1 settembre 2014 - Aggiornato alle

Stato Quotidiano

P.Biscarini: gemellaggio Chattanooga-Manfredonia per dare a giovani domani migliore

P.Biscarini: gemellaggio Chattanooga-Manfredonia per dare a giovani domani migliore
04 aprile
13:05 2014
condividi

Peppo Biscarini - insieme alla moglie Jane - con il sindaco Burke durante la cerimonia di lunedi (statoquotidiano)

Manfredonia – “IL sogno è nato dal cuore di una persona che vuole portare altre individui (in questo caso giovani) ad avere speranza, a sognare, a credere che c’e’ un domani migliore. La nube che ho visto nei 9 mesi trascorsi a Manfredonia (dopo 8 anni a Roma – precedentemente ero negli USA) era proprio quella: apatia, disinteressamento, arresa, sconfitta specialmente con i ragazzi/e. “Vorrei coinvolgere la vs università foggiana con le 2 di Chattanooga e degli uomini d’affari di Foggia e Bari quando portero’, Dio volendo, con me 3 businessmen in Puglia per un symposium che vedrò d’organizzare a breve”. Lo dice in una nota a Stato Peppo Biscarini, promotore del recente gemellaggio tra Manfredonia e Chattanooga, detta anche the Scenic city, quarta città più grande del Tennessee (dopo Memphis, Nashville e Knoxville) e sede amministrativa della contea di Hamilton negli Stati Uniti d’America.

L’unione è stata ufficializzata lunedì scorso, 31 marzo 2014, in presenza del Sindaco della città statunitense, Andy Burke, e che ha visto più di un centinaio di invitati prendere parte con soddisfazione alla cerimonia. Assente giustificato il Sindaco di Manfredonia, Angelo Riccardi, causa scarso preavviso e problematiche logistiche.

“Spero che Manfredonia possa valorizzare il progetto e lo supporti per il bene del futuro dei giovani sipontini stessi. Sapere che Manfredonia è città sorella di Chattanooga insieme a 2 città tedesche, una coreana, una israeliana, una giapponese ed una russa, non è cosa da poco specialmente se consideriamo che la ‘sorella maggiore’ è una delle 5 città più vivibili degli Stati Uniti d’America”, constata Peppo Biscarini. “Affascinante ed ambiziosa anche l’idea di creare a Chattanooga una Little Italy, cioè una zona popolata anche da nostri concittadini e da tutto ciò che siamo capaci di realizzare, ma a cui non sempre riusciamo a dare il giusto risalto”.

“Personalmente ho avuto una grande trasformazione una volta venuto negli USA a 18 anni e vorrei che lo stesso possa avvenire nella vita di altri giovani volenterosi e laboriosi che si trovano vittime di un sistema ingessato, arcaico, corrotto che gli vieta la possibilita’ di respirare. Questo e’ il nucleo delle iniziative, questo e’ il cuore di cio’ che sto facendo non per una candidatura, non per appoggiare un partito, non per un ritorno economico, ma per poter mettere delle ali a coloro che vogliono volare”.

“Allego foto con il sindaco Burke durante la cerimonia di lunedi’, quale ha capito ed elogiato il cuore del singolo cittadino che vuole fare la differenza”.

Redazione Stato@riproduzioneriservata

Tags
Vota questo articolo  

Articoli correlati

3 Commenti

  1. Tra poco on line
    Tra poco on line aprile 04, 13:31

    Se Draghi convince la Merkel a stampare moneta, gli americani dovranno venire da noi per indagare come si offre un futuro migliore. Io preferisco dare loro un sogno da Italiano.

  2. LaLu
    LaLu aprile 07, 22:50

    Signor Biscarini.. Salve! Faccio parte di quella gioventù manfredoniana che ha una laurea in mano e non se ne fa nulla. Nella fattispecie ho una laurea in Mediazione Linguistica ergo sono un’interprete e traduttrice d’Inglese e Francese. Non a caso infatti, già la conosco di vista perché ho avuto modo di vederla all’opera nel lavoro che anch’io bramo di praticare.

    Cosa consiglia ad una povera ragazza amante delle lingue come me che a Manfredonia si sente ed è sicura continuerà a sentirsi una povera stupida incompresa?

    Thank you!

  3. peppo
    peppo aprile 20, 04:01

    Lalu sorry to hear about your self image in the town of Manfredonia….We should talk some more. I am in the process of bringing 12 guys/gals from Manf to Chatt this July maybe you should contact me to discuss.

Scrivi un commento:

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.
I campi richiesti sono evidenziati *

Angolo del Cittadino