FoggiaManfredonia
Eseguito anche un sequestro preventivo, preordinato alla confisca per “sproporzione”, di beni mobili ed immobili nella provincia di Foggia

Estorsione a imprenditori agricoli: 11 arresti componenti clan a Foggia

L’inchiesta ha come oggetto l’assoggettamento estorsivo posto in essere, con metodo mafioso, da parte di soggetti organici o comunque contigui alle consorterie criminali Sinesi/Francavilla e Moretti/Pellegrino

Di:

Foggia. Questa mattina la Squadra Mobile della Questura di Foggia, i Finanzieri del Nucleo di Polizia Tributaria di Bari e dello S.C.I.C.O. di Roma, hanno congiuntamente eseguito un’ordinanza di custodia cautelare nei confronti di 11 persone ed il sequestro preventivo, preordinato alla confisca per “sproporzione”, di beni mobili ed immobili nella provincia di Foggia nella disponibilità, diretta ed indiretta degli indagati. L’inchiesta ha come oggetto l’assoggettamento estorsivo posto in essere, con metodo mafioso, da parte di soggetti organici o comunque contigui alle consorterie criminali Sinesi/Francavilla e Moretti/Pellegrino, in danno di imprenditori e società operanti nell’indotto legato alla produzione e alla trasformazione alimentare di prodotti dell’agricoltura.

Maggiori dettagli saranno resi noti nel corso di una conferenza stampa che sarà tenuta OGGI, alle ore 12,00, presso gli Uffici della Questura di Foggia – ubicati in Via Antonio Gramsci, 1, dal Procuratore Nazionale Antimafia, Dott. Franco ROBERTI, dal Procuratore Capo della Repubblica di Bari – Dott. Giuseppe VOLPE, unitamente agli operanti della Squadra Mobile della Questura di Foggia, dai Finanzieri del Nucleo di Polizia Tributaria di Bari e dello S.C.I.C.O. di Roma.

Redazione Stato Quotidiano.it



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi questo articolo!