Foggia
Innumerevoli gli episodi di violenze denunciati dalla vittima

Foggia, istigato dalla madre, tenta di cacciare sorella dall’abitazione

Alla donna sarebbe stato addirittura impedito di utilizzare il bagno per le sue esigenze fisiologiche e di accedere alla cucina

Di:

Foggia – ISTIGATO dalla madre, un uomo di Foggia ha costretto la sorella a vivere in uno stato di tensione per indurla a lasciare l’abitazione dove la stessa vive con il fratello e la mamma. Così ieri, 3 marzo 2015, personale della III^ Sezione – Sezione reati contro la persona, minori e reati sessuali, ha dato esecuzione dell’ordinanza di misura cautelare in carcere emessa il giorno precedente dal Gip dr. D. Zeno, nei confronti del pregiudicato C.G. classe 1978.

La donna, vittima dei fatti, ha denunciato in più occasioni il fratello e il comportamento istigatore di sua madre, per violenze fisiche e psicologiche poste in essere dall’indagato. Innumerevoli gli episodi di violenze denunciati dalla vittima, alcuni dei quali sono stati riscontrati da prestazione al Pronto Soccorso dove la donna era costretta a rifugiarsi. Alla donna sarebbe stato addirittura impedito di utilizzare il bagno per le sue esigenze fisiologiche e di accedere in cucina.

Già un anno fa, 06.03.2014 a seguito di indagini relative ad altre denunce sporte dalla vittima, C. G. era stato sottoposto alla misura cautelare personale dell’allontanamento dalla casa familiare richiesta sempre dal P.M. dr.ssa D.L. Petrilli.

Redazione Stato@riproduzioneriservata



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi