Manfredonia

Edilizia residenziale, Palese: sostituire IACP con APET e APER

Di:

Rocco Palese a Foggia (Consiglio comunale - image by N.Saracino)

Bari – “ELIMINARE in Puglia gli Iacp, gli Istituti Autonomi Case Popolari e sostituirli con due Aziende regionali: Apet (Azienda Pugliese per l’Edilizia e il Territorio) e Aper (Azienda Pugliese per l’Edilizia Residenziale) per garantire il diritto alla casa ai nuclei familiari che versano in condizioni economiche svantaggiate e per migliorare la modalità di gestione del patrimonio di edilizia residenziale pubblica, all’insegna della maggiore efficienza e dei minori costi di funzionamento”. È l’obiettivo che si prefigge la proposta di legge presentata dal capogruppo del Pdl alla Regione Puglia, Rocco Palese e dal consigliere Leonardo Di Gioia.

“Gli Iacp attualmente commissariati non hanno certo brillato fino ad oggi per efficienza e capacità di gestire in modo efficace il patrimonio immobiliare di edilizia residenziale pubblica. In particolare individuiamo l’esigenza di centrare con maggiore efficacia l’obiettivo di assicurare ai nuclei familiari pugliesi che si trovano in condizioni socio – economiche svantaggiate, il soddisfacimento del diritto alla casa; di uniformare gli strumenti di attuazione delle politiche abitative regionali, di migliorare le modalità di gestione del patrimonio pubblico e di contenere i costi generali di funzionamento dell’Amministrazione regionale”.

Case popolari Manfredonia (image: Torre Candele)

“Per questo – spiegano Palese e Di Gioia – la Proposta di Legge prevede la cessazione delle funzioni svolte dagli Iacp e la costituzione di due Aziende che subentrano nei rapporti attivi e passivi agli Istituti. Entrambe le Aziende, sottoposte al controllo e alla vigilanza dell’assessorato competente, avranno l’obbligo del pareggio di bilancio da perseguire attraverso l’equilibrio tra costi e ricavi e ciascuna di esse avrà un Amministratore Unico, un Direttore Generale, un Revisore dei Conti nominati dalla Giunta regionale con procedure selettive e un Organismo consultivo delle Province e dei Comuni per il quale non è prevista alcuna indennità.

Obiettivo è garantire una gestione aziendale e manageriale, quindi maggiormente efficiente del patrimonio immobiliare di edilizia residenziale pubblica e servizi migliori ai cittadini”. “Ci auguriamo pertanto – concludono Palese e Di Gioia – che su questa proposta possa esserci il favore del Governo regionale e la condivisione da parte dei colleghi degli altri Gruppi consiliari”.


LA PROTESTA DEI SINDACATI


Redazione Stato



Vota questo articolo:
1

Commenti


  • serena

    da notizie apprese dai giornali sembra che gli iacp abbiano tutti i bilanci in attivo e funzionino abbastanza bene.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi