Manfredonia
Atto in allegato

Manfredonia, rimozione rifiuti abbandonati: bando di gara per affidamento

L'importo complessivo dell’intervento oggetto dell’appalto è di € 95.313,50

Di:

Manfredonia. CON recente determina dirigenziale del Comune di Manfredonia, è stato stabilito di procedere all’affidamento dell’intervento relativo alla rimozione di rifiuti abbandonati su aree pubbliche e private ricadenti in agro del Comune di Manfredonia, mediante procedura aperta, ai sensi dell’art. 60 del D.Lgs. 50/2016.

Attraverso l’atto è stato stabilito che l’aggiudicazione dell’intervento, da eseguirsi sulla base del progetto esecutivo riapprovato, secondo le nuove disposizioni del D. Leg.vo n° 50/2016, con determina dirigenziale n° 1375 del 21.102016, avverrà mediante il criterio del “minor prezzo”, ai sensi dell’art. 95, c.4 lett. a, del D.Lgs 50/2016 in percentuale unica sull’elenco prezzi, con “valutazione della congruità delle offerte, ai sensi dell’art. 97 dello stesso decreto legislativo, con l’aggiudicazione anche in presenza di una sola offerta valida, sempreché sia ritenuta congrua e conveniente”.

E’ stato dato atto che l’importo complessivo dell’intervento oggetto dell’appalto è di € 95.313,50= soggetto a ribasso d’asta, ricompreso nel quadro economico approvato con determina dirigenziale n° 1375 del 21.10.2016.

La spesa di € 130.000,00=, per la realizzazione dei lavori, trova copertura finanziaria sui seguenti Capitoli di Bilancio:
– Cap. n° 4769 ad oggetto “Rimozione e smaltimento rifiuti illecitamente abbandonati su aree pubbliche e private – Contr. Reg.le (Cap. E 279)” dell’E.F. 2016, R.P. 2015, per un importo di € 59.720,00=;
– Cap. n° 4771 ad oggetto “Rimozione e smaltimento rifiuti illecitamente abbandonati su aree pubbliche e private (Cap. E 695)”, dell’E.F. 2016, R.P. 2015, per un importo di € 70.280,00=, precisando che le suddette somme sono state già impegnate con determina dirigenziale n° 1928 del 10.12.2015.

allegati
2016_1407

redazione statoquotidiano.it – riproduzione riservata



Vota questo articolo:
16

Commenti


  • un cittadino contribuente si chiede..........?

    Perchè nn lo fa l’A.S.E.?


  • OSSERVATORE

    spero che l’intervento non si limiti solamente nel centro urbano ma anche nelle zone limitrofe della città, periferie e campagne comprese nel comune dove stiamo assistendo giorno per giorno ad un disastro ambientale. e poi che intervengano le autorità per gli illeciti perché è davvero facile beccarli, scaricano ogni giorno (zona frattarolo, amendola, montagna ecc) e tutto a due passi dalle viabilità principale, quindi facile da vedere. basta appostarsi o mettere qualche telecamera, così presi i primi e puniti in modo esemplare potrebbe servire anche per gli altri. speriamo.


  • "2NO"

    Conviene spendere 130.000€, ma non multare gli incivili, va bene paghiamo anche questa volta, basta che puliamo l’ambiente.

    Perchè l’ASE non sposta i socialmente utili dal boschetto di Siponto e dal lungomare (ormai l’estate è finita) nelle zone verdi di via Michelangelo (difronte il lavaggio), via ponte di Nassirya, via della transumanza, ecc.?
    Attenzione non farli lavorare con la ditte che si aggiudica l’appalto, altrimenti poveri noi, paghiamo due volte.
    Sulla strada della montagna, prima della curva di Villa Rosa,girando a sinistra, sulla strada che porta allo svincolo per San Giovanni Rotondo, dietro il Regio Hotel, c’è di tutto di più,compreso Eternit. Tutti i gioni scaricano immondizia, scheletri di frigoriferi,lavastoviglie e lavatrici, privi di motore e rame,ma è possibile che non si riesce a fare niente?
    L’amministrazione comunale come pensa di contrastare il fenomeno clandestini e rumeni che non hanno e non ricevono i mastelli dell’immondizia, buttando la loro immondizia ovunque?


  • L'avvocato le cassetto

    Con i cento e passa dipendenti dell’ase non si riesce a tenere pulita la città ? Con tutti i vigili urbani non si riesce a multare gli incivili?
    Però a spendere soldi pubblici ci riescono eccome!!!!


  • benservito

    Questo é il primo ben servito del fallimento della differenziata…prima abbiamo sporcato…e ora va pulito con 130000 euro…che gravano sui cittadini di manfredonia…e questo é solo l inizio…io penso che insistere su una una cosa sbagliata é assurdo…bisogns essere cechi….a cosa si aspetta a Commisariare quest amministrazione..completamente fallimentare che tra altro ha mandato in banca rotta il comune..sommerso da debbiti…fonte corte dei conti…
    Un paese ridotto sul lastrico…
    Non ce piu nullaaaaaa


  • Antonino

    Spendere 93.000 euro circa ogni quattro anni per pulire sempre gli stessi luoghi ci può stare.
    Tra due anni avremo lo stesso scenario.
    Perché non installare una decina di telecamere e pagarle con i soldi dei -che insudiciano e scaricano materiale da risulta?.
    Forse con tale metodo non si possono dare certi panettoni agli amici??????


  • viva Manfredonia

    Purtroppo questo paese continua a peggiorare senza che nessuno muova un dito,addirittura dobbiamo pagare una ditta esterna per pulire e i dipendenti Ase portano le famiglie a spasso con i nostri soldi e macchine aziendali,povera differenziata con immondizia nelle periferie davanti alle scuole intorno ai viali alberati,sindaco dove sei? Multe ,ma a chi? Dove?controlli?ma quando mai!!


  • Ciro

    ASE non lo può fare?????
    Quei soldi si posso spendere per la gente che ha bisogno


  • Antonello Scarlatella

    Fossimo stati più civili avremmo potuto risparmiare questo denaro.
    Non il progetto della differenziata che è fallito anzi a mio avviso funziona molto bene per chi la fa.
    Il vero problema che non siamo capaci ad essere persone civili e continuiamo a fare come ci pare.
    È importante però che allo stanziamento dei soldi venga subito ordinato a chi di dovere di sorvegliare e sanzionare gli indisciplinati.
    Se iniziamo a fare sanzioni a fronte di una uscita di 130mila euro avremo una entrata almeno di 30/40mila euro al mese.
    Trasformiamo quindi questa spesa in opportunità.


  • svolta

    Viva Manfredonia hai colto il segno….. ci sono spazzini che perdono più tempo a parlare al telefonino che non ha pulire le strade. Se gli si fa un monumento la posa è questa : mastello sul lato sinistro, scopa a mo di presentarm sul lato destro e cellulare all’orecchio sinistro…. il tutto condito con pantaloni giallo fosforescente….. Chiedo ma i controllori controllano l’operato di certuni specialmente di chi opera in periferia o è tutto pappa e ciccia…….


  • la stampa di regime

    Allegato A
    1 L’intervento interesserà più aree ricadenti in agro del Comune
    di Manfredonia, di proprietà pubbliche e… private.
    ???


  • La figlia del fotografo

    Incivili#perdire#AngeloRiccardie’ilmiosindaco#


  • Antonello Scarlatella

    Svolta……gli operatori ecologici le strade le puliscono ed anche bene. Che poi ci sia qualcuno che non fa il suo lavoro credo accadi in qualsiasi attività.

    Il PROBLEMA……è che noi cittadini siamo zozzi, indisciplinati, menefechisti.

    Domani mattina alle ore 7.30 l ASE svuoterà i contenitori nei pressi del parco giochi San Francesco. Alle 10..saranno pieni di monnezza di nuovo perché molti dei residenti della zona eurospin con le auto si fermano e conferiscono i rifiuti quando dovrebbero fare la differenziata.
    Vai a vedere di persona.
    Non è l Ase che non funziona.
    Siamo noi che facciamo schifo.


  • svolta

    Scaraltella condivido sul grado di civiltà..quello che non condivido e che se c’è qualcuno che dovrebbe controllare e non lo fa gioca all’anarchia.
    La sua presenza è insipida, come un cartellone pubblicitario…. Sta li….
    Ma chiedo se gli spazzini non spazzolato cosa stanno a fare e mi riferisco in particolare a quelli che dovrebbero operare in alcune zone periferiche.
    Ci sono zone che parlano da sole…. mentre lo spazzino parla sempre al telefonino….. Vedere per credere…. fai delle foto e ripassa dopo una settimana…. Sicuramente la foto si ripete…..


  • Antonello Scarlatella

    Svolta non lo metto in dubbio che su 100 dipendenti ci siano molti sfatigati.
    Come concordo che è importante iniziare, ordinare, a chi di dovere a fare pesanti sanzioni ….dico pesanti.
    Ha fatto benissimo l amministrazione nel destinare la somma per l emergenza sarebbe sbagliatissimo ed altamente condannabile se nel contempo non attivi il personale a sanzionare per far rientrare le somme stanziate. In questo modo l esborso diventerebbe una opportunità di guadagno per la cittadinanza oltre ad educare questi grandi sciagurati che continuano imperterriti a inzozzare la nostra splendida città.


  • idea libera

    Scarlatella… Sono pienamente d’accordo con te. Il paese è formato dai cittadini… Non è il paese che sporca, ma i cittadini e … se li becchiamo e li multiamo prendiamo due piccioni con una sola fava. Ora basta… Diventiamo più civili e risolveremo tanti problemi. Non si può vedere scendere, dai piani alti, fazzoletti di carta mentre l’operatore ecologico raccoglie ciò che ha già spazzato. E’ una vergogna. Diamoci da fare…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati