Cronaca
La senatrice salentina presenta un'interrogazione indirizzata al ministro Galletti

Donno: rifiuti, si sollevi Taviano dal degrado ambientale

"Contrastare il dannoso fenomeno di degrado ambientale registrato a Taviano, nel leccese"

Di:

Bari – E’ ormai tristemente nota la situazione di degrado ambientale registrata di recente a Taviano, nel leccese, in località “L’Anguria”, dove sono stati rinvenuti rifiuti abbandonati di ogni tipo: dalle guaine bituminose agli elettrodomestici, ai sanitari, vernici, calcinacci e perfino resti di amianto. Un deposito incontrollato che mina la sicurezza cittadina e che è già stato segnalato alle competenti autorità locali da parte della cittadinanza locale attiva del Movimento 5 Stelle. Sulla base di questa situazione che rischia di degenerare in un vero e proprio allarme, la senatrice pentastellata Daniela Donno ha presentato un’interrogazione indirizzata al Ministero dell’Ambiente.

“Prima di tutto, chiediamo al ministro Galletti quali misure intenda adottare per contrastare questo dannoso fenomeno. Al di là di vani rimpalli di responsabilità a livello locale, è necessario attivarsi con urgenza, sollecitando le Amministrazioni territoriali competenti, affinché sia reso operativo un immediato ripristino dello stato dei luoghi sia attraverso il recupero sia attraverso lo smaltimento dei rifiuti abbandonati. Occorre un adeguato piano di controllo e di bonifica dell’intera area interessata, tenendo conto delle risorse già destinate a tale scopo da apposite delibere della Giunta regionale – dichiara la senatrice Daniela Donno (M5S) – La salute e la sicurezza dei cittadini di Taviano e, allo stesso tempo, la salvaguardia dell’ambiente e del decoro urbano devono essere una priorità su cui non può calare l’attenzione”.

Redazione Stato

Donno: rifiuti, si sollevi Taviano dal degrado ambientale ultima modifica: 2015-03-04T14:43:14+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi