ManfredoniaVieste
Nota stampa

Battello per salvamento su spiagge: precisazioni Guardia Costiera di Vieste

Di:

Vieste. L’Ufficio Circondariale Marittimo di Vieste, alla luce dei primi esiti dei controlli compiuti presso gli stabilimenti balneari, ritiene opportuno diramare i seguenti chiarimenti in merito all’impiego del battello destinato al servizio di salvamento. In primo luogo, si evidenzia che l’unico natante autorizzato ad essere adoperato come mezzo di soccorso da parte degli addetti al servizio di salvamento è il così detto “pattino di salvataggio”, unità a remi di colore rosso recante la scritta “Salvamento” o “Salvataggio” sullo scafo, e fornita delle dotazioni di sicurezza richiamate nella specifica Ordinanza emanata dall’Ufficio Marittimo (Ordinanza N. 14/2016 del 01/06/2016).

In virtù di suddetta considerazione, anche a tutela dell’incolumità dei bagnanti, l’uso di qualsiasi mezzo a motore eventualmente destinato all’attività di salvataggio in mare deve essere sempre preventivamente autorizzato dell’Autorità Marittima. Infatti, anche al fine di elevare gli standard di sicurezza generali delle strutture balneari, solo a seguito di istanza di parte ed in aggiunta al “pattino di salvataggio”, l’Ufficio Circondariale Marittimo di Vieste potrà valutare la possibilità di autorizzare caso per caso l’impiego nel servizio di salvamento di piccole unità a motore con particolari caratteristiche tecnico-nautiche e costruttive.

Infine, nel rammentare che all’interno della zona di mare riservata alla balneazione (200 metri dalla battigia) durante la stagione estiva è sempre vietata la navigazione a qualsiasi unità a motore – fatta eccezione per i battelli della Guardia Costiera, delle Forze di Polizia e per i mezzi di soccorso autorizzati – l’Ufficio Circondariale Marittimo di Vieste invita tutti gli utenti delle spiagge e del mare a segnalare sempre e prontamente alla Capitaneria di Porto più vicina tale tipo di pericolosa ed irresponsabile condotta utilizzando il “Numero Blu” gratuito 1530.

IL COMANDANTE T.V. (CP) FRANCESCO MARIA RICCI FRANCESCO



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati