FoggiaManfredonia

Gianni Rotice nuovo presidente Confindustria Foggia


Di:

Manfredonia – GIANNI Rotice è il nuovo Presidente di Confindustria Foggia per il quadriennio 2014-2018. Lo ha eletto stamane, con oltre il 99% dei consensi, l’Assemblea Generale degli iscritti.

47 anni, ingegnere, sposato e con tre figli, Gianni Rotice è oggi alla guida di un gruppo impegnato nella realizzazione di infrastrutture e opere pubbliche, come pure nei settori del turismo e delle costruzioni edili, nel quale ha portato a sintesi la sua personale esperienza professionale, imprenditoriale ed accademica. L’Assemblea, nell’approvare il documento programmatico del Presidente Rotice dedicato ai diversi settori merceologici, ha anche nominato i cinque Vice Presidenti – con l’attribuzione delle rispettive deleghe – nelle persone di Gerardo Biancofiore (Infrastrutture, Legalità, Rapporti Sindacali); Nazario de Girolamo (Logistica, Credito, Revisione dello Statuto); Antonio Di Nunzio (Internazionalizzazione, Scuola e Università); Vincenzo Germano (Sviluppo del Territorio); Gaetano Grimaldi (Sviluppo e Marketing Associativo, Innovazione e Ricerca).

Eletto inoltre per acclamazione quale Presidente Onorario di Confindustria Foggia Eliseo Zanasi, al quale è stato rivolto il ringraziamento unanime degli associati anche per il suo fattivo e recente impegno di Commissario ad Acta che ha preceduto l’elezione del nuovo Presidente.

Nel suo discorso di insediamento, Gianni Rotice ha ribadito che “sarà il Presidente di tutti ed assieme a tutti gli associati porterà avanti un progetto di sviluppo per il territorio basato su condivisione, collegialità e trasparenza, con al centro una Confindustria aperta a tutti coloro i quali intendono impegnarsi e dare il proprio contributo. Entro fine ottobre sarà convocata una nuova assemblea generale che dovrà approvare il nuovo statuto associativo che consentirà anche il completamento degli organi sociali”.

Redazione Stato@riproduzioneriservata

Gianni Rotice nuovo presidente Confindustria Foggia ultima modifica: 2014-09-03T16:46:01+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
19

Commenti


  • Antonio Marco D'Oria

    Un grande traguardo. Auguri all’amico Gianni.


  • Antonello Scarlatella

    Riconfermo cio’ che scrissi in un precedente post a riguardo.

    Bella, notizia. Grande imprenditore Gianni, e’ uno che riesce a guardare il futuro. Preparato, scaltro, giovane, serio, un uomo che sa affrontare le sfide, un uomo che ha avuto una sana e fondamentale formazione imprenditoriale a partire dal suo nucleo familiare. Un vero gentleman stile inglese. Forse uno dei pochi astri nascenti dell’ imprenditoria Sipontina Ad oggi il tessuto industriale di capitanata e’inesistente. Ci vuole un uomo capace di attrarre investitori esteri, innovatori, che diano dignita’ e valore al territorio basta con cespiti ammortizzati, o con trombati della politica che vengono riciclati in direzione di enti o sindacati di categoria. Uomini senza cultura d impresa ed a volte anche di scarsissima cultura sociale ed economica. Auguri e in bocca al lupo Gianni. Antonello Scarlatella


  • Trombato

    Ottimo imprenditore ma deve ascoltare un po’ meno il cognato e decidere più con la sua testa.


  • ulisse

    @TROMBATO a quale cognato ti riferisci?? (moderazione, grazie, i nominativi saranno eliminati, grazie,ndr)


  • Nino Di Giovanni

    E’ il segno di un cambiamento positivo nella nostra provincia. Rotice, come persona e come rappresentante di un gruppo imprenditoriale, è veramente un “grande” ma rimane sempre un uomo semplice e timorato di Dio. Mi conforta sapere che alla guida degli uomini che contano ci sia un un manfredoniano che ha sempre realizzato i programmi concordati, amato dalla propria famiglia, dai dipendenti, dai clienti, dai fornitori e persino dai concorrenti.
    Ben presto il “sole” tornerà a splendere sulla nostra provincia.
    Lunga vita a Gianni Rotice


  • Libero Speranzoso

    Poteva impegnarsi con la città e magari candidarsi a Sindaco di Manfredonia. Visto che di lavoro è diventato fantasma, poteva dare risposte concrete ai giovani e creare benessere.


  • gigetto

    Se adesso i palazzinari gli vogliamo chiamare grandi imprenditori vuol dire che è finito il mondo. E allora i proprietari di azienda che danno lavoro a decine e decine di persone che cosa sono extraterrestri??????….sono solo manovre politiche punto e basta! Facciamo i seri.


  • Matricola 134

    Siamo forti a Manfredonia. Abbiamo il presidente della Confindustria, il presidente della confcommercio, presidente AIA, siamo stati ad un passo dalla presidenza della CCIAA. Insomma ci mancano sono i soldi ma per il resto stiamo messi bene


  • Dino Leader

    Gigetto, suona bene il tuo nome perché mi ricorda Gigetto Prato, però se ti allontani da quel computer e chiedi alle persone della finanza (banche)della nostra provincia, di Bari, Roma, Milano e Londra, oppure agli imprenditori affermati (se conosci qualcuno). Se proprio non ti riesce, puoi andare alla Camera di Commercio di Foggia e chiedere tutte le informazioni in campo nazionale sul gruppo Rotice. Io credo che avrai visto qualche cartello vicino a qualche palazzo in costruzione di una delle società che porta il nome ed hai fatto confusione. Da quando vi è crisi a livello mondiale, molte imprese hanno licenziato personale, nel gruppo Rotice questo non accade perché è sano il capo, è sano tutto il gruppo. Informati


  • WILLER

    #Dino Leader
    mi sa che gigetto è bene informato e quello meno informato sei tu….per primo il rotice della situazione si affida sempre ai subappaltatori mentre nel suo sistema si avvale sopratutto di famigliari……per questo non licenzia mai……il termine palazzinaro è molto azzeccato sopratutto perché a Manfredonia sanno costruire con i soldi dei compratori e non con i propri……inoltre se ti rivolgi a molti clienti che hanno acquistato immobili da lui ti coprirebbero di insulti per le …fatte alle case (infiltrazioni acque piovane-rampe garage sbagliate – impianti meccanici obsoleti visto che si appoggia sempre e all’unico idraulico vecchio – capi cantiere che non capiscono nulla – architetto (secondo il lettore non idoneo,ndr) ….Ora capisci perché è sano il capo e sano tutto il gruppo?


  • Il grandissimo flop del porfto turistico


  • Per Redazione

    Gentilmente potreste farmi conoscere quali sono stati poi gli sviluppi di quella famosa inchiesta che fu condotta dalla Guardia di Finanza di Lecce e che sfociò nella denuncia di 57 persone di cui 13 arrestate (2 di Manfredonia) con l’accusa di aver messo in piedi un presunto cartello di imprese, operante su tutto il territorio nazionale, finalizzato alla turbativa di numerose gare d’appalto pubbliche. Magari potreste chiederne notizia ai diretti interessati. Sono curioso di sapere come è andata a finire, perchè non ne ho saputo più niente e quindi ho difficoltà a decidere se complimentarmi o meno per la nomina del signore in questione a questo prestigioso incarico. Grazie.


  • Dino NANNI

    Raggiungere traguardi e superarli non è da tutti, riesce solo chi con
    tenacia e perseveranza si applica per scrivere pagine del suo futuro.
    Il mio augurio sincero per ciò che ora sei e per quanto domani saprai essere.
    Complimenti Gianni


  • Jean Cyril Domoroeaud

    Bravo Gianni lo conosco personalmente però ci sono 2 appunti da farli e sono questi:
    1 Sono in grado lui e la sua società di costruire senza cemento con le nuove tecnologie?Perchè fossi io un’amministratore farei costruire solo cosi e la sua azienda non penso sia in grado di farlo.
    2 Il criterio di assunzioni che viene fatto nelle sue aziende non è del tutto chiaro.


  • Trombato

    Caro Gigetto condivido il tuo commento,in una stalla di asini il mulo e’ re…!
    Quanto mai i palazzinari sono stati considerati imprenditori,come si sono arricchiti (può inoltrare i suoi dati alle autorità competenti o al nostro giornale inviando documentazione di tutte le sue affermazioni; segreteria@statoquotidiano.it,ndr) ma di cosa parliamo?non è’ affidabile, si rimangia la parola data,e’ molto più corretto,affidabile il fratello Lino.Antonello Scarlatella,ti voglio bene ma che stai dicendo?
    Auguri presidente e buon lavoro,ti vogliono santificare ,certo ti conoscono per sentito dire e tu approfittane,ti vogliono anche sindaco…!!!


  • Ho detto tutto

    I componenti del direttivo Assindustria presenti nella foto di questo articolo, la relazione della Commissione Antimafia Nazionale, le recenti indagini della Procura della Repubblica di Foggia relative a mafia ed affari sul nostro territorio e la reale situazione economica delle iniziative affiancate da questa Associazione tra “imprenditori”, la dicono lunga su quelli che sono gli equilibri che regolano le nomine di certi soggetti. Credo che si sia messa la parola fine alla nostra speranza di “salvezza” imprenditoriale. Non mi meraviglia che le banche nel nostro territorio non facciano più le banche neanche a favore di quelli che lo meriterebbero. Non posso biasimare chi non riesce ad avere fiducia negli imprenditori che da oltre 15 anni si fanno rappresentare da soggetti impresentabili e quantomeno discutibili. Questa nomina va nel senso della continuità. Auguri a tutti noi.


  • willer

    Giusto “Trombato” nella parte dove dici che è più affidabile il fratello……..difatti …….per il resto credo che sia tutta ironia perchè se vogliono lui come sindaco allora siamo proprio dei masochisti….


  • gigetto

    Io non ho offeso nessuno, mai mi permetterei. Affermò solo che c’è differenza tra imprenditori e palazzinari. Affermò inoltre che queste cariche ritengo siano di natura politica.


  • vittoria gentile

    Gruppo della vice presidenza graniticamente al maschile (e anche la foto acclusa non “parla” se non al maschile: piuttosto tristemente, direi). Cos’è? Non esistono imprenditrici? Non esistono imprenditrici iscritte alla Confindustria Foggia? O, la peggiore delle tre, minimamente ci si è posto il problema?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This