Capitanata

Foggia, attivata cessione del ‘mercato Immacolata’ – Mongelli illustra i conti ai sindacati


Di:

Mercato

Il Comune attiva la cessione del Mercato Immacolata (St)

Foggia – IL Comune di Foggia avvia l’attuazione al Piano delle Alienazioni e mette in vendita il ‘mercato Immacolata’, in piazza Padre Pio. Giovedì 2 settembre è stato pubblicato sul Bollettino della Regione Puglia e la stampa nazionale e locale il bando puhttp://www.statoquotidiano.it/wp-admin/post.php?action=edit&post=33700&message=1bblico per invitare i soggetti interessati ad avanzare una proposta d’acquisto partendo dal prezzo a base d’asta di circa 3,1 milioni di euro. Le manifestazioni di interesse dovranno pervenire entro il prossimo 5 ottobre.

I LAVORI DI COSTRUZIONE DEL MERCATO – L’inizio dei lavori per la costruzione di quello che avrebbe dovuto essere un mercato rionale risale alla seconda metà degli anni ’70. Da allora, e fino a 2 anni fa, si sono succeduti 3 appalti, il fallimento di una delle ditte appaltanti e un cambio di destinazione d’uso per trasformarlo in un’infrastruttura culturale. Il bando, oltre a fissare la base d’asta, ripristina e vincola la destinazione d’uso del manufatto a struttura per lo svolgimento di attività commerciale.

Il Piano delle alienazioni e della valorizzazione degli immobili, approvato dal Consiglio comunale lo scorso 29 giugno con la manovra finanziaria per il 2010, prevede la vendita di unità immobiliari di proprietà del Comune e la cessione di aree con capacità edificatoria secondo le previsioni del Piano Regolatore Generale vigente. La sua attuazione dovrebbe garantire entrate straordinarie per circa 12 milioni, già destinati dall’Amministrazione comunale alla copertura dei debiti fuori bilancio e del disavanzo gestionale.

“Abbiamo rispettato l’impegno assunto dinanzi al Consiglio a muoverci in tempi rapidissimi e con il massimo grado di trasparenza – afferma il sindaco, Gianni Mongelli – per consentire, a chiunque sia interessato, di valutare questa opportunità di investimento e garantire all’Amministrazione la più alta valorizzazione del patrimonio ceduto, come richiesto anche dalla Corte dei Conti”. Nel caso di specie, “abbiamo messo in vendita un’opera che non avremmo potuto completare a causa delle difficoltà di bilancio e, dunque, abbiamo evitato il suo ulteriore deperimento strutturale e la connessa svalutazione finanziaria”. “Con questo bando ed un altro di imminente pubblicazione, ci rivolgiamo al mercato fiduciosi di ricevere l’attenzione che merita questa manovra – conclude Mongelli – congegnata anche per promuovere investimenti produttivi e occupazione”.

INCONTRO A PALAZZO DI CITTA’ TRA MONGELLI E SIGLE SINDACALI – questa mattina a Palazzo di Città tra le segreterie territoriali di Cgil Cisl Uil di Capitanata e il sindaco di Foggia, Gianni Mongelli, chiesto dai sindacati confederali per fare il punto sulla situazione economica emergenziale che vive l´amministrazione comunale – con ricadute su servizi, politiche sociali, occupazione – e, assieme, riprendere un percorso concertativo su alcune priorità connesse alla programmazione dello sviluppo, investimenti, aziende a controllo municipale. Erano presenti per la Cgil, Mara De Felici e Antonio Bonanese; per la Cisl, Emilio Di Conza e Felice Cappa; per la Uil, Gianni Ricci e Sante Ruggiero.

Il sindaco in apertura ha affermato di aver apprezzato la sensibilità e la richiesta dei sindacati, “che ha solo anticipato un mio stesso intendimento. Solo col contributo di tutta la comunità, e le parti sociali che sono una componente fondamentale, sarà possibile uscire da una situazione che è oggettivamente difficile”. Mongelli ha quindi illustrato lo stato dei conti del Comune di Foggia, assieme alle iniziative già intraprese dall´amministrazione per ridurre la spesa generale, rientrare gradualmente dall´esposizione debitoria, far fronte ai mutui, rafforzare e irrobustire le aziende controllate, recuperare l´evasione fiscale. Per il sindaco “la dichiarazione di dissesto sarebbe una sciagura ulteriore per la città, perché non avremmo alcun contributo dallo Stato e tutto ricadrebbe sui cittadini”.

FOCUS, DISSESTO COMUNE DI FOGGIA: ANALISI RUOLO MUNICIPALIZZATE, RELAZIONE CORTE DEI CONTI, LETTERA PIEMONTESE – Focus

Per Cgil Cisl Uil, pur dovendo necessariamente tener conto della grave situazione economica, è necessario “riprendere un dialogo fattivo tra amministrazione e sindacati, sulla base di una serie di priorità già delineate in documenti e accordi ufficiali, per uscire dall´emergenza e puntare ad una fase di sviluppo industriale, commerciale e occupazionale della città capoluogo. Cogliere tutte le opportunità di sviluppo che ha Foggia anche in una situazione di difficoltà”. Il tema della legalità, a partire dagli appalti per i servizi e i lavoro pubblici; la questione delle aree di insediamento produttivo; i grandi investimenti connessi al progetto di Area Vasta; i progetti di bonifica e nuovo investimento della Sfir nell´area dello zuccherificio; i progetti di ampliamento dell´industria AR; gli investimenti sull´energia da fonti rinnovabili. “Azioni e interventi dai quali possono rinvenire risorse importanti, mettere in moto processi virtuosi e creare opportunità di lavoro”.

Tutto questo, conservando un dialogo e un confronto anche sugli interventi emergenziali che hanno ricadute sociali e occupazionali, “come nel caso degli asili nido, delle cooperative sociali – dal verde ai parcheggi -, dove il sindacato ha delle sue idee e proposte e non può essere chiamato solo per certificare decisioni già prese o mettere pezze al disagio sociale che questi interventi creano”. Allo stesso tempo la richiesta di Cgil Cisl Uil confederali è di essere coinvolti anche nei processi decisionali “che interessano le aziende a controllo municipale, prima che importanti provvedimenti senza ritorno possano essere prese”.

Al termine del confronto il sindaco di Foggia ha accettato la proposta di Cgil Cisl Uil di Capitanata per “definire un´agenda di priorità e argomenti sui quali attivare sin da subito tavoli di confronto operativo – aperti alle categorie sindacali – con singoli assessorati e strutture tecniche dell´amministrazione, per capire lo stato dell´arte di alcune azioni di programmazione e offrire un contributo per risolvere la situazione emergenziale e guardare a scenari futuri e cogliere occasioni di sviluppo per la città capoluogo”.

Foggia, attivata cessione del ‘mercato Immacolata’ – Mongelli illustra i conti ai sindacati ultima modifica: 2010-09-03T12:40:55+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
1

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi