ManfredoniaStato news
Prima del fischio d’inizio è stato osservato un minuto di silenzio per commemorare la doppia dipartita del nonno del presidente De Nittis e quella del compianto Prof. Franco Muricca

Manfredonia, Sebilot Volley non conosce ostacoli: il derby è suo

Si trattava quindi di una gara non facile, ma la compagine di patron De Nittis non ha dato la possibilità alle avversarie di entrare veramente in partita, eccezion fatta per il terzo set, vinto al fotofinish dalle sipontine

Di:

Manfredonia. Il derby di Capitanata se lo aggiudica per 3-0 (25-16, 25-18, 25-23) la Sebilot Volley Manfredonia, che si conferma squadra vincente ed autoritaria; per la cronaca, con l’affermazione di sabato, le vittorie sono venti su ventuno incontri. Prima del fischio d’inizio è stato osservato un minuto di silenzio per commemorare la doppia dipartita del nonno del presidente De Nittis e quella del compianto Prof. Franco Muricca, docente di educazione fisica in pensione, da sempre molto vicino alle vicende pallavolistiche cittadine. La gara, come ogni derby, è stata abbastanza tirata; da un lato le ortesi, impelagate nei bassifondi della classifica, cercavano di strappare punti preziosi, dall’altro le padrone di casa, determinate e desiderose di mantenere il vertice della classifica, non concedevano margini di manovra alle avversarie.

Si trattava quindi di una gara non facile, ma la compagine di patron De Nittis non ha dato la possibilità alle avversarie di entrare veramente in partita, eccezion fatta per il terzo set, vinto al fotofinish dalle sipontine. Il gioco espresso dalle padrone di casa è stato concreto ed efficace, forse in qualche frangente un po’ troppo prevedibile, ma alla fine della giostra contava solo vincere, e la vittoria è arrivata nel modo migliore, cioè senza concedere un set alle avversarie. Coach Fabio Delli Carri ha schierato il 6+1 con Gagliardi in cabina di regia, capitan Ivanova a completare la diagonale, Romano e Scarale centrali, Patetta e Bisceglia ai lati, Fusilli come libero. Nel corso dell’incontro Loredana Montenegro ha giocato qualche sprazzo di partita. A disposizione l’altro palleggiatore Ylenia Pellegrino e Annabella Pestilli. Al termine della gara l’allenatore in seconda Antonio Russo ha dichiarato “Oggi era importante vincere, senza se e senza ma, e vittoria è stata. L’Ortanova ha in organico giocatrici di buon livello, che avrebbero potuto metterci in difficoltà, ma le ragazze sono state brave a leggere la partita e a ribattere qualsivoglia tentativo ospite di rientrare nel match. Questa vittoria ci permette di continuare a restare in alta quota e di guardare al futuro con fiducia. D’ora innanzi ogni partita sarà per noi una finale”.

Il libero Annabella Pestilli ha dichiarato “Ormai la parola vittoria costituisce il liet motive del nostro campionato, e noi non possiamo che essere soddisfatte. Sapevamo che il derby poteva riservare insidie, dovute più a fattori emotivi che non tecnici, invece, come si evince dal risultato, la vittoria è stata netta, al di là di ogni ragionevole dubbio. In settimana non lesiniamo sacrifici pur di avere performance positive durante le partite. La speranza della sottoscritta e di tutta la squadra è quella di continuare su questa strada, restando concentrate in tutte le partite che ci restano, poi alla fine del campionato tireremo le somme”.

Area Comunicazione Sebilot Volley Manfredonia



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This