Manfredonia

Gatta: rischio idraulico nel territorio di San Giovanni Rotondo

Di:

L'avvocato Giandiego Gatta, consigliere regionale del Pdl (Stato12@ - Michele Rinaldi@)

Bari – “QUALI i tempi per l’inserimento nella programmazione regionale per la difesa del suolo, delle opere per la difesa idraulica del Comune di San Giovanni Rotondo” e “se si intenda contribuire con apposita programmazione e finanziamento alla realizzazione del progetto inerente la “mitigazione del rischio idraulico del territorio urbano di San Giovanni Rotondo”. Lo chiede in una interrogazione a risposta scritta l’Avv. Giandiego Gatta, consigliere regionale del Pdl.

L’interrogazione è stata rivolta all’ On. Nicola Vendola, Presidente della Giunta Regionale, e all’Avv. Fabiano Amati, Assessore Regionale alle Politiche per la Riqualificazione, la Tutela e la Sicurezza Ambientale e per l’attuazione delle Opere Pubbliche.

L’INTERROGAZIONE


Nella notte tra i giorni 11 e 12 settembre 2009, un nubifragio d’eccezionale portata, pur avendo interessato una minima parte dell’intero bacino imbrifero, ha prodotto ingenti danni con l’inondazione della parte bassa dell’abitato di San Giovanni Rotondo e il dissesto di alcuni canali di fondo valle e di diverse strade comunali, oltre a quelli delle aree agricole private; i rischi idrogeologici a cui è sottoposto l’abitato del paese di San Pio a causa delle caratteristiche morfologiche del territorio urbano, sono diventati ancor più temibili a seguito del citato evento alluvionale del settembre 2009.

I rischi idrogeologici di un territorio sono riportati in uno strumento pianificatorio redatto dall’Autorità di bacino della Puglia sin dal 2004 in forma di Progetto di PAI (Piano per l’Assetto Idrogeologico) che è diventato PAI con la sua approvazione nel dicembre 2005. In entrambe le versioni del PAI si evinceva che l’abitato era sottoposto a rischi idrogeologici importanti, a causa della presenza di valloni a monte che avrebbero costituito un grave pericolo per l’incolumità delle persone e delle cose in caso di alluvioni.

Successivamente, nel 2006, sono state modificate le perimetrazioni delle aree a pericolosità e a rischio idraulico mediante nuovi scenari di allagamento, ma il pericolo è rimasto sempre evidente, tant’è che l’alluvione del 2009, che ha interessato fortunatamente solo una parte del bacino idrografico sotteso all’abitato, ha causato comunque ingenti danni ai beni ed alle attività produttive locali; il Settore Difesa del Suolo della Regione Puglia, nell’agosto 2011 rigettava l’ennesimo progetto di messa in sicurezza dell’abitato predisposto dalla passata Amministrazione e invitava l’attuale Amministrazione a proporre rapidamente un’altra ipotesi progettuale, valida ed efficace, ai fini dell’inserimento nella programmazione del finanziamento;

L’Assessore Regionale ai LL.PP., con dichiarazioni a mezzo stampa ha dichiarato che San Giovanni Rotondo sarebbe stata inserita nella programmazione regionale per la difesa del suolo, per finanziare uno stralcio funzionale delle nuove opere di difesa idraulica individuate per un importo di 2,2 milioni di euro.

(….) l’Amministrazione Comunale, per prevenire danni ai cittadini ed ai beni privati e per sopperire alle continue lamentele e richieste della popolazione si è attivata per la predisposizione di un progetto “tampone”, finalizzato alla gestione delle emergenze causate da eventi meteorici “ordinari” e da finanziare interamente con fondi propri per un importo progettuale complessivo di circa 300.000 euro.

Redazione Stato@riproduzioneriservata



Vota questo articolo:
4

Commenti


  • mirko

    MENO MALE CHE AL PROX MANDATO NN TI VOTERà PIU NESSUNO…………..


  • T. S.

    Finalmente qualcuno si occupa di questi problemi! Bravo Gatta


  • Ics

    Gatta finalmente hai un lavoro…L……Eeee bravo il nostro osservatore,sempre attento a risolvere i problemi….Quali?????


  • gino

    Azz! Criticate l’unico politico che si batte per il nostro territorio……… e agli altri politici allora cosa volete fare?!?!?!?!?
    E’ la gente come voi che non combina niente ed è buona solo a criticare che sarà sempre la nostra rovina!!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi