FoggiaManfredonia
"Come se nulla fosse. Come se non ci fossero inchieste sulle ditte coinvolte in appalti per manutenzione"

Luigi Gallo “Il sistema CONSIP continua”

"Nessuno dirà che questi appalti costano di più delle assunzioni dirette nelle scuole degli stessi lavoratori delle ditte o cooperative che continueranno ad essere sfruttati, sottopagati e ricattati"

Di:

FROM FACEBOOK

FROM FACEBOOK

Bari. ”Come se nulla fosse. Come se non ci fossero inchieste sulle ditte coinvolte in appalti per manutenzione. Come se il Ministro dello Sport Lotti e il padre di Renzi non fossero indagati. Come se l’Anticorruzione non avesse intimato il governo a non fare più proroghe per gli appalti di pulizia e manutenzione nelle scuole. Come se l’Antitrust non avesse denunciato il cartello tra le imprese per suddividersi gli appalti a tavolino.

Il governo inserisce nella “manovrina” l’art.64 per continuare a fornire soldi alle stesse ditte di pulizie e manutenzione con le solite proroghe e per continuare con il sistema di appalti miliardari a scapito di tutti noi contribuenti.

Nessuno dirà che questi appalti costano di più delle assunzioni dirette nelle scuole degli stessi lavoratori delle ditte o cooperative che continueranno ad essere sfruttati, sottopagati e ricattati. A loro andrebbe dedicato questo Primo Maggio appena trascorso. Che sia l’ultimo primo maggio vissuto da cittadini calpestati. Con un governo di cittadini partirà la lunga marcia per riconquistare tuta la dignità perduta”.

Così in una nota il deputato del Movimento 5 Stelle, Luigi Gallo.



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This