EventiManfredonia

UNITALSI: 110^ Pellegrinaggio a Lourdes per il miracolo della condivisione (Vd-Ftgallery)

Di:

Lourdes, 2013 (statoquotidiano)

Lourdes – QUEST’ANNO l’Associazione UNITALSI festeggia i suoi 110 anni; per questo dal 22 al 28 settembre si è svolto il tradizionale pellegrinaggio Nazionale a Lourdes. Migliaia di pellegrini italiani, hanno raggiunto la cittadina mariana da ogni regione d’Italia, chi con il treno, chi con l’ aereo chi con il bus, chi con la propria autovettura, per non mancare a questo speciale appuntamento di preghiera e condivisione. Questo tipo di pellegrinaggio a Lourdes, giunto alla sua cento decima edizione, è una tradizione che risale al 1903, data del primo pellegrinaggio da Roma a Lourdes effettuato da Giovan Battista Tomassi, fondatore dell’allora Untal, il 110° anno di fondazione dell’Unitalsi, con il Pellegrinaggio Nazionale riveste pertanto un’importanza particolare.

La maggioranza dei pellegrini hanno vissuto l’evento con intensi momenti di spiritualità: dalla via Crucis, alla celebrazione eucaristica, alla Santa Messa Internazionale nella Basilica sotterranea San Pio X, presieduta dal Cardinale Salvatore De Giorgi, cui è seguita la processione eucaristica, l’adorazione notturna alla Grotta delle Apparizioni, seguendo i passi di Bernadette ed il tradizionale flambeaux ossia la fiaccolata intorno al santuario. Nella Basilica di Santa Bernadette si è tenuto pure un concerto di musica classica, a cura dell’Orchestra da camera “I Solisti di Napoli”, che hanno eseguito lo Stabat Mater di Giovan Battista Pergolesi, diretto dal direttore artistico Filippo Zagante.

L’orchestra, fa parte dell’ANCEM, Associazione Napoli Centrale Europea della Musica, una delle più importanti realtà del panorama musicale italiano, che da oltre vent’anni svolge un’intensa attività di diffusione della cultura musicale. Tra le iniziative organizzate per il 110 anno di vita dell’Associazione, anche lo spettacolo a cui hanno partecipato Alma Manera, Ludovico Fremont e alcune figure storiche dell’associazione. La serata è stata condotta da un veterano dell’Unitalsi, Fabrizio Frizzi.

Lourdes ha visto l’arrivo non solo dei pellegrinaggi in treno, ma anche di un pellegrinaggio speciale forse unico e mai realizzato:uno straordinario ciclo pellegrinaggio, di Andrea, bimbo disabile, insieme a suo padre Giulio e un gruppo di ciclisti dell’associazione Oscar Romero. Partiti da Pistoia il 14 settembre hanno tagliato il traguardo proprio a Lourdes mercoledì’ 25 settembre, dopo aver pedalato per 1.280 chilometri, in dodici tappe di 110 chilometri al giorno, con una bicicletta speciale, una side-bike, progettata e costruita appositamente per realizzare il sogno di Andrea, raggiungere Lourdes in bicicletta.

Nell’ambito del pellegrinaggio, come ogni anno, è stata allestita all’interno del Santuario la “Città dei Progetti”, un’area espositiva realizzata dall’Unitalsi, dove sono stati illustrati i progetti e le iniziative associative. Sono state raccolte in questo spazio le firme a favore della Campagna Uno di Noi, per una legge che tuteli l’embrione e che ha già raggiunto di recente la soglia minima prevista dall’Unione Europea. Ad un mese e mezzo dalla conclusione della raccolta fissata dalla normativa al 1 novembre si è già raggiunto il minimo richiesto, un primo importante risultato che sarà commentato a Lourdes dallo stesso Presidente del Comitato italiano “Uno di Noi” On. Carlo Casini.

“Il pellegrinaggio Nazionale di quest’anno è per l’Associazione un’occasione di gioia, di riflessione, di preghiera e di speranza per il proprio futuro, Lourdes, che l’unitalsi considera la propria casa da 110 anni, durante il suo lungo cammino ha vissuto comunque momenti molto difficili, ricordiamo le due esondazioni che hanno colpito questa parte della Francia e Lourdes in particolare – ha dichiarato Salvatore Pagliuca, Presidente Nazionale dell’Unitalsi – ma quella è stata anche l’occasione per riscoprire la bellezza del messaggio mariano che questo luogo custodisce, il suo naturale richiamo che apre la propria porta alla fede di milioni di pellegrini, di ammalati e di fedeli”.

“E’ stato un pellegrinaggio di festa per l’anniversario – conclude il Presidente Pagliuca – ma improntato alla sobrietà che i tempi richiedono, una sobrietà che tiene conto di ciò che è essenziale, e cioè di veramente importante, e nulla è più importante della nostra fede in Gesù che è sostenuta dal nostro affidamento a Maria”.

Redazione Stato

(foto e video intervista a cura di Benedetto Monaco)

(Foto, video, a cura di Benedetto Monaco – benacta@gmail.com)

VIDEO

FOTOGALLERY BENEDETTO MONACO@



Vota questo articolo:
1

Commenti


  • Luca Della Torre

    sono molto contento che stai facendo questa esperienza meravigliosa, che mi riporta alla mente la mia che mi manca.
    grazie Benedetto per questo articolo.
    il tuo amico Luca

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi