AttualitàStato news
Nuovo colpo di scena sul caso della famosa terrazza di Montalbano, finita ancora una volta nell’occhio del ciclone per presunti abusi edilizi

Terrazza di Montalbano, Codacons: va demolita

Le dichiarazioni del governatore Rosario Crocetta sulla vicenda sono sconvolgenti – prosegue l’associazione –

Di:

Roma. Nuovo colpo di scena sul caso della famosa terrazza di Montalbano, finita ancora una volta nell’occhio del ciclone per presunti abusi edilizi. Dopo le carte portate alla luce dalla trasmissione “Le Iene” – dalle quali emergerebbe una ordinanza di demolizione del 1991 ad oggi non eseguita, relativa proprio alla terrazza più famosa della televisione italiana – il Codacons ha deciso di passare alle vie di fatto e chiedere l’intervento delle ruspe per porre fine a qualsiasi abuso edilizio. Abbiamo deciso di inviare oggi stesso una istanza urgente alla Procura della Repubblica di Ragusa, affinché sia data esecuzione immediata a ordinanze e sentenze rimaste inattuate – spiega il Codacons – Se infatti ad oggi la terrazza della casa di Montalbano risulta non a norma, e se in passato vi sono stati abusi edilizi riconosciuti dalle autorità competenti, allora è indubbio che la stessa terrazza va demolita seduta stante, senza perdere più altro tempo, così come è stato fatto in situazioni analoghe in altre località italiane”. Le dichiarazioni del governatore Rosario Crocetta sulla vicenda sono sconvolgenti – prosegue l’associazione – Sembrano infatti voler tutelare un eventuale abuso edilizio solo perché il frutto di questo abuso è diventato “famoso” e amato dal pubblico televisivo italiano, col il rischio di rafforzare gli stereotipi e i luoghi comuni che caratterizzano il sud Italia.

Redazione Stato Quotidiano.it



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi