CronacaRegione-Territorio

Fecondazione eterologa. Vendola: “Finalmente si cambia pagina”


Di:

Bari – “Finalmente si volta pagina, dopo anni di oscurantismo e di medioevo. Si volta pagina perché le Regioni semplicemente applicano una sentenza della Corte Costituzionale che cancella il divieto di ricorso all’eterologa per la fecondazione assistita”. Così il Presidente della Regione Puglia Nichi Vendola commentando l’approvazione all’unanimità, da parte della Conferenza delle Regioni, delle linee guida sulla fecondazione eterologa.

“Si volta pagina – ha continuato Vendola – perché emerge la consapevolezza che i diritti delle persone non possono essere subordinati ad una morale confessionale o ad una ideologia di Stato. Si volta pagina perché la vita reale e gli individui in carne ed ossa non possono essere prigionieri di quei fondamentalisti nostrani che hanno impugnato la religione come un codice del “sorvegliare e punire” imponendo al legislatore vincoli e prescrizioni che il giudice supremo ha giudicato lesive di principi fondanti della nostra convivenza”.

Per Vendola “ora si tratta di garantire l’effettività di un diritto, quello ad accogliere la vita anche con l’eterologa”.

“Ora tocca allo Stato e alle istituzioni – ha concluso il Presidente della Regione Puglia – accogliere nella platea dei livelli essenziali di assistenza anche il ricorso a questa tecnica di fecondazione assistita”.

Redazione Stato

Fecondazione eterologa. Vendola: “Finalmente si cambia pagina” ultima modifica: 2014-09-04T18:27:01+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This