Manfredonia

Trasferimento mercato: avanti. On-line graduatoria dei 334 posteggi (V)


Di:

Simulazione grafica nuovo mercato di Manfredonia (ST)

Manfredonia – IN attesa di un ricorso al Tar (presunto), il Comune procede spedito per il trasferimento del mercato (http://www.statoquotidiano.it/30/11/2011/spostamento-giorno-mercato-il-mercoledi-anche-a-cerignola-san-marco-e-lucera-il-si-compatto-delle-associazioni/62620/). Pubbliche da stamane le graduatorie dei 334 posteggi previsti nella nuova sede in via Scaloria.

Graduatorie. Graduatorie: i 334 posteggi previsti

Esclusi dunque i commercianti del Barese per quelli manfredoniani, come visibile dalla graduatoria pubblicata dal Comune, dove sono presenti anche commercianti di nazionalità straniera (già con posteggi nella vecchia sede nel rione Monticchio). Si ricorda che con recente delibera di consiglio (n.55/22.11.2001 – vedi focus) il Comune aveva deliberato anche lo spostamento della giornata di svolgimento del mercato, anticipandolo al martedì di ogni settimana. “Ed in tal senso si intende modificato l’art.16 del Piano comunale del commercio su aree pubbliche e il relativo regolamento comunale per fiere e mercati”, approvato con propria deliberazione n.115 del 10.12.2009”. Dunque, nonostante UNIMPRESA BAT avesse comunicato la presunta volontà del sindaco di “ridiscutere” il provvedimento approvato, l’Ente di Manfredonia continua a procedere per la partenza delle attività nella nuova sede in zona Scaloria (dopo una presenza di circa 40 anni nel rione Monticchio, con proteste dei residenti).

La riunione del 24 ottobre 2011 tra Comune e rappresentanti di categoria di Manfredonia. Per contenere i 334 operatori ridotta l’ampiezza dei posteggi e i posti auto Da ricordare che il 24 ottobre 2011 si era svolta una riunione tra rappresentanti Comuni e presidente sindacato provinciale venditori aree pubbliche Alfonso Perdonò, oltre a delegati Confcommercio e Confesercenti. Innanzitutto per contenere tutti i 334 operatori previsti nella nuova sede in zona Scaloria, già titolari di posteggio, il Comune ha ritenuto necessaro “ridurre le dimensioni di alcuni posteggi ed alcuni posti auto”. L’assegnazione dei posteggi come detto dal presidente del sindacato provinciale dei lavoratori “avverrà (da graduatoria, ndR) secondo i criteri di legge e secondo l’anzianità di presenza e a partita secondo l’anzianità di iscrizione nel registro imprese”.

La relazione dell’assessore Angelillis. Nella sua relazione, l’assessore Angelillis aveva precisato come “nel settore del commercio su aree pubbliche l’intento dell’Amministrazione è quello di: lenire gli effetti della crisi, consentendo agli esercenti di lavorare ed attrarre potenziali acquirenti dai paesi vicini; di consentire anche ai consumatori di beneficiare di un libero mercato nella propria città e verso altri paesi alla ricerca di convenienza e concorrenza”. Da qui l’anticipazione al martedì del mercato, ravvisata la necessità di “garantire il giusto equilibrio fra le diverse esigenze”, in base alla normativa (18.2001) che disciplina il commercio sulle aree pubbliche (con finalità tra l’altro: trasparenza del mercato, concorrenza, libertà d’impresa e libera circolazione delle merci) e considerando la giornata del mercoledì occupata da Comuni “ad alta ricettività e prossimi al territorio cittadino”, in particolare: Cerignola, Lucera, San Marco in Lamis, Zapponeta. Infine, come ulteriore esimente: la partecipazione in termini di densità nella giornata del mercoledì con popolazione circa otto volte superiore alla data del martedì e considerato che in tale data da ultima indicata (martedì) si svolgono mercati settimanali in comuni non limitrofi e comunque con bassa densità di popolazione.

Alla base dell’approvazione della modifica anche il parere favorevole delle associazioni di rappresentanza delle imprese di commercio; la nota della Confconsumatori finalizzata ad un individuazione diversa dal mercoledì; il parere espresso dei Sindaci dei Comuni limitrofi e il parere favorevole della 3^ Commissione Consiliare Permanente del Comune di Manfredonia.

Iniziativa UNIMPRESA Bat "Mercato pulito". Il direttore S.Montaruli con alcuni operatori del mercato (Fonte image: traniviva)

Sindaco spingeva per trasferimento mercato prima di Natale. Presidente Perdonò: “tempo troppo ridotto”. Data indicata: 10 gennaio 2012. Lo stesso presidente Perdonò si era opposto per il trasferimento del mercato nel periodo di Natale, data la prossima scadenza, nonostante il sindaco Riccardi avesse spinto per questa soluzione. Al termine della riunione del 24 ottobre, all’unanimità, era stata indicata la data del 10 gennaio 2012 per il trasferimento del mercato. In seguito la discussione sulla variazione della giornata mercatale con l’ipotesi del martedì dopo l’ascolto della giunta comunale. Dunque i vari pareri favorevoli già indicati: Confconsumatori (avv. Katia Spagnuolo) finalizzata ad un individuazione diversa dal mercoledì; il parere espresso dei Sindaci dei Comuni limitrofi (tra i quali Mongelli di Foggia, San Giovanni Rotondo, Zapponeta, Cerignola, Mattinata, MNonte Sant’Angelo e il parere favorevole della 3^ Commissione Consiliare Permanente del Comune di Manfredonia: presidente Salvatore Valentino) e naturalmente lo stesso presidente del sindacato provinciale di Confcommercio Alfonso Perdonò. Il sindaco Riccardi si era espresso favorevolmente allo spostamento al martedì del mercato già il 14 novembre 2011.

Le dichiarazioni del 22 novembre di Montaruli: “il sindaco si è impegnato a ridiscutere il provvedimento, faremo ricorso al Tar Puglia” . Il sindaco Riccardi, nonostante l’approvazione dell’accapo, si sarebbe dimostrato disponibile per “ridiscutere” il provvedimento. Così Savino Montaruli di UNIMPRESA BAT. Il 22.11 – giorno della seduta di Consiglio comunale – sarebbero state inoltre raccolte oltre 330 firme da parte degli operatori della Bat e di Bari contro la modifica approvata in consiglio comunale (si ricorda che il mercato di Manfredonia è composto da operatori per gran parte della Bat e di Bari, dunque Corato, Bisceglie, oltre a Cerignola, Foggia e anche Manfredonia). Le associazioni avevano chiesto un tavolo di confronto con Confesercenti, Confconsumatori e Confcommercio. “Il danno rinveniente non è solo quello dell’ambulante diviso tra Manfredonia o Trani o Bisceglie, dove nella stessa giornata è titolare di un posteggio che ha pagato – disse Montaruli – Ricordo a tutti che questi posteggi o provengono da un’attività quarantennale o sono il frutto di acquisto di rami d’azienda pagati dai lavoratori. I posteggi non si danno in campagna elettorale. Dunque il commerciante, se passasse questo provvedimento, oltre a dover scegliere dove frequentare il mercato, avrebbe la giornata del mercoledì vuota. Per andare avanti sarebbe dunque costretto a fare un altro investimento per comprare un altro posteggio. Chiediamo il rispetto della norma. Il sindaco faccia un referendum per tastare la reale volontà degli operatori: al sindaco Riccardi chiediamo di sorvolare su quest’iniziativa. Se il mercato rimane al mercoledì si eviterebbe una grande sciocchezza. Se passasse a Manfredonia questo provvedimento potrebbe invece passare in ogni Comune. Se la modifica passa ognuno si dovrebbe assumere la propria responsabilità. Il ricorso al Tar del resto è già pronto”, concluse Montaruli.

VIDEO 22.11. La protesta dei commercianti baresi


g.defilippo@statoquotidiano.it

Trasferimento mercato: avanti. On-line graduatoria dei 334 posteggi (V) ultima modifica: 2011-12-03T01:45:39+00:00 da Giuseppe de Filippo



Vota questo articolo:
29

Commenti


  • Il Sig

    A QUESTI DELLA GENTE DI MANFREDONIA DELLA CRISI NON LI FREGA NULLA!
    FATE ABBASSARE I PREZZI AI COMMERCIANTI LOCALI E POI VEDRETE SE LA GENTE NON COMPERA DA LORO!


  • io

    Sig.Sindaco invece di pensare al spostamento del giorno del mercato ke a noi non c’è ne frega niente,pensi alle fabbriche ke chiudono e vediamo di cercare di rilanciare questo Territorio.


  • bhe

    state facendo i fatti vostri


  • diffidente

    POSSO CHIEDERE UNA COSA? MA LA GENTE DI MANFREDONIA ( DI COLORO CHE NON VORREBBERO CAMBIARE IL GIORNO) MA LA SPESA LA FANNO SOLO IL MERCOLEDI AL MERCATO PER TUTTA LA SETTIMANA? O FORSE FANNO LA GRAZIA AI COMMERCIANTI DI MANFREDONIA DI RECARSI NEI PROPRI NEGOZI, COME SE FACESSERO UNO SFORZO (TANTE VOLTE UNO SFORZO A CREDITO)…E QUANDO, PER MOTIVI ATMOSFERICI, IL MERCATO NON SI FACEVA, CHE NON MANGIAVANO O SI CAMBIAVANO LE MUTANDE?


  • va bè

    va bè diffidente, se non l’hai capito ancora (ma non c’è più sordo di un commerciante di manfredonia)il commercio deve essere libero, libera concorrenza. impedendo di fatto la venuta di altri operatori è conseguenza logica che il commercio cittadino potrà avere manica larga nell’applicare ulteriori aumenti allora si che potrai dire di mangiare e cambiarti le mutande (e fottere pure) una volta a settima!


  • Paolo Ottavio

    sign diffidente
    vorrei farle un ragionamento microeconomico
    Spostando il giorno del mercato, verrà a mancare la concorrenza quindi si va verso un fallimento di mercato
    In poche parole la gente di manfredonia non avendo altra possibilità è costretta a comprare da un venditore che gli sconviene
    In soldi se uno di andria vende una maglia a 10 euro e uno di manfredonia vende la stessa maglia a 20 euro in concorrenza perfetta il consumatore andrà a comprare quella di 10….ma siccome qui si ha paura della concorrenza si elimina (cosa non democratica) e ci si arricchisce a spese sempre delle solite classi….chi ci va a perdere siamo NOI e questo nessun vuol capirlo
    SALUTI


  • pippy

    ce questa voglia di spostare il mercato al martedì è solo per far girare l’economia ai negozi..considerato CHE MOLTI NEGOZI DEL CORSO SI FORNISCONO AD ANDRIA E BARLETTA…circolo vizioso…considerato trovi la roba uguale, solo che al mercato il prezzo è 3volte inferiore dei negozi……..


  • il vero Mimmo del bar delle Rose

    e noi andremo tutti all’autlet di molfetta


  • diffidente

    A quanto vedo, tutti dottori in economia paesana… Ma SIETE tutti sicuri che , cambiando il giorno, il mercato sia destinato al fallimento? Siete cosi certi? MAH!!!!! Bello avere delle certezze… (Magari,( forse, può darsi), potrebbero arrivare nuovi ambulanti da altre zone con prodotti migliori e migliori prezzi, chi lo sà).Forse, per non perdere una piazza cosi economicamente importante(per loro),verrebbero ugualmente, anche con un giorno diverso….


  • Paolo Ottavio

    bè guardi signor diffidente non credo proprio poichè quelli della bat non verranno poichè hanno altri mercati più vicini e quindi le spese che affronteranno sono minori (al max qualcuno verrà qualcuno ogni 15 giorni) seconda cosa il martedì saranno svolti altri mercati quindi non credo che verranno molte altre bancarelle da fuori….signor diffidente qui vogliam stare sempre a difendere i commercianti della nostra città…stiamo a dire Salviamo la nostra economia….ora una domanda CHI DIAVOLO SALVA ALLORA UN OPERAIO STIPENDIATO 1200 EURO A MESE (se gli va bene) o peggio un DISOCCUPATO???chi se ne fa carico di questi??i commercianti???Questo spostamento è solo xk i MANFREDONIANI hanno paura della concorrenza e il sig. sindaco (che la maggior parte di noi ha votato) gli vuole accontentare, scontentando tantissimi…..molte persone (compreso io) stanno cambiando davvero idea per riccardi……sta portandoci verso una specie di monopolio dei nostri commercianti…..saluti


  • Savino Montaruli

    Come potete vedere dalla Graduatoria coloro che hanno maturato la maggiore anzianità di frequenza, cioè coloro CHE HANNO CREATO IL BEL MERCATO DI MANFREDONIA, provengono tutti da fuori provincia di Foggia e questa è una bellissima cosa che dovrebbe rappresentare un vanto sia per i foggiani che per i baresi. Invece il mondo gira al contrario e laddove ci sono elementi che “uniscono” si distrugge tutto e si va verso la divisione e la diatriba. Permesso che sono fermamente convinto che questa situazione si risolverà solo, purtroppo, per vie giudiziarie, mi permetto umilmente di lasciare a tutti voi una riflessione non condizionata se non dal desiderio di vedere tutti uniti di fronte a questa drammatica crisi: vi sembra giusto che coloro che hanno acquisito diritti in quarant’anni di attività, con tutti i sacrifici che comporta spostarsi da una provincia ad un’altra, con tutta la stima e l’affetto che si è creato tra venditori e clienti, si vedano oggi privati di quei diritti? Vi sembra giusto che si alimenti questo conflitto sociale senza precedenti? Ed è giusto fare questo solo per soddisfare qualche interesse personale o per fare propaganda populista? Io vado a riposare, Voi pensateci su. Grazie. A domani.
    Savino Montaruli – Andria


  • lucia

    questo sindaco fa solo gli interessi di pochi commercianti locali e non dei cittadini.

    la prossima volta ricordatevelo alle urne.

    mai manfredonia ha conosciuto un degrado così alto negliultimi decenni.

    lavoro zero, ospedali che chiudono, costa cementificata e porti che cadono a pezzi, mercato ittico che fallisce, tradizioni che finiscono ecc


  • chi si ferma è perduto

    Sig. Savino Montaruli a noi ignoranti in materia ci può spiegare in parole povere come sia possibile che gente che ha maturato la maggiore anzianità di frequenza proveniente da BAT è inserita e altra no? Allora io direi di fare un discorso più oggettivo, perchè se è vero che dei quasi 300 commercinati baresi, purtroppo e questo lo diciamo sinceramente, non hanno potuto accedere, credo che il motivo sia un altro. Mi sembra di capire che le autorizzazioni sono state rispettate e le anzianità pure, poi certo altra cosa è essere presente sul mercato da anni ma non avere la dovuta autorizzazione. Per vie giudiziarie potrà al max ottenere il ritorno al giorno di mercato di mercoledì, il dubbio è legittimo, ma non certo ottenere l’autorizzazione per chi ne era sprovvisto. Le chiedo, se il giono del mercato fosse sempre il mercoledì la graduatoria subirebbe modifiche a favore dei commercianti baresi? Per capire se davvero qualcuno ha agito per secondi fini oppure se i problemi hanno ben altra natura. Così eventualmente da trovare altra soluzione senza far apparire la nostra amministrazione cattiva ed insensibile nei confronti sia dei propri cittadini che dei vostri commercianti.Detto questo io sono fermamente convinto della qualità e della professionalità dei commercianti baresi.


  • Anonimo

    TANTO PARLARE PER LO SPOSTAMENTO DEL MERCATO O PER QUESTO FANTOMATICO PORTO TURISTICO.PER TUTTI GLI ALTRI PROBLEMI FACCIAMO FINTA CHE NON ESISTONO.QUANTE PROMESSE CI SONO STATE FATTE NELLA CAMPAGNA ELETTORALE,TUTTI I NOSTRI PROBLEMI SAREBBERO STATI RISOLTI COME PER MAGIA.E ADESSO?DOV’è FINITA LA BACCHETTA MAGICA?I RISULTATI SONO QUELLI CHE CONTANO(RITARDI SILAC+CHIUSURA DI MASSA DELLE AZIENDE+POSSIBILE CHISURA OSPEDALE ECC….).
    SI STA’ FACENDO TANTO,E GRAZIE PER QUESTO.PURTROPPO TANTO NON è ABBASTANZA QUANDO IL CITTADINO HA FAME,HO QUANDO AL GIOVANE GLI VIENE PRIVATA LA POSSIBILITà DI GUARDARE AL FUTURO CON SERENITà E GLI VENGONO ADDOSSATE LE RESPONSABILITà DELLA PERDITA DEL POSTO DI LAVORO PER POCA PROFESSIONALITà.UN PENSIERO VA ANCHE AI TUTTI COLORO CHE IL LAVORO VERO NON L’HANNO MAI CONOSCIUTO A MANFREDONIA(NON PER COLPA PROPRIA).IN FUTURO IL VOTO DATELO A CHI LO MERITA PERCHE è FACILE PROMETTERE E DIFFICILE MANTENERE.
    UN SALUTO DA UN CITTADINO ONESTO

    PNZET ALLA FATIE’


  • jhonatan

    mi sa che faremo la fine del manfredonia calcio


  • gattaluna

    TUTTO STÒ CASINO X NIENTE! MA PERCHÈ INVECE DI PENSARE AL MERCATO NN PENSATE A DARE UN LIETO DECORO AL PAESE? OVUNQUE VAI PUZZA DI URINA.. PERKÈ NN RIAPRIRE I BAGNI PUBBLICI CON RISPETTIVO LAVORO TANTO ORA COME ORA É UN LAVORO COME UN ALTRO PURCHÉ PAGATO BENE! Meditate gente.. Meditate1


  • Anonimo

    penso a quelle povere nonnine, che escono la mattina a fare spese x casa nel paese… come faranno quando lo sposteranno??poi nn capisco il perche’ del mercoledi’.che cavolo centra il martedi. sono anni e secoli che lo fanno sempre di mercoledi,ma sta legge chi la messa??ASSURDOOOOOOOOOOOOOOOOO. i cervelli della gente nn connettono piu’.


  • ioesempreio

    Però poi, accettare e pagare profumatamente”ingegneri di fama(o di fame)mondiale” per venirci a storpiare il paesaggio aprendo nuovi centri commerciali in marina di lesina, quello và bene signor sindaco!!!!Meglio sbaragliare la concorrenza!!Capite a me.


  • comeebetiviviamo

    Però poi, accettare e pagare profumatamente”ingegneri di fama(o di fame)mondiale” per venirci a storpiare il paesaggio aprendo nuovi centri commerciali in marina di lesina, quello và bene signor sindaco!!!!Meglio sbaragliare la concorrenza!!Capite a me.


  • ABC

    e’ vergognoso….. ci costringono a comprare dai commercianti ……di manfredonia….. abbassate i prezzi anche voi ladri…………


  • ABC

    x anonimo lo spostamento dal mercoledì al martedì è solo per far si che i commercianti di bari e della bat non vengono facendo in modo che i ns cari ladrii commercianti ci scannino come vogliono


  • Manfredoniano.

    Non preoccupatevi,il mercato non si fara’ mai di martedi a Manfredonia.E’ solo che sindaco e compagni sono dei gran paraculi e cercano di accaparrarsi il piu’ possibile.Da uomini di cultura e veri politici sanno come fare per raggirare commercianti locali,popolazione,compagni lavoratori come loro.Loro hanno sempre saputo che e’ una cosa impensabile ma stanno giocando per coprire le cose serie della citta’ e per avere di piu’ da chi vuole il martedi(ci stiamo impegnando al massimo non vi preoccupate che manderemo via l’invasore barese) e chi vuole che le cose rimangano come sono(cosa c’e’ in cambio sul piatto?Ok non vi preoccupate li gestiamo noi a sti quattro …….!Fidatevi stanno ridendo alle vostre spalle.FIRMATO: uno di loro,purtroppo.


  • Paolo Ottavio

    manfredoniano io spero che NON CAMBINO IL GIORNO DEL MERCATO ma spero che quello che tu dici non sia vero perchè prendere per i fondelli i propri cittadini è da vigliacchi


  • Manfredoniano.

    Ottaviano se il mercato cambia giornata il ciarlatano e vigliacco sono io e chiedero’ scusa a tutti voi,non a loro non se lo meritano anzi,ma se il mercato resta com’e’,anzi sto ascoltando in questo momento che e’ a rischio anche lo spostamento stesso,allora vuol dire che a Manfredonia per l’ennesima volta comandano ………. Ciao Ottaviano.


  • Paolo Ottavio

    MANFREDONIANO
    qui non vogliamo farci comandare da quelli della BAT ma qui stiamo parlando di una concorrenza perfetta (termine di economia) che permette alle persone di scegliere dove li conviene di più….qui viene a perdersi un diritto di un cittadino libero….dobbiam difendere noi stessi e i nostri singoli interessi prima ke quelli degli altri….se poi questo può beneficiare anche quelli della BAT io son felice per loro…….personalmente noto che la gente tende ad acquistare più dai commercianti BAT quindi è giusto (a mio parere) evitare lo spostamento del giorno PER I NOSTRI CONCITTADINI


  • Anonimo

    è la guerra inizio’


  • Manfredoniano.

    Ottaviano mi hai frainteso,volevo dire che ci comandano per l’ennesima volta …. riferito ai politici e alla classe dirigente.Manfredonia e’ un paese strano,tutti si lamentano dell’illegalita’ e della corruzione che comanda la citta’ e tutti vorrebbero vivere un po’ piu’,come dire ;di destra ma alla fine tutti votano a sx per paura di cambiare perche’ tutti noi chi piu’ chi meno prende qualcosa dall’illegalita’ e dal clientelismo in cui la citta’ e’ immersa senza rendersi conto che quello che la citta’ ci toglie e’ immensamente superiore a quello che ci permette di fare “a nero”.E allora tutta Manfredonia vota a sx,e con le stesse amministrazioni leniniste di sempre e’ normale aspettarsi dai “comandanti” di turno ste boiate.Ciao Ottaviano.


  • Paolo Ottavio

    sì manfredoniano ti avevo frainteso perdonami avevo pensato che ti riferivi che la BAT ci vuole comandare
    Cmq io adesso non starei a fare un discorso politico (io penso che quelli lì presenti facciano solo i fattacci loro), farei un discorso + mirato in questo caso alla TUTELA DEL CITTADINO E DEL LAVORO….è questa la questione…..pultroppo però i nostri rappresentanti se ne fregano di noi….rispondendoti credo che manfredonia aprirà gli occhi la prossima volta e manderà via un pò di gente inutile (di destra e di sinistra)
    SALUTI


  • nicola

    popolo di manfredonia donne di manredoni,comprate solo dai baresi,vogliono che comprate solo da loro x disanguarvi ancora di piu boicottate questa ingiustizia comprate dai baresi prezzi buoni,esopratutto sinpatici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi