcare la porta della crisi per intraprendere la via della crescita. Per un’istituzione occuparsi dei più deboli, disabili e di tutti coloro che tendono a finire ai margini della società è anche una strategia di politica economica innovativa ed emancipata che al sistema economico non toglie ricchezza bensì aggiunge, perché crea beni, servizi e quindi occupazione e reddito. L’evento sportivo giunge pertanto – conclude la Nuzziello – anche come una grande opportunità di crescita sociale, culturale ed economica per la città di Foggia e per la Regione Puglia”.


Redazione Stato



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi