Manfredonia

Castrignano: “Cambiare è possibile, partire dal diritto al lavoro”

Di:

Un momento dell'incontro (Ph: Ben Acta@)

Foggia – LA prima uscita pubblica dell’Associazione Lavoro&Welfare a Cerignola ha registrato condivisione e partecipazione. Più di 200 cittadini, tra cui molti giovani, hanno affollato la sala del Consiglio Comunale nel corso della manifestazione provinciale di venerdì 30 novembre sul tema “Il lavoro è il futuro” conclusa dall’intervento dell’On.le Cesare Damiano, Presidente nazionale di Lavoro&Welfare.

“E’ una significativa conferma della domanda di coinvolgimento che viene dalla società civile, dichiara il referente cittadino dell’Associazione, Elio Mosca, che ha introdotto l’evento. Ciò dimostra che quando affronti con passione e coerenza temi vitali come il diritto al lavoro, le ragioni dell’impegno sociale e politico sono accolte positivamente. Il nostro è volontariato attivo e propositivo, ci auguriamo di coinvolgere ed avere con noi tanti altri”.


Le proposte dell’Associazione sono state illustrate nella sua relazione dal Coordinatore provinciale Salvatore Castrignano. “Indichiamo sei azioni prioritarie, sintetizza Castrignano, il cui merito nel corso dell’iniziativa del 30 abbiamo maggiormente approfondito anche rispetto al reperimento delle risorse necessarie. Riepilogando per titoli, ci riferiamo: all’adozione di un piano nazionale per il lavoro; all’istituzione del reddito minimo; all’avvio di un progetto efficace di politica industriale per i settori produttivi di eccellenza; al rilancio in Capitanata della pianificazione dello sviluppo territoriale; alla riforma funzionale dei Centri per l’Impiego; alla promozione di piani locali per i giovani da parte dei nostri Enti Locali”.


L’Assessore Regionale Elena Gentile ha messo l’accento sui risultati conseguiti in Puglia, anche grazie alla adozione del Piano Straordinario per il Lavoro. “La politiche del lavoro della Giunta regionale, ha ribadito, hanno rafforzato l’efficacia della pianificazione settoriale nei comparti produttivi, determinando nel 2011 risultati di grande valore. Con uno scarto positivo di 21.000 assunzioni la Puglia è stata la seconda regione d’Italia, dopo la Lombardia, a far registrare il maggior incremento occupazionale. In Capitanata però si può e si deve fare meglio rispetto al passato. Va rimesso in moto con maggiore dinamismo il mondo dell’impresa”.


Dopo il saluto del Sindaco di Cerignola, Antonio Giannatempo, è stata la volta dell’On.le Cesare Damiano. “Abbiamo di fronte a noi una situazione di difficoltà molto seria da superare, ha affermato l’ex Ministro del Lavoro. I giovani hanno un ruolo indispensabile nel cambiamento necessario, essendo d’obbligo realizzare per loro condizioni e processi di un più immediato inserimento lavorativo dentro cui poter perseguire e raggiungere gli obiettivi professionali e di crescita di ognuno. I provvedimenti dell’attuale Governo in materia di mercato del lavoro e di pensioni vanno parzialmente adeguati. Non c’è ragione di penalizzare ingiustamente i lavoratori nella loro dignità in azienda, nel diritto al salario e nel raggiungimento di un traguardo pensionistico che oggi avviene in Italia con una rigidità e con tempi superiori agli altri Paese europei”.


Redazione Stato



Photogallery



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi