Manfredonia

“Per far posto al Commissariato, Nautico trasferito al Polivalente. Ci vada il Classico” (Video)

Di:

Ist. Nautico (St)

Ist. Nautico Manfredonia (St)

Manfredonia – “PER far posto al nuovo Commissariato, come promesso a Maroni ( Visita Maroni, in seguito duplice omicidio a Manfredonia e Visita Capo della Polizia Manganelli a Manfredonia) l’Istituto Nautico Rotundi sarà costretto a trasferirsi nel nuovo Polivalente”. Ma questo non sarebbe un problema se non fosse per il gatto che “sino ad oggi nulla è stato fatto per farci iniziare l’anno nelle condizioni minime per garantire il diritto allo studio degli alunni ed alunne che vengono dalle Province di Foggia e BAT. Ovvero spostare i laboratori nel nuovo plesso Polivalente e non solo le aule e la segreteria”. “I docenti sono stati scavalcati e le nostre proposte alternative e transitorie per poter fare lezione con e nei laboratori non saranno nemmeno prese in considerazione”. Lo dicono in una lettera i docenti dell’Istituto Tecnico Nautico “F. Rotundi” di Manfredonia, attraverso una lettera aperta.

LA VICENDA ILLUSTRATA IN UNA LETTERA DAI DOCENTI DEL NAUTICO – “A seguito della visita del ministro Roberto Maroni (luglio 2010, ndR) il Comune di Manfredonia assicurava la realizzazione di una nuova sede per il Commissariato di P.S. e veniva individuata la nostra struttura di V. Dante Alighieri. Da quel momento e sino a questa estate non veniva presa alcuna decisione e messo in atto alcun atto amministrativo e tanto meno attività per effettuare il trasloco della nostra scuola in altra sede, con tutti i suoi laboratori – scrivono i docenti – La nuova sede veniva individuata nella nuova sede del Polivalente, senza alcun confronto con il corpo docente per salvaguardare la specificità del Nautico che oggi accoglie alunni provenienti da ben 10 comuni della provincia di Foggia e BAT“.

“Durante l’estate iniziava il pressing sulla dirigenza per sfrattare il Nautico dalla sua sede e il 10 agosto il Consiglio di Istituto dava mandato al Preside di operare in modo che il trasferimento dell’I.T.N. non determinasse interruzione di servizio o comunque limitazioni dello stesso a sfavore dell’utenza. Il 31 agosto il Dirigente comunicava al Consiglio di Istituto l’imminente trasferimento dell’Istituzione scolastica presso il Polivalente di Manfredonia. Tale comunicazione risultava in netto contrasto con quanto deliberato dallo stesso Consiglio di Istituto nella seduta del 10/08/11 in quanto nel nuovo plesso non sono presenti spazi per accogliere i laboratori specifici”.

“Questo trasferimento, infatti, allo stato, non essendosi determinate tutte le condizioni necessarie al corretto sviluppo dell’offerta formativa di questa Istituzione scolastica, si tradurrebbe in un’aperta violazione del pieno diritto allo studio degli alunni del Nautico”.

LE STRUTTURE ED I LABORATORI A RISCHIO CON IL TRASFERIMENTO – Secondo i docenti, con il trasferimento di cui sopra, l’I.T.N. verrebbe privato, infatti, delle seguenti strutture e relative attrezzature:
1. laboratorio di navigazione
2. laboratorio di meteorologia
3. laboratorio di elettrotecnica
4. laboratorio di macchine a fluido
5. laboratorio di impianti tecnici
6. laboratori multimediali di informatica e LIM
7. laboratorio di fisica (completamente informatizzato lo scorso anno scolastico)
8. laboratorio di chimica, chimica ambientale e biologia marina
9. palestra
10. planetario.

Il ministro Roberto Maroni durante la conferenza stampa (image Dino Prencipe)

Il ministro Roberto Maroni in visita a Manfredonia (image Dino Prencipe)

“Si fa presente che quest’ultima struttura (il planetario, ndR) è attualmente l’unica presente nella provincia di Foggia e che, oltre ad assicurare la formazione degli alunni dell’I.T.N., costituisce punto di riferimento per tutte le scuole del nord della Puglia che puntualmente effettuano visite guidate con lezioni di astronomia tenute dai nostri docenti. La mancata realizzazione di una struttura pari o simile alla predetta non assicurerebbe un’adeguata formazione degli alunni nelle materie professionalizzanti”.

“La Provincia di Foggia è l’Amministrazione che ha l’onere di eseguire i lavori per adeguare il plesso polivalente alle nostre specificità ed assicurare il pieno diritto allo studio dei nostri alunni ed alunne, ma sino ad oggi nessun atto amministrativo con impegno di spesa conseguente è stato assunto dall’Amministrazione provinciale per realizzare le nuove strutture necessarie ad ospitarci”.


“NOI NELLA SEDE DEL CLASSICO, IL CLASSICO TRASFERITO NELLA SEDE DEL POLIVALENTE”
Intanto, però, il trasloco è stato previsto per il 12 settembre. “Probabilmente si potevano perseguire diverse soluzioni che avrebbero garantito ugualmente una sede per il Commissariato e salvaguardato la nostra specificità di Istituto Nautico, a puro titolo di esempio:ritrasferirci presso la vecchia sede sul viale Miramare al posto del Liceo Classico che non ha laboratori specifici e trasferire quella istituzione scolastica al Polivalente con il Geometra” ( Focus Classico: dal paventato trasferimento al Polivalente, all’istituzione del Museo del Mare in un lato dell’attuale edificio in viale Miramare)



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi