Capitanata

Iaia Calvio: io “sindacessa” a luci rosse? Disgusto

Di:

Il sindaco di Orta Nova, Iaia Calvio (im: http://lucacaporale.wordpress.com)

Orta Nova – LETTERA aperta della “sindacessa a luci rosse” di Orta Nova Iaia Calvio: “sanzionare severamente chi abusa della libertà che non sa usare”.


IL TESTO.



“”Salve,
chi vi scrive è “la famosa sindacessa a luci rosse, la pornografica avvocacessa Iaia Calvio” da Orta Nova (Foggia). È così che sono definita in un articolo ‘satirico’ (il virgolettato è mio) pubblicato on line sul sito http://stortanovadeicinquerealisiti.blogspot.it/ il 22 novembre”.


“L’autore rilegge in chiave triviale un comunicato stampa contenete dichiarazioni a sostegno di “il mio focoso e pisellone condottiero alla guida, Pierluigi Bersani” alla vigilia delle primarie del centrosinistra. A beneficio di quanti non avessero voglia di leggere il lungo e dettagliato scritto, aggiungo che c’è n’è anche per i sindaci del PD – “con la scritta Partito Democratico marchiata sulle chiappe, a mo’ di vacca, sono orgogliosi di dilapidare i soldi pubblici degli onesti e baggei cittadini” – e per gli iscritti al mio partito – “che amano ciucciare i piselli e prenderselo con forzuta voglia nell’ano quotidianamente” e si danno da fare “alla “Polverini”: festini, champagne, orge, sodomia, bestialità, ecc., tutto grazie al denaro di quei fessi contribuenti ortesi”.


Ahimè non sono l’unica ad avere ottenuto l’attenzione dell’anonimo e vigliacco estensore. C’è n’è per il caporalmaggiore Mario Frasca, deceduto a causa di un incidente mentre era in missione in Afghanistan, definito “minchione”, “corrotto”, “rottinculo” e “uno di quegli altri 52 coglioni morti insieme a lui”. Volgarità a iosa anche per i due sindaci che mi hanno preceduta, Michele Vece e Giuseppe Moscarella, per l’ex presidente della Provincia di Foggia Carmine Stallone, per diversi assessori e consiglieri comunali, di questa e delle precedenti Giunte, per associazioni e cittadini. L’esplosione di una bomba ai danni di un negozio nella vicina Carapelle è commentata così: “per nostra sventura non ci sono stati né feriti né morti“”.


“Tutta questa schifezza è disponibile in rete da quasi un mese e chissà ancora per quanto tempo lo sarà. Ho presentato regolare denuncia alla stazione dei Carabinieri di Orta Nova e prima di me l’ha fatto il padre di Mario Frasca, rivolgendosi alla Polizia Postale di Foggia; ma queste procedure hanno tempi e modalità disallineate rispetto alle esigenze di tutela dei cittadini dagli innumerevoli abusi e reati commessi da chi pubblica volgarità del genere in tempo reale e senza alcun vincolo geografico alla diffusione”.


“Ho scelto di contribuire io stessa alla conoscenza di questa immondizia, anche a costo di suscitare la morbosità di qualche deficiente, per invitare chiunque legga questa lettera aperta a riflettere sulle distorsioni, più o meno gravi, insite in un sistema di comunicazione che in troppi vorrebbero ancora più svincolato da controlli e sanzioni”. “La libertà, qualunque forma di libertà, ha una sacralità che io affermo, pratico e difendo in ogni mio atteggiamento personale e attività politica e professionale. Chiedo a tutti voi di contribuire a fare altrettanto, iniziando dalla definizione di regole che prevengano ciò che io ho dovuto subire e sanzionino severamente chi abusa della libertà che non sa usare”.


Redazione Stato



Vota questo articolo:
3

Commenti


  • gino

    comunque un bel corso di grammatica gent.ma sindaco non le farebbe male (recidiva con il “c’è n’è” messo per ben 2 volte)


  • Perseo

    Gino, anche a lei non farebbe male rileggere la grammatica! Le pare che un periodo possa cominciare con una congiunzione? Prima di guardare la pagliuzza nell’occhio del fratello, vediamo la trave che c’è nel nostro.


  • Luigi

    Da insegnante, gent.mo Perseo, consiglio un buon corso anche a Lei. Magari mi dice su quale testo di grammatica (buono, però) trova improprio, se non errato, cominciare una frase con un “comunque”, una “e”… ecc…ecc…
    In ogni caso giustificare un “c’è n’è” non è da “pagliuzza”!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi