Foggia
Landella: "Che la ricorrenza della Santa Protettrice della nostra città sia l’occasione per consolidare il rapporto con le nostre tradizioni"

Foggia, ricorrenza della Madonna dei Sette Veli (ph Maizzi)

"La storia che ci lega a questa ricorrenza religiosa è per ciascun cittadino di Foggia un patrimonio prezioso"

Di:

Foggia. «Seppur in una data diversa da quella tradizionale per la concomitanza della Santa Pasqua, rinnoviamo anche quest’anno il senso di devozione e di affetto nei confronti della Madonna dei Sette Veli. Che la ricorrenza della Santa Protettrice della nostra città sia l’occasione per consolidare il rapporto con le nostre tradizioni e rinsaldare sempre più l’amore per la nostra Patrona e per la nostra città, alla quale chiediamo di prenderci per mano e guidare il cammino della nostra storia». Con questo messaggio il sindaco di Foggia, Franco Landella, porta il saluto dell’Amministrazione comunale in occasione delle celebrazioni della ricorrenza della Madonna dei Sette Veli, che quest’anno è stata posticipata al 5 aprile. «La festa continui a trasmettere, attraverso l’incontro delle persone e delle idee, i suoi nobili e antichi valori e sia da stimolo a camminare sulla strada percorsa dai nostri avi – afferma il sindaco di Foggia -, che pur affrontando prove e contrasti, hanno sempre ritrovato la forza per ritrovarsi uniti e andare avanti, proprio a partire dai sentimenti che questo fondamentale appuntamento annuale suscita in ognuno di noi. La storia che ci lega a questa ricorrenza religiosa è per ciascun cittadino di Foggia un patrimonio prezioso. Una tradizione che è radicata nel cuore di ciascuno di noi, grazie anche all’opera di animazione spirituale che viene svolta nelle parrocchie della città, che mi sento di ringraziare per l’importante e costante lavoro di azione educativa e formativa».

Fotogallery Vincenzo Maizzi



Redazione Stato Quotidiano.it



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi questo articolo!