Foggia
Allo “Zaccheria”, il Foggia schianta l’ostico Catania con un perentorio 3-0 firmato Floriano, Iemmello e Agnelli

Tris Foggia al Catania, prosegue la rincorsa playoff dei Satanelli

I satanelli si riportano in terza posizione, a soli due punti dal Lecce secondo

Di:

Foggia. Tre, il numero perfetto. Allo “Zaccheria”, il Foggia schianta l’ostico Catania con un perentorio 3-0 firmato Floriano, Iemmello e Agnelli, conquista tre punti fondamentali nella corsa ai playoff e sale nuovamente al terzo posto della graduatoria del girone C. Mister De Zerbi torna alla difesa a quattro, dirottando Loiacono sulla destra per ovviare all’assenza di Angelo (squalificato); gli ospiti scendono in campo con un 4-3-3 in cui Falcone e Calderini sono gli esterni del tridente, mentre Lupoli gioca da centravanti. I primi 10’ non regalano alcuna emozione importante, il Foggia gestisce il pallino del gioco, detenendo la quasi totalità del possesso palla, mentre il Catania attende con undici uomini dietro la linea del pallone, puntando tutto sulle ripartenze. Alla prima vera opportunità i Satanelli passano in vantaggio: minuto 14, Sarno recupera palla e conclude con il mancino dal limite, la sfera coglie la traversa ed il più lesto a ribadire a rete è Floriano, con il pallone che si insacca dopo aver scheggiato il palo interno.Non succede più nulla di rilevante fino al 31’, allorquando i rossoneri riescono a chiudere un bello schema da punizione, con Sarno che pesca Coletti tutto solo a centroarea, ma il centrocampista, oggi adattato a centrale di difesa, conclude debolmente in acrobazia; qualche istante più tardi, Chiricò serve Loiacono sulla corsia destra, il terzino spara però alto sul fondo. Contropiede dei padroni di casa al 38’, triangolazione tra Agnelli e Chiricò, con quest’ultimo che prova il mancino dai venticinque metri, mandando la sfera di poco a lato; al 41’ è invece Gigliotti, in proiezione offensiva, a provare il bolide dalla distanza, la conclusione termina sul fondo. L’ultima opportunità della prima frazione arriva dai piedi di Chiricò che, giusto un attimo prima del fischio finale, tenta il mancino dal limite, con Liverani che devia in angolo, poi neanche lasciato battere dal signor Giua, che manda le squadre negli spogliatoi.

In apertura di ripresa, mister Moriero opera subito una sostituzione, rilevando Lupoli per Musacci. La prima conclusione è da parte degli ospiti, che al 50’ ci provano con Falcone, il cui tiro termina alto. Al 56’ ancora un tentativo dalla distanza per i rossoneri, Iemmello prova il jolly dalla distanza, la sfera sfila sul fondo, non molto lontana dalla porta difesa da Liverani. Il Catania cresce ma non incide, i padroni di casa provano a costruire, cercando soprattutto di non concedere molto ai siciliani. Al 74’ arriva il raddoppio del Foggia: Gerbo riceve sulla mediana, vede e serve Iemmello, che si libera con un ottimo scatto e, tutto solo davanti a Liverani, lo trafigge con un preciso rasoterra, firmando il 2-0. Minuto 79, capitan Agnelli trova il tris con un gol capolavoro: avanza sulla trequarti ospite, superando Liverani con uno scavetto preciso che si insacca nel tripudio dello “Zaccheria”. I Satanelli continuano a spingere nonostante la partita sia una pratica già archiviata, Sainz-Maza impegna severamente Liverani all’84’, il pallone è deviato in corner dall’estremo difensore rossoblu; all’87’ è invece Riverola a pescare Iemmello liberissimo, il centravanti rossonero, a tu per tu con Liverani, spara un diagonale sul fondo. L’ultima emozione arriva al 92’, è Iemmello a provare un’azione personale sulla sinistra, concludendo di poco a lato del primo palo; qualche istante più tardi arriva il triplice fischio, il Foggia batte 3-0 il Catania e si riporta in terza posizione, a soli due punti dal Lecce secondo.

TABELLINO
FOGGIA: (4-2-3-1) Narciso; Loiacono, Coletti, Gigliotti, Di Chiara; Agnelli, Vacca; Chiricò (dal 77’ Riverola), Sarno (dal 66’ Sainz-Maza), Floriano (dal 53’ Gerbo), Iemmello. A disp.: Micale, Lauriola, Agostinone, Quinto, Lodesani, Arcidiacono, De Gennaro. All.: De Zerbi.
CATANIA: (4-3-3) Liverani; Pelagatti (dal 62’ Garufo), Ferrario, Bergamelli (dal 77’ Nunzella), Bastrini; Di Cecco, Russotto, Castiglia; Calderini, Falcone, Lupoli (dal 46’ Musacci). A disp.: Bastianoni, Agazzi, Pessina, Felleca, Gulin.
Arbitro: sig. Giua di Pisa.
Assistenti:Bresmes di Bergamo e Oliviero di Ercolano.
MARCATORI: 14’ Floriano (F), 74’Iemmello (F), 79’ Agnelli (F).
AMMONITI: Coletti, Gigliotti (F); Lupoli, Bergamelli, Musacci (C). – ANGOLI: 7-3 per il Foggia. – RECUPERI: 0’ p.t.; 3’s.t..

FOTOGALLERY VINCENZO MAIZZI

(A cura di Salvatore Fratello – salvatore.fratello@outlook.com)

Tris Foggia al Catania, prosegue la rincorsa playoff dei Satanelli ultima modifica: 2016-04-04T22:55:41+00:00 da Salvatore Fratello



Vota questo articolo:
1

Commenti


  • Lucio_BO

    Mister e Ragazzi: SUPERLATIVI!!! Non tanto per aver annientato il Catania, davvero poca cosa, quanto invece per aver fatto ricredere dopo appena 4 vittorie, i 4 chiachill voltagabbana….. ora infatti tutti sul carro e orgogliosi di voi! Per quanto mi riguarda, grazie per quello che state facendo, da Uomini!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi