CinemaManfredoniaSpettacoli
A cura di Donato Prencipe

Borg McEnroe


Di:

Da molti è stata considerata la partita del secolo. Guardando il film c’è da credere che lo sia stata a tutti gli effetti. Per tutti coloro i quali non hanno avuto la fortuna di assistere in diretta allo scontro sportivo e mediatico tra Bjorn Borg e John McEnroe, questo film permette loro di apprezzarne la fama ed assaporarne, quanto meno, la tensione che si respirava quel giorno.

Trama . Bjorn Borg è un tennista svedese all’apice della sua carriera, in procinto di disputare il torneo di Wimbledon, vinto per quattro anni consecutivi, ragion per cui vincendolo per la quinta volta lo farebbe entrare di diritto nella leggenda del tennis. Colui che proverà a scippargli questo primato sarà John Mcenroe, un talento statunitense dall’estro vulcanico. La calma glaciale dello svedese, contro il temperamento irascibile dell’americano si scontrerà nella finale di Wimbledon del 1980, dando vita alla partita del secolo. La grande diversità sia in campo che fuori dei due tennisti farà breccia a livello mediatico, provocando alla vigilia del torneo una cocente aspettativa.
La regia del film è firmata Janus Metz Pedersen, autore della serie tv True detective con Matthew McConaughey. La narrazione condita da flash back riesce a farci comprendere l’animo del tennista svedese e come quel glaciale temperamento sia stato frutto di un grande lavoro psicofisico, grazie soprattutto al prezioso aiuto del suo allenatore Lennart Bergelin (Stellan Skarsgård).

In realtà Borg e McEnroe non erano poi tanto diversi caratterialmente, erano entrambe due vulcani in ebollizione continua, solo che il primo imparò a domare i suoi nervi, il secondo continuava ad alimentarli.

La somiglianza di Sverrir Gudnason e Shia LaBeouf ai due personaggi è notevole, così come la loro interpretazione non lascia spazio a dubbi: egregi.

Donato Prencipe
Fonte http://iraccontidelcinema.it/2017/11/07/borg-mcenroe/

Borg McEnroe ultima modifica: 2017-12-03T10:19:41+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This