ManfredoniaRicordi di storia
A cura di Pascalonia

A scrive na cose

"A scrivere una cosa/ non ci impiego nulla,/ ma che faccio, tu non la leggi./ E poi…pure quando tu lo facessi/ che te ne importa del prefisso?"

Di:

A scrive na cose
ne nge vogghje ninde,
ma che fazze, tu ne lla ligge.
E po’…pure quanne tu llu facisse
che te ne mborte de llu prèfisse?
Tire annanze lla carrètte,
lli cjucce lli tine accume lli vù,
e pe stu fatte ca stanne i lù lù…
Che so’? Addumanne a llore,
pe cumanné ce fanne i corne d’ore
.

Pascalonia

A scrivere una cosa
A scrivere una cosa/ non ci impiego nulla,/ ma che faccio, tu non la leggi./ E poi…pure quando tu lo facessi/ che te ne importa del prefisso?/ Tiri avanti la carretta/ i ciuchi ce l’ài come li vuoi,/ e per questo fatto che stanno i lù lù (buoi…buoi…)./ Che cosa sono? Chiedilo a loro/ per comandare si fanno (pure) le corna d’oro.



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi