Lavoro
Nota stampa

Aifi: ‘laureati in Scienze Motorie non possono accedere per legge al Master di I livello in Osteopatia’

L’A.I.FI. Puglia chiede che i criteri di ammissione al Master siano rivisti alla luce del Decreto Legislativo n.178 dell'8.5.1998


Di:

L’Università di Foggia ha diffuso un Bando di ammissione al Master di I Livello in “Trattamento osteopatico delle disfunzioni somatiche -la colonna vertebrale-” a.a. 2015/2016, aperto non solo agli operatori sanitari, ma anche ai laureati in Scienze motorie. L’A.I.FI. Puglia chiede che i criteri di ammissione al Master siano rivisti alla luce del Decreto Legislativo n.178 dell’8.5.1998 (istituzione del Corso di laurea in scienze motorie), che sancisce che i laureati in Scienze Motorie NON sono abilitati all’esercizio delle attività professionali sanitarie.

“Il Master – afferma il Presidente A.I.FI. Puglia Dott. Eugenio D’Amato – si legge nel bando, intende fornire ai corsisti le conoscenze necessarie per potere svolgere attività nella prevenzione, valutazione e risoluzione dei disturbi della colonna vertebrale generati da disfunzioni somatiche neuro-muscolo-scheletriche”, attività squisitamente sanitarie, come ha avuto modo di chiarire il Ministero della Salute rispondendo ad un’interrogazione parlamentare sull’argomento”.

Il Ministero ha le idee chiare: l’osteopatia può essere esercitata solo da professionisti sanitari. Ne consegue che chiunque pratichi osteopatia senza essere in possesso di una laurea sanitaria stacommettendo il reato di esercizio abusivo di professione sanitaria.

Nell’interesse dei Cittadini quindi, solo i Professionisti sanitari che hanno conoscenze e competenze per occuparsi della salute degli Utenti possono praticare le attività sanitarie e cercarne la validazione scientifica. La tutela del paziente prima di tutto.

L’Associazione dei Fisioterapisti ha già spiegato dettagliatamente all’Università di Foggia, in una nota del 25 aprile 2015, le giuste condizioni di accesso al Master, tenendo come riferimento la legislazione italiana. Alla luce del bando pubblicato, ritiene inconcepibile che una Università Italiana consenta di generare confusione sugli accessi ai Master Sanitari. Il rispetto della legge è fondamentale per tutti, cittadini come istituzioni.

L’Aifi Puglia di recente ha dovuto contestare all’Uni Foggia anche l’organizzazione di un corso teorico pratico – “Rieducazione Motoria”, destinato a “Studenti e Laureati in Scienze Motorie (o diplomati Isef), Medicina, Fisioterapia, Professioni Sanitarie; Istruttori e Tecnici delle Federazioni Sportive/Enti di Promozione Sportiva”, a dispetto della normativa vigente che, si ribadisce, non consente ai laureati in Scienze motorie di esercitare attività sanitaria. Il suddetto corso è stato al momento rinviato.

L’A.I.FI. Puglia non intende consentire il non rispetto della legge ed è pronta, supportata dalla sua dirigenza nazionale, a proseguire nella richiesta di modifica dell’accesso al Master.

(Taranto, 3 luglio 2015 – Il Presidente Eugenio D’Amato)

Aifi: ‘laureati in Scienze Motorie non possono accedere per legge al Master di I livello in Osteopatia’ ultima modifica: 2015-07-04T02:07:33+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
5

Commenti


  • Alessandro Parisi

    L’Osteopatia non è una professione sanitaria in Italia e pertanto può essere praticata da tutti coloro che hanno frequentato un corso ai sensi dello standard OMS 2010. Non esiste legge in Italia che vieta l’accesso a tali corsi per i laureati in scienze motorie per cui possono accedervi ranquillamente.


  • manuela

    sì.. chiunque può seguire corsi non riconosciuti dal ministero come le scuole di osteopatia. I master universitari sono un’altra cosa. Usare tecniche osteopatiche come terapia manuale con pazienti è riservato ad operatori sanitari.


  • Claudio

    Basta inserire master e corsi in osteopatia. Esistono delle scuole ed un percorso da seguire della durata di 6 anni. Ormai si cerca di fare il business con i laureati in scienze motorie che purtroppo non trovando un riconoscimento adeguato in ambito lavorativo con la loro laurea cercano qualcosa che permetta loro un miglioramento professionale. Ciò gli porta all’osteopatia e questa richiesta viene soddisfatta da università,scuole improvvisate e corsi che si referenziano come osteopatici, non facendo altro che uccidere l’osteopatia in quanto immettono sul mercato troppe persone che abbassano notevolmente la qualità della professione!!


  • mamma disperata

    MA SECONDO VOI I LAUREATI IN SCIENZE MOTORIE DEVONO MORIRE DI FAME AL PARI DEGLI STRAIERI? A CHE SERVE UNA LAUREA PER GUADAGNARE POCHI EURO? CHI L’HA INVENTATA QUESTA FACOLTA’?


  • Francesca

    Buongiorno,
    vorrei partecipare a questa discussione in quanto molto recente. Sono una ragazza laureata in scienze Motorie e sottolineo, prima di ogni polemica che solitamente potrebbe sorgere in queste conversazioni, che sono laureata in Scienze Motorie per svolgere la mia professione di Scienziata Motoria e non per cercare di essere equiparata a un fisioterapista (se no avrei tentato seimila volte fisioterapia no?). Detto questo, nell’ultimo periodo mi sono interessata molto all’osteopatia. I dubbi che mi assalgono però sono parecchi: frequentando un corso per conseguire il diploma, la mia professione di Osteopata verrà riconosciuta? Ovviamente so benissimo di non poter intervenire sui pazienti neurologici (SLA, Parkinson ecc..) in quanto quello è ambito della riabilitazione e quindi del personale sanitario, ne di prescrivere farmaci e cure. Ma l’ osteopatia, essendo professione non riconosciuta, è praticabile da un laureato in scienze motorie? Sto cercando di informarmi in mille modi, ognuno ovviamente porta come si suol dire “acqua al proprio mulino”.
    Vi ringrazio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi