Stato news
"Il progetto è stato illustrato prima in Giunta comunale per poi passare presso la Commissione Consiliare di Ambiente e Territorio"

Vigiano “Bene Piano urbano Mobilità sostenibile”

"Sono studi che devono, per forza di cose, essere redatti da esperti"


Di:

Foggia. “Per la prima volta nella storia di questa città, Foggia si dota di un piano di estrema complessità e di notevole lungimiranza per la mobilità urbana. Con la seduta di Consiglio Comunale del 29 settembre scorso, solo i consiglieri comunali della maggioranza di centrodestra hanno votato e fortemente voluto adottare il piano di mobilità. I consiglieri di minoranza, invece, hanno preferito disertare l’aula per osteggiare un provvedimento che porta la città a un livello superiore di complessità, benessere e qualità. Il tecnico che ha lavorato al piano e studiato i flussi di traffico rispetto alle porte della città e alle zone di maggiore affluenza, nei differenti tempi della giornata e della settimana, è di grande esperienza e uno dei massimi studiosi italiani in materia.

Il progetto è stato illustrato prima in Giunta comunale per poi passare presso la Commissione Consiliare di Ambiente e Territorio, seguito da un confronto in Regione Puglia, un nuovo confronto con i tecnici comunali, un nuovo passaggio in Commissione Consiliare di Ambiente e Territorio, di nuovo in Regione e quindi un nuovo passaggio tecnico. È stata data la possibilità, a consiglieri comunali e singoli cittadini, di seguire la dissertazione tecnica del redattore del Piano, con slide, diagrammi di flusso, analisi dei tempi, proiezioni, istogrammi e animazioni grafiche. Infine la proposta per il Consiglio Comunale, che lo ha discusso e approvato alla unanimità dei presenti.

Le opposizioni, su un provvedimento che porta sviluppo alla città e maggiore vivibilità per i cittadini che la abitano, hanno preferito disertare la votazione adducendo quale discolpa che il piano non era stato discusso abbastanza. Tutto lo svolgimento degli incontri è stato seguito da ampia discussione, interesse e partecipazione. Nessuna proposta è arrivata da parte delle minoranze, unico scopo far mancare i numeri e dare una spallata alla maggioranza. Le opposizioni hanno inteso addurre come motivazione alla non partecipazione al voto, che il Piano non ha recepito la localizzazione della eventuale nuova seconda stazione ferroviaria di Foggia. Uno studio siffatto non poteva essere e non potrà mai essere un sistema chiuso, ma un work in progress, come ogni organismo vivo, così come è viva la città di Foggia, a dispetto di tutti i gufi, si evolve nel tempo, si aggiungono nuovi tasselli, e ogni trasformazione comporta nuovi aggiustamenti. La città ha bisogno di questo strumento, piano di cui si stanno dotando tutte le città all’avanguardia, a cominciare da Bologna.

Basta leggere le considerazioni di Carlo Ratti, professore del MIT di Boston, tra i massimi studiosi mondiali di Smart City e mobilità metropolitana, in cui afferma che ‘non basta essere architetti o commercialisti per capire in maniera esaustiva una materia così complessa, che studia i flussi, i segmenti, le tempistiche, le allocazioni dei distretti commerciali e produttivi, i poli di attrazione, le modalità pubbliche di mobilità urbana e dei singoli cittadini, dei flussi di traffico, delle leggi in tema di privacy, della regolamentazione, della segnaletica e della semaforica, da governare con sistemi digitali ed intelligenti, da GPS, per fornire a pannello o a computer il quadro completo della situazione in ogni istante’.

Sono studi che devono, per forza di cose, essere redatti da esperti. Per questo motivo abbiamo voluto che la città facesse un salto di qualità. Ora finalmente il Piano è stato adottato. I nemici della città sono coloro che non sanno fare, non vogliono fare e quindi non fanno, ma non vogliono che si faccia. La maggioranza di centrodestra a Palazzo di Città ha già pronti nuovi provvedimenti che saranno portati nell’Aula consiliare quanto prima, avendo come primario interesse il bene della città. Il Sindaco Landella ha deciso, nonostante le campagne denigratorie e le montagne di calunnie, di andare avanti, accompagnato in questo percorso amministrativo dai consiglieri di maggioranza”.

Vigiano “Bene Piano urbano Mobilità sostenibile” ultima modifica: 2017-10-03T10:58:42+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi