Manfredonia
Nello sport le svolte si materializzano anche solo sull’onda di un episodio

Manfredonia. C Silver: urge una scossa

Domenica 5 Novembre al PalaSport di Ostuni, palla a due alle ore 18:00


Di:

Manfredonia. Qualcosa va fatto, qualcosa bisogna fare. Bisogna dare una scossa all’ ambiente Angel e servono scelte ponderate, per aumentare le possibilità di azzeccarle.
Nello sport le svolte si materializzano anche solo sull’onda di un episodio. Un qualcosa che interrompa il lento scivolare sul pendio, un sussulto di orgoglio. Questo qualcosa è sicuramente una vittoria.

Non è l’elogio della superficialità, al contrario. Ma dopo la sconfitta casalinga contro il Castellaneta (la quarta consecutiva) c’è bisogno di fiducia e tranquillità proprio adesso che le pressioni aumentano a causa di una situazione in classifica a dir poco bugiarda.

C’è qualcosa che non funziona abbastanza anche nell’approccio ‘gruviera’ della fase difensiva, vera crepa nel vaso dell’entusiasmo del gruppo di coach Ciociola. Il parziale di 0-7 registrato in avvio di gara ne è una prova lampante. La sua squadra sembra cloroformizzata, il time-out è obbligatorio, come pure qualche cambio nell’ assetto iniziale, ma non basta a fermare le realizzazioni ospiti, che chiudono il primo parziale con il punteggio ampio di 15-24 nonostante il tap-in di Nicola Padalino allo scadere.

Nel secondo periodo capitan Gramazio (19) e P. Rubbera (9), da veri trascinatori, scrollano i compagni dall’ approccio distratto e mediocre, e con pazienza, perseveranza e gran difesa si mettono al lavoro lanciandosi a ricucire lo strappo. La palla recuperata sul pressing e la tripla sulla sirena ne è la certificazione. Parziale di 24-18 e a metà partita viene quasi ristabilito l’equilibrio sul 39-42.

L’intervallo lungo non fa bene ai padroni di casa che riescono a liberarsi diverse volte al tiro ma trovano diversi errori, 7/29 dall’arco dei 6,75m e 15/38 da 2 punti, e quando tentano di riavvicinarsi la fisicità di Fontaine (19) e il gioco organizzato da Buono (22) tengono sempre a distanza di sicurezza l’Angel.

La gara si chiude sul 77-83 con Manfredonia che sprofonda nel morale e nel punteggio, con il tecnico Ciociola che a fine gara si concentra sul lavoro da “dobbiamo migliorare tanto soprattutto sul lavoro di squadra, quando capiremo questo faremo davvero un grande passo in avanti. Sapevamo che sarebbe stata una partita difficile, infatti il Castellaneta ha dimostrato un buon atteggiamento per vincere la partita. Nel primo periodo non c’eravamo in difesa, siamo riusciti con energia e combattività a raddrizzare la partita, ma poi a decidere sono stati i singoli episodi.”

Mettendola in positivo, se si conoscono i problemi si può individuare la rotta per uscire dalle forche caudine dei guai. Si fonda sulla forza del suo gruppo la convinzione di Ciocola che possa migliorare in fretta ed allontanare la crisi di risultati in casa bianco-azzurra. “Ho in squadra giocatori che capiranno il momento e sacrificheranno – continua il tecnico sipontino – dobbiamo andare avanti cercando di migliorarci il gruppo di lavoro è quello che incide sulle nostre prestazione. Sono consapevole della qualità della mia squadra e della nostra voglia di proseguire il percorso iniziato ad agosto. La situazione può e deve cambiare, dobbiamo continuare ad impegnarci a livello tattico e mentale per mettere in campo e gestire al meglio tutte le nostre risorse.”

A cominciare da domenica 5 Novembre al PalaSport di Ostuni, palla a due alle ore 18:00.

TABELLINI
Silac Angel Manfredonia 77
Valentino Bk Castellaneta 83
Parziali: 15-24; 24-18; 16-22; 22-19Silac Angel Manfredonia: Sansone 12, B. Rubbera (ne), M. Prencipe (ne), Jonikas 25, Bialkowski 3, Vuovolo 2, Gramazio 19, A. Padalino, N. Padalino 7, P. Rubbera 9, Ciociola (ne), Ba (ne). Coach: G. Ciociola, Ass. Coach: F. CarboneValentino Bk Castellaneta: Moliterni 12, Scarati, Buono 22, Gaudiano 15, Cassano 4, Fontaine 19, Resta 4, Petrosino (ne), Sakalas 7, Carucci (ne), Pancallo, Patella. Coach: N.LealeArbitri: G. Di Vittorio, D. Procacciarea comunicazione
SSD basket Angel Manfredonia

Manfredonia. C Silver: urge una scossa ultima modifica: 2017-11-03T16:51:21+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi