Manfredonia
Ad oggi sono 4 le mensilità arretrate (giugno - luglio - agosto - settembre) non ancora retribuite dal Consorzio

Casa di riposo Anna Rizzi, protesta dipendenti ‘Re Manfredi’ “Quando ci pagate?”

Da raccolta dati, il Consorzio Re Manfredi è subentrato nel 2014, per lo svolgimento del servizio, alla cooperativa Oss Sanitas, dalla quale gli operatori succitati attendono 9 mensilità arretrate

Di:

Manfredonia. PROTESTA di alcuni operatori impiegati nella Casa di Riposo ‘Anna Rizzi’ di Manfredonia – gestione ASP.SMAR. – dipendenti del Consorzio Re Manfredi di Manfredonia, affidatario del servizio di cura e pulizia degli ospiti presenti nella struttura (26).

Dai dati forniti dagli operatori, ad oggi sono 4 le mensilità arretrate (giugno – luglio – agosto – settembre) non ancora retribuite dal Consorzio, “nonostante i solleciti”. I dipendenti interessati alla vertenza hanno tutti contratti di part-time ma “nonostante questo gli orari di lavoro, i turni stabiliti per le attività nella Casa di Riposo non consentono la possibilità di altra occupazione” per gli stessi dipendenti.

Da raccolta dati, il Consorzio Re Manfredi è subentrato nel 2014, per lo svolgimento del servizio, alla cooperativa Oss Sanitas, dalla quale gli operatori succitati attendono 9 mensilità arretrate.

“Ci rivolgiamo nuovamente al Prefetto di Foggia affinchè si possa rivolvere la situazione”, dicono a Stato Quotidiano i dipendenti del Consorzio Re Manfredi impiegati nella casa di riposo. “Stiamo attendendo lo svolgimento di un nuovo tavolo in Prefettura, Siamo stanchi di questa situazione, molti di noi non hanno la possibilità di mandare avanti le spese per la sussistenza quotidiana”.

REDAZIONE STATO QUOTIDIANO.IT – RIPRODUZIONE RISERVATA



Vota questo articolo:
7

Commenti


  • caterina

    indignata ormai di questa situazione che persiste non si può lavorare e non prendere lo stipendio ad oltranza … il mese settembre per il gusto di dire gli abbiamo pagati ci hanno dato solo la tredicesima mensilità del 2015 e secondo qualcuno la coscienza se la sono messa apposto . ma non se ne può più la nostra dignità è finita sotto i piedi . sostenere l’affitto, le bollette e tutto quanto è diventato praticamente impossibile . e la cosa più spaventosa è quanto di dicono chiamo a………… e ti faccio sapere e poi passa un’altro mese e forse se hai fortuna ti contattano ma solo per dirti che non hanno soldi . ma mi faccia il piacere……… una coop che ha vinto un regolare appalto non può non avere la liquidità da non potere coprire almeno sei mensilità… e dal momento che ne siamo sei o sette a richiedere il nostro diritto non dovrebbe neanche pesare alle vostre casse . e ricordate che se a qualcuno succede l’irreparabile perche portato a l’esasperazione è solo colpa del datore di lavoro e non aggiungo altro perchè sono troppo disgustata e arrabbiatissima


  • miriam

    Ringraziate chi ha affidato quel appalto alla coop. E –


  • La figlia del fotografo

    La colpa è del sindaco????? #perdire


  • agguerrito

    Perchè non si parla delle fatture che l’Asp Smar deve pagare alla Re Manfredi?


  • pino

    – suv ….ultimo iphone 7 ….dei dipendenti se ne -. ….9 mensilità sono poche. ..arriverete a 3 anni di fame. ….ci ho lavorato per questa aziendina ….—–


  • Giovanna

    Il problema è comune a tutti i lavoratori delle cooperative,probabilmente questa nuova forma di caporalato conviene a qualcuno.la paura dei lavoratori di perdere il posto è la loro arma,l’esasperazione poi trasforma la paura in rabbia,la gente arrabbiata è infelice ,gli infelici sono contagiosi .


  • l'ottimista

    Buona sera,
    vorrei spendere due parole per rispondere alla domanda, La figlia del fotografo
    il sindaco questa volta non ha nessuna colpa .
    qui si parla di mancato compenso da parte della Re Manfredi la cooperativa appaltante della Asp Smar Casa di Riposo anna Rizzi.
    e ne spendo altre due di parole a Giovanna che è vero il problema ormai molto evidente sono le cooperative che stanno mettendo in ginocchio la povera gente che si fa un mazzo per dare loro la possibilità di comprarsi macchinoni , fare viaggi da capogiro telefoni a ultima moda e i poveri cristi non hanno neanche un po di pane . bastardiiiiiiiiiiiiiii pezzi di merda sarei stato io un vostro dipendente starei sotto casa vostra pagate che gli infelici sono contagiosi ….. ha ragione la signora giovanna e dimenticavo la signora caterina un applauso prolungato perchè avete gli attributi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati