Cronaca

Canosa di Puglia, droga e reperti archeologici in garage: arrestato 20enne


Di:

Anfora

L'anfora ritrovata dai carabinieri in un garage a Canosa di Puglia (St)

Canosa di Puglia – SCOPERTA dei Carabinieri della Stazione di Canosa in un garage di via dei Platani. L’ennesimo servizio antidroga dei militari, infatti, ha consentito di rinvenire in un garage nella disponibilità di Alessandro Rossignoli, un 20enne già noto alle Forze dell’Ordine, circa 30 grammi di marijuana, unitamente a materiale per il confezionamento della sostanza, 200 euro in contanti, un bilancino di precisione e un’anfora antica di pregevole fattura. Il giovane, che non ha saputo indicare la provenienza del vaso, è stato arrestato e subito associato presso la casa circondariale di Trani, dovendo rispondere di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti nonché di possesso illecito di beni culturali. Il reperto storico, affidato in custodia al museo civico di Canosa, è stato sottoposto a perizia da parte degli esperti della Soprintendenza dei Beni Culturali che ne hanno certificato la datazione. Si tratta di un vaso a doppio collo di ceramica listata, del tipo “Askos”, risalente al III secolo a.c..

Canosa di Puglia, droga e reperti archeologici in garage: arrestato 20enne ultima modifica: 2010-09-04T15:37:02+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi