Politica
Nota stampa

I Commissione: sì a maggioranza a debiti fuori bilancio

Per mancanza della documentazione necessaria, è stato inoltre disposto lo stralcio di un provvedimento

Di:

Bari. La Commissione consiliare bilancio presieduta da Fabiano Amati ha approvato a maggioranza, con il voto contrario del M5S e l’astensione di CoR e FI, il disegno di legge che recepisce in un unico testo una serie di provvedimenti relativi al riconoscimento dei debiti fuori bilancio, rinvenienti da sentenze esecutive e da servizi afferenti l’Avvocatura regionale, per un totale di oltre un milione e trecentomila euro. Per mancanza della documentazione necessaria, è stato inoltre disposto lo stralcio di un provvedimento.

Il presidente Amati nel prosieguo dei lavori ha informato che la Commissione ha inoltrato a tutte le Sezioni dell’Amministrazione regionale richiesta sulla quantità del contenzioso, sulla sua potenziale idoneità a trasformarsi in debito fuori bilancio e sul numero delle transazioni chiuse nell’ultimo biennio e che in alcuni casi le Sezioni hanno provveduto a trasmettere alla Commissione i dati richiesti. Amati ha rivolto ai commissari l’invito a prenderne visione, per valutare l’incidenza sul bilancio nel breve, medio e lungo periodo, comprendere le iniziative da proporre e porre in essere, a cominciare, eventualmente, dalla conseguente deduzione che nelle Sezioni non rispondenti a tali richieste non ci saranno provvedimenti giudiziari rientranti nelle fattispecie indicate. A margine dei lavori il presidente della Commissione ha sollecitato i Gruppi politici ad indicare i nominativi per il gruppo di lavoro incaricato a redigere la relazione annuale sulla qualità della spesa.



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati